Crosariol abbatte Reggio Emilia, Pistoia sogna le F8

Pubblicato il  

The Flexx Pistoia – Grissin Bon Reggio Emilia 85-71

(20-20, 26-18, 17-12, 22-21)

pistoiaQuintetti
The Flexx: Petteway, Crosariol, Roberts, Moore, Boothe.
Grissin Bon: Aradori, Needham, Polonara, Bonacini, Cervi.

Assenze
La gara tra le due squadre che concedono più minuti ai giocatori italiani è caratterizzata dalle defezioni di Della Valle e Gentile (da una parte) e capitan Antonutti e David Cournooh (dall’altra). Guai seri per il lungo friulano che è stato messo fuori a “tempo indeterminato” per il persistere del problema alla cervicale. Per Pistoia rientra Lombardi, dopo una settimana d’assenza per febbre, mentre in casa Grissin Bon arrivano di nuovo minuti importanti da Bonacini, partito in quintetto sia contro l’EA7 che al PalaCarrara.

Stato di forma
Dal punto di vista del morale, il migliore per entrambe. Se i padroni di casa sono reduci dalle prime due vittorie consecutive della stagione (Cantù e Pesaro), Reggio Emilia è stata l’unica a sottomettere Milano nel girone di andata. Pesano invece gli infortuni, da entrambe le parti.

Scelta tattica
Senza Della Valle e Gentile poche soluzioni a disposizione di coach Menetti che prova a pescare dalla panchina quintetti atipici e a sfruttare molto i mismatch. Esposito, come spesso accade, ruota velocemente i suoi effettivi e al 20′ anche Solazzi ha già giocato tre minuti. Nella ripresa il primo prova a cambiare la gara con la zona vista al Pala Dozza, ma è Esposito a regolare ad arte la difesa del terzo quarto.

La gara
Si illumina Petteway (7-2) risponde Aradori ed è subito parità. La sfida si sposta poi sotto canestro: Boothe rilancia, Polonara pareggia al 5′ (10-10). Al 7′ di gioco cinque punti consecutivi del texano Roberts aprono un mini-break a favore dei padroni di casa, adesso sul 18-14. Le molte seconde opportunità permettono a Reggio di accorciare poco dopo mentre Aradori sigla il primo sorpasso ospite a cronometro fermo (18-19). Gli ultimi 20” di una prolifica prima frazione volano via con un nulla di fatto dopo un blocco irregolare fischiato prima all’una e poi all’altra squadra dal direttore di gara: ci apprestiamo al quarto successivo con l’equilibrio a fare da padrone: 20-20. A scaldare il PalaCarrara ci pensa Ron Moore che, schierato da guardia, si alza per due volte in una manciata di secondi dalla linea dei 6,75; nell’altra metà del campo i tagli di Derek Needham mandano in bambola i difensori locali e dopo tre minuti poco è cambiato (28-26).  Quando il match sembra avere un padrone – Pistoia tocca il +9 grazie alle prodezze di Boothe – Aradori (già 15 punti a segno) e Lesic lo rimettono in piedi (35-32 al 17′) anche se è la The Flexx a tenere le mani sull’incontro. Nel finale il fattore è Teddy Okerafor – due assist e una penetrazione vincente il suo bottino – e i padroni di casa volano sul 46-38 con il canestro di Magro a fil di sirena. Solo Aradori a segno per la truppa di Menetti.

petteway pistoia

La zona degli ospiti imbriglia l’attacco pistoiese al rientro in campo, ma appena trovate le contromisure la The Flexx è letale. Crosariol fa le scarpe ai lunghi reggiani, Petteway porta la sua squadra in doppia cifra di vantaggio (57-46 al 27′) mentre la Grissin Bon perde un minuto e mezzo più tardi la sua quindicesima palla persa. Il +15 (63-48) a 32” dalla terza sirena è il massimo vantaggio della The Flexx fin qui, mentre i liberi di Lesic chiudono il quarto. L’ultimo periodo si apre con il quarto fallo di Roberts, prima che De Nicolao (4 punti e una palla recuperata in un amen) salga in cattedra. Black-out toscano e Reggio sul -9 dopo aver chiuso in maniera impeccabile il proprio pitturato, concedendo solo al 33′ il primo canestro agli avversari. Lombardi e Petteway tolgono ancora le castagne dal fuoco alla squadra di coach Esposito, che a 5 minuti dalla fine della gara si trova sul +12 (68-56). L’ultimo sussulto lo danno le triple di Polonara che valgono il 76-66 con 2’36”, ma una distratta Pistoia trova comunque il modo di assorbire il colpo. L’ultimo minuto inizia con il canestro di Boothe e un’altra persa (la 21esima) della Grissin Bon, a mettere la parola fine è invece il migliore in campo: Crosariol.

Svolta della partita
La difesa pistoiese della terza frazione, che costringe Reggio a perdere una quantità industriale di palloni e dà la forza ai padroni di casa per offendere a meraviglia. Al 29′ la The Flexx tocca il massimo vantaggio: +15 e 63-48.                                                    

Migliori in campo
Pistoia: Andrea Crosariol con 17 punti (8/11 da due e 1/3 ai liberi), 3 rimbazli, 2 palle recuperate e 1 stoppata in 26 minuti. Valutazione: 19.
Reggio Emilia: Pietro Aradori con 24 punti (7/14 da due, 1/4 da tre e 7/8 ai liberi), 3 rimbalzi, 3 perse e 4 assist in 33 minuti. Valutazione: 24.

Peggiori in campo
Pistoia: Daniele Magro con 6 punti (3/3 da due), 5 rimbalzi, 4 palle perse e 1 assist in 15 minuti.
Reggio Emilia: Riccardo Cervi con 7 punti (3/4 da due e 1/2 ai liberi), 8 rimbalzi, 3 palle perse, 1 assist e 2 stoppate in 26 minuti.

Tabellini
The Flexx: Crosariol 17, Petteway 15, Okereafor 2, Roberts 13, Moore 8, Magro 6, Boothe 16, Di Pizzo, Solazzi, Lombardi 8. Coach Esposito.
Grissin Bon: Needham 10, Aradori 24, Polonara 10, De Nicolao 10, Cervi 7, James 2, Strautins, Bonacini, Lesic 8, Mammi ne, Vigori ne. Coach Menetti.
Arbitri: Biggi, Rossi e Paglialunga.

Redazione BasketUniverso

About Redazione BasketUniverso

BasketUniverso nasce nel 2012 da un'idea di un gruppo di ragazzi con l'obiettivo di fornire ai lettori non solo news, ma anche approfondimenti e rubriche, più contenuti esclusivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.