Clamorosa rimonta di Malaga, che vince Gara-3 contro Valencia e conquista l’Eurocup

Pubblicato il  

Valencia Basket – Unicaja Malaga 58-63

(22-18, 11-12, 21-13, 4-20)

Twitter Liga ACB

Quintetti

VA: Vives, San Emeterio, Martinez, Thomas, Oriola

MA: Diaz, Nedovic, Waczynski, Brooks, Omic

 

La gara

Diaz apre la gara con una tripla ed è il protagonista dell’avvio dell’Unicaja, avanti 6-14 dopo 5′, nella seconda metà di gara gli ospiti subiscono però il break di Valencia, che con un 14-4 di parziale chiude la prima frazione sul 22-18. Dubljevic e Martinez in avvio di secondo quarto portano gli uomini in maglia arancione fino al +8, che al 14′ con un canestro di Sato diventa per la prima volta +10. I liberi di Brooks e i tentativi di Nedovic non sono sufficienti a riportare in vantaggio Malaga, ma se non altro riducono il divario fino al 33-30 con cui termina il primo tempo.

plazadeportiva.com

San Emeterio e Dubljevic all’inizio del terzo quarto sembrano confermare il copione del primo tempo, con Valencia che vola a +12. Diez e Suarez scrivono il -7 dell’Unicaja, ma è un fuoco di paglia: a meno di 2′ dalla sirena del terzo periodo scoppia una rissa e Malaga perde anche Omic, intervenuto dalla panchina a gioco in corso durante uno scontro tra Nedovic e Martinez, al 30′ i padroni di casa sono su un rassicurante +11 con un gioco da tre punti convertito da Sato. E’ nell’ultimo quarto che succede l’imprevedibile, proprio quando Malaga sembra spacciata: Will Thomas segna subito due punti per il +13, ma sono metà del bottino valenciano degli ultimi 10′. Malaga accorcia e con due triple, una di Diez e una di Smith, si porta a -2. E’ poi l’ex Cantù e Sassari Jeff Brooks a firmare il canestro del pareggio prima di un’altra tripla di Smith che fissa il punteggio sul 56-59. A un minuto e mezzo dal termine Valencia, con Dubljevic, trova gli altri due punti del proprio quarto quarto. Brooks stoppa l’ultimo tentativo dei padroni di casa di riportarsi sotto, due liberi uno suo e uno di Nedovic infine fissano il risultato finale sul 58-63. Alberto Diaz, al termine dell’incontro, viene nominato MVP della finale, mentre Malaga alza al cielo la prima Eurocup della propria storia.

 

Migliori in campo

VA: Bojan Dubljevic, con 16 punti è l’unico giocatore di Valencia in doppia cifra, con 4/8 da due e 2/4 da tre, oltre che a 6 rimbalzi. Segna due dei quattro punti casalinghi dell’ultimo quarto, ai posteri il giudizio se sia una buona o una cattiva notizia.

MA: Alberto Diaz e Jeff Brooks, il primo è l’MVP con appena tre tiri presi dal campo (tutti da tre, di cui due segnati) e 12 punti totali, il secondo è a suo modo decisivo con la stoppata che uccide definitivamente Valencia e chiude con 9 punti, 5 rimbalzi e 2 stoppate.

 

Peggiori in campo

VA: Rafa Martinez, protagonista della rissa, in campo non fa molto meglio con 3 punti e 0/5 da dietro l’arco, esce anzitempo con 5 falli.

MA: /

 

Tabellini

VA: Thomas 6, Diot NE, Van Rossom 6, Sato 5, Dubljevic 16, Vives, Martinez 3, Oriola 4, San Emeterio 7, Sastre 8, Ferrando NE, Sikma 3.

MA: Diaz 12, Okouo NE, Fogg 2, Diez 9, Smith 10, Nedovic 6, Lafayette, Waczynski 3, Brooks 9, Suarez 4, Musli NE, Omic 8.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.