Clamorosa rimonta di Malaga, che vince Gara-3 contro Valencia e conquista l’Eurocup

Pubblicato il 0  

Valencia Basket – Unicaja Malaga 58-63

(22-18, 11-12, 21-13, 4-20)

Twitter Liga ACB

Quintetti

VA: Vives, San Emeterio, Martinez, Thomas, Oriola

MA: Diaz, Nedovic, Waczynski, Brooks, Omic

 

La gara

Diaz apre la gara con una tripla ed è il protagonista dell’avvio dell’Unicaja, avanti 6-14 dopo 5′, nella seconda metà di gara gli ospiti subiscono però il break di Valencia, che con un 14-4 di parziale chiude la prima frazione sul 22-18. Dubljevic e Martinez in avvio di secondo quarto portano gli uomini in maglia arancione fino al +8, che al 14′ con un canestro di Sato diventa per la prima volta +10. I liberi di Brooks e i tentativi di Nedovic non sono sufficienti a riportare in vantaggio Malaga, ma se non altro riducono il divario fino al 33-30 con cui termina il primo tempo.

plazadeportiva.com

San Emeterio e Dubljevic all’inizio del terzo quarto sembrano confermare il copione del primo tempo, con Valencia che vola a +12. Diez e Suarez scrivono il -7 dell’Unicaja, ma è un fuoco di paglia: a meno di 2′ dalla sirena del terzo periodo scoppia una rissa e Malaga perde anche Omic, intervenuto dalla panchina a gioco in corso durante uno scontro tra Nedovic e Martinez, al 30′ i padroni di casa sono su un rassicurante +11 con un gioco da tre punti convertito da Sato. E’ nell’ultimo quarto che succede l’imprevedibile, proprio quando Malaga sembra spacciata: Will Thomas segna subito due punti per il +13, ma sono metà del bottino valenciano degli ultimi 10′. Malaga accorcia e con due triple, una di Diez e una di Smith, si porta a -2. E’ poi l’ex Cantù e Sassari Jeff Brooks a firmare il canestro del pareggio prima di un’altra tripla di Smith che fissa il punteggio sul 56-59. A un minuto e mezzo dal termine Valencia, con Dubljevic, trova gli altri due punti del proprio quarto quarto. Brooks stoppa l’ultimo tentativo dei padroni di casa di riportarsi sotto, due liberi uno suo e uno di Nedovic infine fissano il risultato finale sul 58-63. Alberto Diaz, al termine dell’incontro, viene nominato MVP della finale, mentre Malaga alza al cielo la prima Eurocup della propria storia.

 

Migliori in campo

VA: Bojan Dubljevic, con 16 punti è l’unico giocatore di Valencia in doppia cifra, con 4/8 da due e 2/4 da tre, oltre che a 6 rimbalzi. Segna due dei quattro punti casalinghi dell’ultimo quarto, ai posteri il giudizio se sia una buona o una cattiva notizia.

MA: Alberto Diaz e Jeff Brooks, il primo è l’MVP con appena tre tiri presi dal campo (tutti da tre, di cui due segnati) e 12 punti totali, il secondo è a suo modo decisivo con la stoppata che uccide definitivamente Valencia e chiude con 9 punti, 5 rimbalzi e 2 stoppate.

 

Peggiori in campo

VA: Rafa Martinez, protagonista della rissa, in campo non fa molto meglio con 3 punti e 0/5 da dietro l’arco, esce anzitempo con 5 falli.

MA: /

 

Tabellini

VA: Thomas 6, Diot NE, Van Rossom 6, Sato 5, Dubljevic 16, Vives, Martinez 3, Oriola 4, San Emeterio 7, Sastre 8, Ferrando NE, Sikma 3.

MA: Diaz 12, Okouo NE, Fogg 2, Diez 9, Smith 10, Nedovic 6, Lafayette, Waczynski 3, Brooks 9, Suarez 4, Musli NE, Omic 8.

 

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!

wpDiscuz