Sassari sbanca Krasnoyarsk e vola al quarto posto in classifica

Champions League Coppe Europee Home

Enisey Krasnoyarsk-Dinamo Sassari 65-75

(15-26; 19-16; 14-18;17-15)

Importante successo per la Dinamo Sassari, che non soffre le 6 ore di fuso orario e sconfigge in maniera piuttosto agevole l’Enisey Krasnoyarsk e chiude così il girone d’andata della Basketball Champions League al quarto posto, con tre vittorie e quattro sconfitte.
I ragazzi di coach Pasquini sabato affronteranno la capolista Brescia, in un match decisivo in chiave Final Eight.

I primi minuti del match sono tutti di marca sassarese e la Dinamo grazie a uno scatenato si porta subito sullo 0-16. Kanygin con un 2/2 dalla lunetta sblocca l’attacco russo, ma i padroni di casa continuano a litigare col ferro (0/11 nei 6′) e si ritrovano a -18: 4-22. Dowdell e Braimoh muovono la retina per la compagine russa e accorciano a -11: 11-22. Planinić e Pierre tengono Sassari saldamente avanti e i sardi chiudono i primi 10′ avanti 15-26.

Nel secondo periodo l’Enisey stringe le maglie in difesa aumentando anche le proprie percentuali al tiro e al 14′ con il canestro e fallo di Rebeć si porta a -2 (27-29). La Dbinamo dalla lunetta ha l’opportunità di allungare, ma inizialmente non riesce ad approfittarne e l’Enisey rimane a contatto: 33-36. Nell’ultimo minuto e mezzo del primo tempo un ritrovato Pierre, coadiuvato da Planinić creano un parziale importante in favore degli ospiti che chiudono il primo tempo sul 34-42.

12 punti per l’ex Cantù Dowdell.

Al ritorno dagli spogliatoi la Dinamo entra in campo molto più determinata e Jones e Hatcher riportano Sassari sul +16: 38-54. L’Enisey, trascinata da Hilliard, con un parziale di 6-0 prova a riportarsi a contatto, ma i ragazzi di coach Pasquini amministrano senza difficoltà il vantaggio: 48-60 al 30′.

Nel quarto e decisivo periodo le due squadre trovano con difficoltà la via del canestro e questo non può che agevolare la Dinamo, che con il solito Bamforth  controlla la partita: 58-69 al 37′. Hatcher con un canestro dalla media realizza il +13 che di fatto chiude i conti. Krasnoyarsk prova a ricorrere al fallo sistematico, ma il play ex Bilbao è freddo dalla lunetta e Sassari vince 65-75.

Enisey Krasnoyarsk: Dowdell 12, Hilliard 13, Gudumak 2, Liutych 7, Rebeć 4, Zavoruev 8, Zakharov 7, Ellis 5, Braimoh 5, Pavlov 0, Kanygin 2, Mitusov NE

Dinamo Sassari: Spissu 0, Gallizzi NE, Bamforth 14, Planinić 11, Devecchi 0, Randolph 0, Pierre 17, Jones 16, Hatcher 12, Polonara 5, Picarelli NE, Tavernari NE

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!