Alma, la vittoria è ancora tua: ma che sofferenza in gara 2 contro Montegranaro!

Home News Serie A2

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 80 – 79

(21-8; 26-14; 10-19; 28-22)

All’Alma Arena la Poderosa Montegranaro sfiora solo l’impresa ed esce ancora una volta sconfitta dal parquet giuliano dopo una grande partita. Trieste si salva solo nel finale, dopo essere partita a razzo nel primo quarto, recuperando lo svantaggio e portando a casa un’importantissima vittoria. L’Alma, infatti, si porta sul 2-0 nella serie grazie ai 17 punti e 8 rimbalzi di Green e ai 15 e 5 rimbalzi di Bowers e ai 13 di Mussini. Alla XL, invece, non bastano i 26 punti e 6 rimbalzi di Amoroso, i 25 punti e 5 rimbalzi di Powell e i 15 punti e 6 assist di Corbett.

Parte fortissimo Trieste con un 9-0 di parziale firmato da Mussini, Cavaliero e Green. L’Alma non ha pietà, mentre Montegranaro è rimasta negli spogliatoi, così con Da Ros e Bowers Trieste si porta addirittura sul 16-0. Tocca allora ad Amoroso e Powell svegliare la Poderosa, ma è un fuoco di paglia. I padroni di casa, infatti, con Green e Bowers mantengono l’ampio vantaggio (+13) fino al termine del quarto. Cittadini e compagni aprono il secondo quarto tornando presto a +16, ma Amoroso e Powell non ci stanno e riaprono la gara, riavvicinando gli ospiti (-2) con un super parziale di 11-0. Bowers tenta di scuotere la “bella addormentata” Alma con la tripla del +5, ma ancora Powell e poi Corbett portano clamorosamente in vantaggio la Poderosa (+2). Il solo Janelidze salva l’Alma prima dell’intervallo e impatta la gara sul 34-34 che chiude di fatto il primo tempo.

Al rientro in campo Corbett segna subito il +2, mentre Cavaliero con la tripla riporta avanti Trieste. Maspero  e compagni però ne hanno di più e Montegranaro vola presto a +7. L’Alma cerca di rientrare con Cittadini (-4), ma Powell ristabilisce subito le distanze. Trieste cerca di restare attaccata con Fernandez e Mussini, ma ancora Powell e Corbett piazzano anche il +11 per gli ospiti. Solo alla fine del quarto Green e compagni si riportano sotto e chiudono a  -5. All’inizio dell’ultimo periodo però Amoroso rimette subito a +11 la Poderosa, ma Green e Da Ros non ci stanno riportando a -5 l’Alma. La Poderosa però tiene botta e con Amoroso riallunga a +8. Tocca allora a Cavaliero e Green prendere per mano Trieste che in un battito di ciglia arriva poi al -3, ma Corbett non ci sta e la XL torna così a +6. Bowers però risponde presente e i padroni di casa rimontano fino al -2, mentre Powell prova a tenere ancora a distanza Montegranaro. Da Ros e Mussini completano però la rimonta per l’Alma a poco dalla fine, trovando con due zampate il +1. La Poderosa non demorde e rimette la testa avanti con Campogrande a 19 secondi dal termine, ma Green trova subito il fallo che decide la gara. L’americano è poi glaciale dalla lunetta facedo 2/2, che consegna così la vittoria per i padroni di casa proprio sul filo di lana. La preghiera di Maspero infatti non entra e l’Alma vince 80-79.

Non bastano le super prove di Amoroso e Powell a Montegranaro.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Fernandez 4, Green 17, Mussini 13, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze 4, Prandin 2, Cavaliero 9, Da Ros 10, Bowers 15, Loschi 0, Cittadini 6; Assenti: Coronica, Baldasso

Coach: Eugenio Dalmasson

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO: Rivali 0, Campogrande 6, Maspero 2, Treier 2, Zucca ne, Corbett 16, Amoroso 26, Nikolic ne, Powell 25, Altavilla ne, Gueye 2; Assenti: Mitt;

Coach: Gabriele Ceccarelli

Fabio Silietti

Nato a Trieste nel 1990, laureato in Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni, ha un passato come cestista e arbitro di pallacanestro. Scrive per Basket Universo da marzo 2015 come corrispondente per la Serie A2. Segue in particolare le vicende della Pallacanestro Trieste, la squadra della sua città natale. Oltreoceano segue i Lakers fin dai tempi del primo Kobe Bryant.
  • 46
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.