Alma, la vittoria è ancora tua: ma che sofferenza in gara 2 contro Montegranaro!

Home News Serie A2

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 80 – 79

(21-8; 26-14; 10-19; 28-22)

All’Alma Arena la Poderosa Montegranaro sfiora solo l’impresa ed esce ancora una volta sconfitta dal parquet giuliano dopo una grande partita. Trieste si salva solo nel finale, dopo essere partita a razzo nel primo quarto, recuperando lo svantaggio e portando a casa un’importantissima vittoria. L’Alma, infatti, si porta sul 2-0 nella serie grazie ai 17 punti e 8 rimbalzi di Green e ai 15 e 5 rimbalzi di Bowers e ai 13 di Mussini. Alla XL, invece, non bastano i 26 punti e 6 rimbalzi di Amoroso, i 25 punti e 5 rimbalzi di Powell e i 15 punti e 6 assist di Corbett.

Parte fortissimo Trieste con un 9-0 di parziale firmato da Mussini, Cavaliero e Green. L’Alma non ha pietà, mentre Montegranaro è rimasta negli spogliatoi, così con Da Ros e Bowers Trieste si porta addirittura sul 16-0. Tocca allora ad Amoroso e Powell svegliare la Poderosa, ma è un fuoco di paglia. I padroni di casa, infatti, con Green e Bowers mantengono l’ampio vantaggio (+13) fino al termine del quarto. Cittadini e compagni aprono il secondo quarto tornando presto a +16, ma Amoroso e Powell non ci stanno e riaprono la gara, riavvicinando gli ospiti (-2) con un super parziale di 11-0. Bowers tenta di scuotere la “bella addormentata” Alma con la tripla del +5, ma ancora Powell e poi Corbett portano clamorosamente in vantaggio la Poderosa (+2). Il solo Janelidze salva l’Alma prima dell’intervallo e impatta la gara sul 34-34 che chiude di fatto il primo tempo.

Al rientro in campo Corbett segna subito il +2, mentre Cavaliero con la tripla riporta avanti Trieste. Maspero  e compagni però ne hanno di più e Montegranaro vola presto a +7. L’Alma cerca di rientrare con Cittadini (-4), ma Powell ristabilisce subito le distanze. Trieste cerca di restare attaccata con Fernandez e Mussini, ma ancora Powell e Corbett piazzano anche il +11 per gli ospiti. Solo alla fine del quarto Green e compagni si riportano sotto e chiudono a  -5. All’inizio dell’ultimo periodo però Amoroso rimette subito a +11 la Poderosa, ma Green e Da Ros non ci stanno riportando a -5 l’Alma. La Poderosa però tiene botta e con Amoroso riallunga a +8. Tocca allora a Cavaliero e Green prendere per mano Trieste che in un battito di ciglia arriva poi al -3, ma Corbett non ci sta e la XL torna così a +6. Bowers però risponde presente e i padroni di casa rimontano fino al -2, mentre Powell prova a tenere ancora a distanza Montegranaro. Da Ros e Mussini completano però la rimonta per l’Alma a poco dalla fine, trovando con due zampate il +1. La Poderosa non demorde e rimette la testa avanti con Campogrande a 19 secondi dal termine, ma Green trova subito il fallo che decide la gara. L’americano è poi glaciale dalla lunetta facedo 2/2, che consegna così la vittoria per i padroni di casa proprio sul filo di lana. La preghiera di Maspero infatti non entra e l’Alma vince 80-79.

Non bastano le super prove di Amoroso e Powell a Montegranaro.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Fernandez 4, Green 17, Mussini 13, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze 4, Prandin 2, Cavaliero 9, Da Ros 10, Bowers 15, Loschi 0, Cittadini 6; Assenti: Coronica, Baldasso

Coach: Eugenio Dalmasson

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO: Rivali 0, Campogrande 6, Maspero 2, Treier 2, Zucca ne, Corbett 16, Amoroso 26, Nikolic ne, Powell 25, Altavilla ne, Gueye 2; Assenti: Mitt;

Coach: Gabriele Ceccarelli

  • 46
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.