Amoroso protagonista negativo del finale teso tra Biella e Torino

Home

Il lungo della PMS Torino si rende protagonista di una rissa sfiorata contro i rivali di Biella durante gara-4, valida per i quarti di finale dei playoffs.

Voskuil era stato punito dal giudice sportivo per aver sventolato la maglia, quali saranno i provvedimenti per Amoroso?
Voskuil era stato punito dal giudice sportivo per aver sventolato la maglia, quali saranno i provvedimenti per Amoroso?

Il tifo è ancora nell’occhio del ciclone in questi playoffs di LegaDue; dopo l’acceso post partita nel derby siciliano tra Barcellona e Capo d’Orlando, si accende anche il finale di partita tra Angelico Biella e PMS Torino. Al centro delle polemiche c’è Valerio Amoroso, lungo trentaquattrenne della squadra del capoluogo piemontese, che a fine partita si reca sotto la curva ospite (la partita si è giocata al Palaruffini di Torino) provocandola in modo plateale e scatenando l’inferno. Dalla panchina di Biella si alza il capitano, Tommaso Raspino, che viene trattenuto a stento dai compagni di squadra. La curva biellese si schiera al fianco del proprio capitano e replica all’antisportività di Amoroso lanciando oggetti in campo e insultando i rivali torinesi. Sugli spalti si sfiora la rissa, con gli addetti alla sicurezza che non riescono a contenere l’impeto della folla.

Fuori dal campo c’è anche spazio per delle dichiarazioni scottanti da parte di Gianni D’Adamo, amministratore delegato dell’Angelico Biella:

<<Ci dispiace che una partita così sia stata rovinata dal gesto finale di Amoroso. Se Voskuil ha avuto due giornate di squalifica per aver sbandierato la maglietta, spero ci sia una giustizia sportiva che punisca Amoroso.>>

In attesa dei provvedimenti del giudice sportivo, inevitabili in questo caso, non ci resta che guardare con disappunto l’ennesimo brutto episodio che rovina una serie spettacolare, caratterizzata dal bel gioco e dall’agonismo in campo.

 

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Amoroso protagonista negativo del finale teso tra Biella e Torino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.