Brindisi, Marino contro la FIP: “Via i vincoli sugli stranieri, mercato libero”

Home News Serie A

Il presidente della New Basket Brindisi, Ferdinando Marino, ha parlato a La Repubblica della sua soluzione per far crescere il basket italiano. L’ex numero uno della Lega si è detto totalmente contrario alla proposta di Tanjevic, proponendo, invece, la totale liberalizzazione del mercato.

Costringere una squadra a far giocare sempre degli italiani fa crescere a dismisura il loro potere contrattuale quindi le società, per far quadrare i conti, sarebbero costrette a risparmiare sugli stranieri, firmandone molti di scarso valore che non farebbero crescere il movimento. La liberalizzazione degli stranieri, invece, aiuterebbe di più a coltivare i nostri talenti, darebbe respiro ai club e consentirebbe di fornire alla Nazionale giocatori veri, già pronti. La FIP predica bene ma non ci aiuta, serve il mercato libero con premi alle squadre che operano bene con il vivaio.

Roberto Caporilli

Nato ad Alatri (Fr) nel ’93 e qui diplomato al Liceo Classico. Laureato in Lingue e Letterature Moderne all’Università di Roma Tor Vergata nel 2016, collanora con BU da Ottobre del 2012. Appese le scarpette al chiodo dopo essere arrivato fino alla C2 con la squadra della sua città, è istruttore minibasket e collabora con varie testate della provincia di Frosinone.
Addetto stampa del Basket Ferentino dal 2015 al 2017, anno durante il quale è diventato giornalista pubblicista.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!