Champions League: le classifiche al termine del girone d’andata

Champions League Coppe Europee

Si è chiuso ieri (6 dicembre ndr) il girone d’andata della Basketball Champions League, che vede impegnate 4 squadre italiane (Dinamo Sassari, Scandone Avellino, Reyer Venezia e Orlandina).

Girone A

Nel gruppo A l’A.S. Monaco dopo aver raggiunto le Final Four nell’edizione 2016-2017, vuole continuare a stupire e chiude il girone d’andata con 7 vittorie in altrettante partite. Al secondo posto segue il Pinar Karsiyaka, prossimo avversario della Dinamo Sassari già capace di espugnare il PalaSerradimigni alla prima giornata della Basketball Champions League. Oltre a Monaco e Pinar, è stata capace di espugnare la fortezza della Dinamo Sassari anche l’Oldenburg, che al giro di boa chiude con 4 vittorie e 3 sconfitte, queste ultime subite con Enisey, Monaco e Hapoel Holon. Grazie alle due vittorie ottenute contro Hapoel e Enisey, chiude al quarto posto la Dinamo di coach Pasquini (3-4). Sempre con un record di 3-4 c’è l’UCAM Murcia, che dopo aver vinto le prime due partite ha perso quattro delle successive cinque partite, finendo così al quinto posto.
Chiudono la classifica, con un record di 2-5 la Juventus Utena, l’Enisey Krasnoyarsk e l’Hapoel Holon.

Classifica: A.S. Monaco 14, Pinar Karsiyaka 12, EWE Baskets Oldenburg 11, Dinamo Sassari 10, UCAM Murcia 10, UNET Holon 9, Enisey Krasnoyarsk 9, Juventus Utena 9.

Girone B

Il girone B vede al primo posto l’Iberostar Tenerife in coabitazione l’MHP Riesen Ludwigsburg. I canarini hanno perso il loro unico match contro il Ventspils nella gara d’apertura, mentre i tedeschi sono stati sconfitti proprio dai campioni uscenti. A 12 punti segue il Neptunas Klaipeda, squadra col migliore attacco del gruppo (598 punti segnati) che tiene alto il nome della Lituania nella competizione. Il Ventspils dopo l’exploit dell’esordio con la vittoria contro l’Iberostar non è riuscito a tenere un ottimo ritmo e ha chiuso il girone d’andata con 3 vittorie e 4 sconfitte. Sempre a 10 punti c’è l’Elan Chalon, che dopo la vittoria della Europe Cup vuole fare bene anche nella massima competizione FIBA. Seguono Gaziantep e Paok con 2 vittorie e 5 sconfitte e chiude la classifica la SikeliArchivi Capo d’Orlando, squadra col peggior attacco dell’intera competizione (appena 60.6 punti di media) e capace di vincere solo una partita, quella contro il Ventspils.

Classifica: Iberostar Tenerife 13, MHP Riesen Ludwigsburg 13, Neptunas Klaipeda 12, Ventspils 10, Elan Chalon 10, Gaziantep 9, PAOK 9, Orlandina 8.

Girone C

Nonostante la sconfitta subita contro l’Estudiantes nell’ultima giornata, la Reyer Venezia mantiene il primato nel girone C, in virtù della vittoria ottenuta nello scontro diretto con lo Strasburgo. I campioni d’Italia, così come i transalpini, chiudono il girone d’andata con 5 vittorie al fronte di 2 sole sconfitte. Con un record di 4 vinte e 3 perse un gruppo formato da Banvit, Estudiantes e Bayreuth che verosimilmente si giocherà la qualificazione fino alla 14esima giornata. L’AEK Atene, con 10 punti proverà a fare lo scherzetto a due delle tre contendenti, mentre Petrol Olimpija e  Rosa Radom, rispettivamente con 2 e 1 vittoria all’attivo difficilmente potranno andare avanti in Champions League.

Classifica: Umana Reyer Venezia 12, SIG Strasbourg 12, Banvit 11, Movistar Estudiantes 11, medi Bayreuth 11, AEK 10, Petrol Olimpija 9, Rosa Radom 8.

Girone D

Grazie a un’ottima difesa (la seconda migliore della competizione con 66.7), il Besiktas al giro di boa si trova al primo posto nel girone D, staccando di una sola vittoria il Nanterre 92, che proprio nell’ultima giornata è stato sconfitto dai turchi per 79-74. Pur senza la sua stella Saint-Roos,  il CEZ Nymburk riesce a dire la sua anche in questa edizione della BCL, chiudendo al terzo posto con un record di 4-3 il girone d’andata. Al quarto posto, l’ultimo utile per la qualificazione,  si trova la Sidigas Avellino, che dopo aver battuto il Besiktas all’esordio ha subito sconfitte evitabili come quella contro lo Zielona Gora, e Bonn, rispettivamente settima e ottava e con 2 vittorie all’attivo. Chiudono a 10 punti (gli stessi di Avellino), Zielona Gora e Oostende.

Classifica: Besiktas Sompo Japan 13, Nanterre 13, CEZ Nymburk 11, Sidigas Avellino 10, Aris 10, Oostende 10, Stelmet Zielona Gora 9, Telekom Baskets Bonn 9

In grassetto, le squadre che otterrebbero la qualificazione al turno successivo.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!