BU Power Ranking, Eastern Conference: le squadre in corsa per i playoff  

  RSS

Giovanni Aiello
Amatore Redattore
Iscritto: 4 anni fa
Post: 12
12 ottobre 2017 14:06  

Dopo esserci districati nella disastrosa situazione della Eastern Conference, incominciamo a dare uno sguardo alle squadre che potrebbero lottare per un posto ai playoff, passando prima dai Pacers.

 

10. INDIANA PACERS

E’ difficile fare previsioni sul futuro dei Pacers, ma questa stagione non dovrebbe riservarci particolari sorprese. La dirigenza, dopo la partenza di Paul George, ha deciso di assemblare un gruppo di giocatori navigati (Joseph, Collison, Bogdanovic) con alcuni giovani (Sabonis,Oladipo, Anigbogu, Leaf), nella speranza siano in grado di “traghettare” la squadra in questo nuovo anno zero. Gli occhi sono tutti puntati su Myles Turner: il giovane centro ha mostrato, nonostante una certa incostanza, sprazzi di talento e buone basi tecniche, convincendo lo staff a puntare sulle sue potenzialità. Il roster costruito per questa stagione è composto per lo più di “giocatori da rotazione nba”: il traguardo playoff è un miraggio anche in questa conference, ma esiste oggettivamente la possibilità che questo roster valga un numero di partite maggiore di almeno 4/5 squadre ad est. Questo potrebbe essere un problema quando a metà stagione si deciderà di cambiare rotta (tanking).

Toccherà a McMillan costruire un gioco che permetta di valorizzare al massimo le risorse di cui è a disposizione, ma i risultati raccolti l’anno appena passato non sono particolarmente incoraggianti.

 

9. DETROIT PISTONS

Gli scarsi risultati ottenuti nella passata stagione hanno tolto quel poco di fiducia che ancora aleggiava attorno a questa squadra: era necessario cambiare qualcosa e da Boston è arrivato Avery Bradley, dopo aver chiuso a 16 di media la sua miglior annata nella Lega. Tutto dipende dallo stato fisico e mentale di Reggie Jackson e Andre Drummond, reduci loro, invece, da un brutto rendimento: con la partenza di Marcus Morris avrà molti più minuti a disposizione Stanley Johnson, uno dei pochi su cui può valere la pena fare un discorso a lungo termine. Per il resto si aspetterà di vedere di che pasta è fatto Luke Kennard e se può avere spazio in NBA: Van Gundy avrà nel suo arsenale un esterno tutto fare come Bradley, ma rimane imprescindibile la necessità di un contributo più concreto da parte di Jackson, che durante la scorsa regular season è stato lasciato volentieri più di una volta in panchina per Ish Smith. Si possono contendere un posto per i playoff? Secondo il mio parere no, ma il livello della concorrenti è talmente infimo che non mi stupirei del contrario.

 

8. PHILADELPHIA 76ERS

Sono entusiasta di vedere questi nuovi 76ers, sono curioso e impaziente di vedere cosa saranno in grado di fare a Philadelphia, ma allo stesso tempo sono consapevole che potrebbe anche trattarsi di un clamoroso flop. Dati alla mano Embiid, fresco del ricco rinnovo , per quanto abbia mostrato tratti di talento puro e gioco dominante, ha pur sempre saltato più di 200 partite in appena 3 anni e non mi pare che i medici non abbiamo ancora dato il via libera per i back-to-back. Simmons e Fultz per quanto talentuosi sono due rookie ed il terzetto in questione non ha ancora giocato un minuto insieme in NBA. Le aggiunte di Redick e Johnson sono fondamentali per fare un altro passo in avanti verso il processo di maturazione di questa squadra: il livello pessimo di questa Eastern Conference potrebbe consentire ai 76ers di raggiungere i playoffs e sulla carta abbiamo di fronte una squadra giovane, fisica e talentuosissima, ma che oggettivamente non può fare a meno del suo centro se vuole sperare in qualcosa di concreto.

Quindi giusto l’hype per “The Process”, per vedere Saric migliorare ancora dopo il suo buon anno da rookie e per raccogliere i frutti di stagioni e stagioni passate a tankare, ma non mi sembrerebbe corretto dare per scontata una stagione vincente per questa franchigia.

 

7. CHARLOTTE HORNETS

Brutta gatta da pelare l’infortunio di Batum: il francese è il giocatore collante di questa squadra e la sua assenza potrebbe pagarla cara coach Clifford, soprattutto ad inizio campionato. C’è la necessità di inserire un giocatore “ingombrante” come Howard negli schemi degli Hornets e questa transizione potrebbe richiedere del tempo. Tra gli esterni allora ecco che potrebbe guadagnare minuti il rookie Malik Monk, mentre in cabina di regia ci aspettiamo una conferma sui livelli visti nella passata stagione da parte di Kemba Walker, fresco di prima convocazione all’All Star Game. La panchina corta, soprattutto tra le guardie, potrebbe penalizzarli in chiave playoff, motivo per cui non vedo come possano sperare al momento in qualcosa di più di un primo turno in post-season, ma starà a Clifford trovare equilibrio tra le rotazioni e sfruttare quanto di buono avevano fatto vedere Kaminsky e Cody Zeller prima dell’infortunio.

 

6. MIAMI HEAT

Un avvio di stagione disastroso, risolto da un finale che vanta 30 vittorie e 11 sconfitte: non ci sono dubbi che la squadra di coach Spo abbia dimostrato di potersi meritare un posto ai playoffs, ma questa volta non saranno ammessi errori. Pat Riley ha deciso di confermare l’intero blocco della passata stagione con i rinnovi di Waiters, Johnson e Richardson e molto passerà anche dalla loro conferma ai livelli visti l’anno scorso. Per il resto tutto ruota intorno ai due assi portanti del roster, Dragic e Whiteside: il primo, fresco della storica medaglia agli europei, arriva da una stagione chiusa a 20 punti e quasi 6 assist di media, mentre il secondo è il perno della difesa di Miami e si adatta adeguatamente al gioco fisico di Spoelstra. Il compito più difficile sarà quello di mantenere alto il livello di concentrazione e ottenere il massimo rendimento da subito, a partire già dal mese di Ottobre, ma hanno le carte in regola per togliersi qualche soddisfazione.

Buone notizie invece per quanto riguarda Justise Winslow: ha giocato diversi minuti in pre-season e potrebbe essere lui il vero acquisto per questa stagione.


RispondiQuota
  
Attendi

Effettua il Login o Registrati

  •  
  •  
  •  
  •