E’ morta Pat Summitt, emblematica coach della NCAA femminile

Pubblicato il 0  

Era un vero e proprio emblema del basket collegiale femminile Pat Summitt, scomparsa ad appena 64 anni in una casa di cura a Knoxville, in Tennessee. I numeri da coach sono impressionanti: nessuno ha mai vinto tante partite quanto lei in NCAA, compresa anche quella maschile, mai un record perdente in 38 stagioni, 8 volte campione del torneo NCAA femminile, 16 volte vittoriosa nella SEC, 8 volte Coach dell’Anno della NCAA femminile, 7 volte Coach dell’Anno della SEC e l’impressionante record di 1098-204 e l’84% abbondante di vittorie.

Nel 2011 le fu diagnosticato il morbo di Azlheimer, Pat Summitt aveva comunque voluto chiudere la stagione in panchina, anche se con un ruolo più ridimensionato come assistente del suo precedente vice. Nella sua lunghissima carriera si era seduta solo su una panchina, quella delle Tennessee Lady Vols.

“Pat Summitt è la nostra John Wooden. Non importa quanti titoli vinceranno gli altri allenatori, non ci sarà mai un’altra Pat”, ha commentato Kim Mulkey, coach di Baylor, paragonandola alla leggenda per eccellenza del basket collegiale, che vinse 10 titoli NCAA con UCLA.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!

wpDiscuz