EuroCup: rilasciati i primi riconoscimenti. COY a Martinez, Rising Star a Smits di Fuenlabrada

Coppe Europee Eurocup

L’EuroCup è ormai giunta al termine. Alle porte c’è l’attesa finale tutta spagnola Unicaja Malaga-Valencia Basket: le compagini spagnole hanno rispettivamente superato Lokomotiv Kuban e Hapoel Gerusalemme e sono ormai pronte ad affrontarsi per il secondo titolo continentale.

Nel frattempo sono stati rilasciati i primi premi individuali.
Ad accaparrarsi il riconoscimento di Coach of The Year è Pedro Martinez, allenatore proprio della finalista Valencia: il coach spagnolo ha guidato i suoi uomini all’ultimo scontro con un record di 17-3, la sua squadra ha la seconda migliore difesa della competizione (73.85 punti subiti) e vanta il minor numero di palle perse a partita (solo 11.6). Valencia è stata anche la migliore squadra a rimbalzo d’attacco (12.5).
Non è il primo premio nella bacheca di Martinez: infatti il coach nativo di Barcellona può già vantare il riconoscimento di allenatore più giovane della storia a vincere un trofeo europeo (fu una coppa Korac, vinta in finale contro la Scavolini Pesaro nell’ormai lontano 1990).

Il premio di miglior giovane della competizione lo porta a casa il 21enne Rolands Smits, in forza al Montakit Fuenlabrada (il riconoscimento viene consegnato ad un giocatore di età inferiore ai 22 anni compiuti entro il 1 luglio dell’estate precedente all’inizio della stagione): l’ala del Fuenlabrada ha totalizzato 9.4 punti, 2.8 rimbalzi, e 0.9 assist di media (60% da due, 48% da tre), risultando il terzo migliore, sia per punti segnati che per rimbalzi catturati, della sua squadra. Grazie al suo contributo il Fuenlabrada ha sfiorato la qualificazione ai playoff di EuroCup.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!