Goran Dragic premiato come Miglior europeo del 2017: “Grande onore affiancare Drazen, Gasol e Nowitzki “

Home NBA News

L’ultima gara dei Miami Heat contro i Milwaukee Bucks è stata significativa per Goran Dragic. Lo sloveno è stato infatti premiato come miglior giocatore europeo del 2017, a coronare l’annata perfetta tra Eurobasket 2017 (vinto da MVP) e convocazione all’All Star Game, arrivata qualche giorno fa in sostituzione all’infortunato Kevin Love. Dragic ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, che ha consegnato l’Euro Player 2017 al numero 7 degli Heat.

Avere il mio nome affianco a quello di Drazen Petrovic, Gasol e Nowitzki è un grande onore: significa essere considerato il migliore. Ne sono orgoglioso.” ha commentato Goran, che ha superato la concorrenza del connazione Luka Dončić e quella di Kristaps Porzingis. Non sono mancate alcune domande sulla nazionale slovena: «Non c’è un segreto. Dipende dal momento. Anche voi avete avuto nazionali forti […]. Ci vuole anche fortuna. Ci sono stati periodi in cui avevamo ottimi giocatori, ma non andavamo oltre gli ottavi o i quarti. Gran parte del merito va al nostro allenatore Kokoskov: ci ha fatto credere che l’impresa era nelle nostre possibilità». Lasciare la nazionale? «Sento il peso di tanti estati senza fermarmi […] però l’Olimpiade è molto attraente. Se ci qualificassimo, comincerei a non dormire la notte. Diciamo che potrei cambiare idea…».
Tra i suoi ispiratori Drazen Petrovic, Sasha Djordjevic e Predrag Danilovic mi affascinava il suo modo di stare in campo: aveva l’aurea naturale del leader»), oltre che Steve Nash, compagno di squadra ai Phoenix Suns («Stargli vicino è stato come frequentare una scuola di eccellenza») e tra i sogni quello di vincere un titolo NBAQui a Miami? Perché no. Ho vinto l’oro all’Europeo con la Slovenia a cui nessuno concedeva una possibilità. Non lo puoi sapere»). E sulla convocazione all’All Star Game aggiunge: «Finalmente realizzo un altro sogno».

  • 162
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.