Kevin Garnett ha le idee chiare: “Voglio diventare il proprietario dei T’Wolves”

Pubblicato il 0  

kgwolvesI Boston Celtics, Ray Allen e Paul Pierce lo hanno portato, o meglio lo hanno accompagnato, verso il suo primo ed unico anello NBA, lo hanno consacrato come uno tra i migliori della storia del gioco ed hanno fatto di lui un vero e proprio personaggio in campo e fuori, ma la franchigia che ha scommesso su Kevin Garnett scegliendolo con la chiamata #5 direttamente dall’ High School, che lo ha fatto crescere e lo ha fatto diventare un vero campione è situata a Minneapolis e risponde al nome di Timberwolves.

Il legame che c’è tra il giocatore, la squadra e la città è rimasto vivo ed intenso nel corso degli anni e potrebbe continuare anche nel futuro. Intervistato da ESPN “The Big Ticket” ha infatti confermato che Minneapolis sarà la città del suo futuro ed ha aperto ad uno scenario interessante e romantico, ecco cosa ha detto:

Appena finirò di giocare proverà ad acquistare i Timberwolves. Cercherò di mettere insieme una cordata di imprenditori pronti ad appoggiarmi ed acquisterò la franchigia, è questo il mio sogno.

KG che ha giocato le sue prime 12 stagioni NBA con i Minnesota Timberwolves non riuscirà di certo ad acquistare da solo l’intera franchigia, basta pensare che Ballmer ha pagato i Los Angeles Clippers ben 2 miliardi di dollari, per questo dovrà accontentarsi di una parte di essa o, come lui stesso ha suggerito, appoggiarsi a degli imprenditori. Glen Taylor, attuale proprietario di maggioranza dei T’Wolves, si è già dimostrato intenzionato a cedere alcune quote della franchigia in modo da potersene liberare più facilmente in un futuro non troppo lontano, il piano di KG è quindi tutt’altro che utopia.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!

wpDiscuz