LaVar Ball avverte i Lakers: “Se non prenderanno anche LiAngelo e LaMelo, Lonzo non rinnoverà”

Home NBA News

Risuonano minacciose per i Los Angeles Lakers le dichiarazioni appena arrivate dalla Lituania che portano la firma di LaVar Ball. Il capo-famiglia dei Ball ha già più volte manifestato il desiderio di vedere tutti e tre i propri figli in maglia giallo-viola contemporaneamente: Lonzo è stato scelto come seconda chiamata assoluta all’ultimo Draft, LiAngelo e LaMelo sono invece emigrati in Europa, al Pirenai Vytautas. LiAngelo è ad un anno dall’eleggibilità al Draft e, come già detto da LaVar, sarà one-and-done, ovvero già dall’anno prossimo l’obiettivo sarà quello di andare in NBA (sebbene, è giusto ricordarlo, sia l’unico dei tre a non essere mai stato in orbita NBA fino ad ora). LaMelo avrà altri due anni, dopo questo, e sarà eleggibile per il Draft 2020, il piano per lui è quello di rimanere in Lituania e sviluppare il proprio gioco (è considerato come una Top Pick per il 2020).

Oggi però LaVar è passato ad una sorta di minaccia ai Lakers: se non firmeranno LiAngelo in estate e riuniranno tutti e tre i fratelli nei prossimi anni, Lonzo potrebbe decidere di lasciare in free agency, dal momento che alla quarta stagione potrebbe liberarsi dal contratto.

Voglio che tutti e tre i miei ragazzi giochino per i Lakers. Ma se non dovesse succedere, vi dico fin da ora cosa accadrà. Se non prenderanno Gelo quest’anno, lo riporterò qui a Prienai a giocare con Melo per due anni. A quel punto Lonzo sarà nel suo terzo anno NBA e voglio che tutte le squadre della Lega sappiano che non rinnoverà con i Lakers, ma andrà in qualsiasi franchigia deciderà di firmare tutti e tre i fratelli. Questo è il mio piano. Lonzo gioca al meglio quando è con suo fratello. Perché non dovrebbe? E’ un tiratore incredibile, non giocano nello stesso ruolo. Avete visto quanto successo ha avuto quando ha giocato con suo fratello [all’high school di Chino Hills, ndr]? Perché non dovrebbero essere intelligenti e dire: ok, vuoi tuo fratello? Completiamo la Royal Flush e portiamolo qua. Non deve passare per nessun Draft, basta firmarlo da free agent. Non dovranno dargli 15 milioni a stagioni, ne basta uno per tre anni. Perché fanno così tanti soldi fuori dal campo che sono spiccioli. Quindi a quel punto vincerebbero titoli dopo titoli basandosi sul fatto che i miei ragazzi non lascerebbero mai la squadra. Questo è ciò che intendo: titoli, titoli, titoli. Per vincere bisogna tenere insieme le squadre per molto tempo, ma non si riesce perché le altre squadre offrono più soldi. Per questo motivo i giocatori cambiano squadra di frequente.

Francesco Manzi

Milano native. Laureato in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano, studente di Comunicazione per le Organizzazioni e le Imprese all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Tifoso degli Orlando Magic e dell'AC Milan, fondatore di BasketUniverso con una passione smodata per sport e musica rap.
  • 438
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.