North Carolina campione NCAA

NCAA Recap

#1 Gonzaga – #1 North Carolina 65-71

Probabilmente questa è la finale più giusta per un tabellone NCAA che ha stupito fin dal primo turno, con continui upset in grado di sconvolgere ogni pronostico ipotizzabile. Con percorsi differenti, ma con un marzo di sole vittorie, i Bulldogs e i Tar Heels si incontrano davanti a 78.000 spettatori presenti a Phoenix per il titolo NCAA.

Cronaca: A rompere il ghiaccio è Pinson che inchioda in contropiede il 2-0 Tar Heels. Gonzaga non si lascia intimidire ed emerge subito, dimostrando il perché delle 37 vittorie in 38 partite, spinta dalle giocate di un Williams-Goss talentuosissimo e dalle triple di Perkins. Per North Carolina emerge Berry con i suoi tiri da tre punti che impediscono ai Bulldogs di prendere il controllo del match. Nel finale del primo tempo Gonzaga prova ancora a spingere sull’acceleratore con Perkins, ma Meeks tiene nuovamente i suoi a contatto con gli avversari e le squadre vanno negli spogliatoi con Gonzaga in vantaggio 35-32.

Al rientro in campo North Carolina è più presente a se stessa e ribalta prontamente il punteggio, con un 8-0 di parziale. Collins sveglia i suoi compagni con un gioco da tre punti ed è l’inizio di un contro parziale che riporta in vantaggio Gonzaga. Pinson interrompe il parziale di 8-0 degli avversari e il punteggio viene nuovamente ribaltato, simbolo di una partita veloce ed equilibrata, ma anche molto confusa. Berry è il più presente in campo, mentre Karnowski e Jackson sono totalmente fuori partita, ostinati a prendersi responsabilità in campo. A 10′ dalla fine il punteggio è 50-50. Molti fischi interrompono sovente il gioco, interrompendo anche la continuità e la confidenza delle squadre sul parquet; Gonzaga insegue UNC, rimanendo sempre a contatto e a 3′ dalla fine il punteggio è 61-62. I Bulldogs tornano in vantaggio con 4 consecutivi di Williams-Goss, però Phoenix assiste all’ennesimo contro sorpasso con un gioco da tre punti di Jackson. Nel finale Gonzaga non ha più energie e perde totalmente l’orientamento in campo, regalando a North Carolina il titolo NCAA. Termina 65-71.

Note: Non è stata una delle migliori finali NCAA, condizionata dai molti fischi sbagliati degli arbitri e da un ritmo di gioco elevatissimo che ha portato con sé moltissimi errori. La chiave del successo di UNC è stata la capacità di andare a rimbalzo offensivo, accompagnata da un’ottima partita di Berry. Gonzaga ha avuto paura di vincere, non osando più del dovuto e con un Karnowski ostinato a incidere su una partita nella quale non è mai riuscito a entrare.

MVP: Berry.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!