Pistoia, non è ancora finita! Venezia esce sconfitta in gara3

Pubblicato il  

The Flexx Pistoia – Reyer Venezia 89-75

(22-24; 19-10; 19-19; )

QUINTETTI

PISTOIA: Jenkins, Lombardi, Moore, Petteway, Crosariol

VENEZIA: Tonut, Ortner, Bramos, Peric, Haynes

STATO DI FORMA

E’ già “in or out” per la compagine di coach Esposito, che oggi dovrà assolutamente centrare il successo e ritrovare non solo il trend offensivo, ma anche l’entusiasmo nel gioco che ha lanciato i biancorossi fino ai playoff; dopo aver tenuto gli avversari sui 70 punti di media nelle prime due gare, i lagunari possono piazzare il colpo del KO stasera stessa.

LA GARA

Le triple di Haynes e Bramos danno il giusto imprinting iniziale a Venezia, con Pistoia che prova ad aggrapparsi alle soluzioni dentro l’area con il penetra e scarica, ma non basta sul 5-12 dei primi 3′ e mezzo; l’attacco biancorosso non prende ritmo e non riesce a perforare la difesa lagunare, mentre Peric allunga per i suoi. Dopo i liberi, Pistoia comincia ad esprimere un gioco più intenso e veloce ritornando prepotentemente a -2 (16-18), costringendo De Raffaele al timeout; la grinta di Petteway è l’arma in più dei padroni di casa per il sorpasso, ma le squadre calano di concentrazione con continui turnovers nonostante l’alta intensità e chiudono il primo periodo sul 22-24.

Le soluzioni individuali di Pistoia non portano risultati, ma Moore sente la partita e tiene i suoi in corsa, con Jenkins e Lombardi a sostegno per il nuovo vantaggio sul 28-26; la partita nel complesso si gioca su piani equilibrati con le squadre che si controbattono a vicenda, a volte forzando anche troppo le azioni con tanta corsa e passaggi fuori misura, soprattutto da parte dei lagunari (32-30 a 5′ dal termine del primo tempo). Le triple e l’apporto dei lunghi vicino al ferro tengono in corsa la formazione di De Raffaele, ma entrambe le squadre faticano nella costruzione dei tiri, poi Boothe trova la bomba del +7 che manda tutti negli spogliatoi sul 41-34.

Al rientro in campo, Moore scrive il primo vantaggio in doppia cifra per i suoi: Venezia prova a rispondere, ma i padroni di casa proteggono bene il vantaggio e sul 54-42 De Raffaele chiama timeout non riuscendo a trovare le contromisure adeguate contro la difesa sotto i tabelloni della The Flexx. I lagunari provano ad isolare le giocate biancorosse, ma Petteway non si ferma e preserva ritmo e pallino del gioco per i suoi approfittando delle tante palle perse e della serata no di Batista; gli orogranata provano a caricare di falli gli avversari, ma non basta sul 60-53 che chiude la terza frazione.

La Reyer prova a partire con molta più aggressività per riprendere la gara con le triple di Bramos, ma le iniziative individuali tengono avanti i padroni di casa con la bomba pesante di Jenkins che mantiene il +10 a 6′ e mezzo dal termine. In lunetta la Reyer concretizza poco, soprattutto con Peric, mentre dall’arco sbaglia davvero poco; Pistoia cerca concretezza nel gioco vicino a canestro con Magro fattore fondamentale e preserva il vantaggio con alcune giocate esaltanti dell’azzurro, poi Petteway firma i liberi del +13 (76-63). La Reyer ci prova con Tonut e Batista, ma l’inglese rispedisce indietro gli avversari ogni volta: Venezia non cambia ritmo alla sua partita subendo i colpi del n.5 e Pistoia riapre i conti alla serie con la vittoria casalinga per 89-75.

SVOLTA DELLA PARTITA

Non c’è mai stata una vera e propria svolta, ma il progressivo crescendo di Pistoia lungo i 40′ approfittando degli errori gravi sia nelle palle perse che nei liberi sbagliati da parte dei lagunari, dando la mazzata decisiva solo con le giocate di Petteway nell’ultimo periodo.

MIGLIORI IN CAMPO

PISTOIA: Terran Petteway, chirurgico al tiro e letale nel ritmo gara con 26 punti, 5 rimbalzi e 7 falli subiti (29 di valutazione)

VENEZIA: Michael Bramos, sufficiente partita la sua con 13 punti (4/5 dall’arco)

PEGGIORI IN CAMPO

PISTOIA: Andrea Crosariol, condizionato dai falli gioca solo 12′

VENEZIA: Esteban Batista, nonostante i 13 punti si sveglia troppo tardi causando 6 palle perse che Pistoia punisce severamentte

TABELLINI

PISTOIA: Di Pizzo, Moore 11, Lombardi 8, Solazzi, Jenkins 10, Antonutti 6, Boothe 13, Petteway 26, Magro 11, Okereafor, Crosariol 4

VENEZIA: Batista 13, Tonut 7, Filloy 2, Stone 2, Viggiano 5, Ress 3, Bramos 13, Ortner 2, Groppi ne, Ejim 5, Haynes 8, Peric 15

Federico Gaibotti

About Federico Gaibotti

Classe '92 di Brescia, laureato in Scienze Motorie presso l'Università di Bologna, attualmente specializzando in Scienze dello Sport presso l'Università di Urbino. Appassionato di tutto il movimento cestistico italiano e internazionale professionistico e giovanile. Supporter dei San Antonio Spurs. Collaboratore per BasketUniverso da Ottobre 2014
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz