Torino-Venezia: il commento di Galbiati e De Raffaele

News Serie A

La Reyer Venezia vendica l’eliminazione in Coppa Italia e batte la Fiat Torino. Dopo un primo quarto equilibrato, l’Umana sfrutta il black out torinese nella seconda frazione ed accumula un ampio vantaggio. Al rientro dopo l’intervallo gli attacchi prendono il sopravvento di fronte a difese piuttosto distratte. L’Auxilium recupera qualche punto ma non da mai l’impressione di potere riaprire il match, permettendo alla Reyer di portare a casa la vittoria per 82-90.

Ecco le dichiarazioni post-partita di Paolo Galbiati:
“Non nascondo la delusione e l’arrabbiatura per il match di questa sera. Avremmo dovuto perdere con un divario superiore rispetto agli 8 punti finali. Venezia è arrivata seria ed arrabbiata ed ha giocato un confronto stile playoff. Alcuni nostri giocatori non hanno rispettato le regole. Abbiamo speso pochi falli nel primo quarto. Venezia ha giocato una signora partita fondata su di un’ottima difesa, anche con tanta forza fisica. Noi non abbiamo vissuto una gran settimana e non siamo riusciti a riprodurre i ritmi che sarebbero serviti per contrastare Venezia, meritatamente prima. Buone prove, anche se con errori, di Garrett ed Mbakwe. Non ancora all’altezza Blue, ma il tempo è dalla sua parte. Anche Colo è stato autore di un brutto primo tempo. Ora ripartiamo di qui, senza più pensare ai giusti festeggiamenti per la vittoria in Coppa Italia”.

Queste invece le parole di De Raffaele:
“Una vittoria limpida, solida e meritata. Abbiamo sempre controllato nell’arco dei 40 minuti. Importante la nostra partita difensiva. Per almeno 28-30 minuti siamo stati perfetti. Sono stati 23 i nostri assist e solo 11 le palle perse e questo contro una grande squadra con ambizioni di assoluto livello come Torino. Archiviamo questo successo e pensiamo alla Coppa. I giocatori volevano dimostrare, pur senza desiderio di vendetta, di avere un’altra faccia rispetto a quella dell’ultima uscita contro Torino, e ci sono riusciti”.

  • 2
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.