Svelate le prime date del nuova calendario NBA: si parte con Rockets-Warriors

Pubblicato il  

Gli appassionati di NBA dovranno aspettare fino al 17 ottobre per vedere i propri idoli tornare a sfidarsi sui legni delle arene di tutti gli USA, e già questa è una novità in quanto rispetto alle passate stagioni l’inizio è stato anticipato di circa una decina di giorni. La partenza sarà col botto: un remake della finale della Eastern Conference con la sfida che vedrà i Cavaliers ospitare i Boston Celtics, mentre a ovest i campioni in carica Golden State Warriors riceveranno i nuovi Houston Rockerts con l’atteso debutto in biancorosso di Chris Paul. Altro atteso debutto è quello di Lonzo Ball con i Lakers, che avverrà il 19 ottobre allo Staples Center nel derby di Los Angeles contro i Clippers. Svelati anche i match del Christmas Day: i Philadelphia 76ers ritorneranno a essere protagonisti di questa importante vetrina dopo 16 anni, a dimostrazione di quanto anche la NBA creda nel “progetto”. La squadra di Embiid sarà di scena al Garden contro i Knicks, mentre il clou del giorno di Natale sarà la rivincita delle ultime Finals tra Cavs e Warriors alla Oracle Arena; altre partite del 25 dicembre saranno Wizards-Celtics, Rockerts-Thunders e Lakers-T’wolves. I calendari definitivi saranno emanati dalla NBA nei prossimi giorni (al più tardi martedì 15).

Altri importanti novità saranno relative alla distribuzione delle partite durante la stagione: infatti saranno eliminate le serie di 4 partite in 5 giorni, nonché quelle di 18 partite in un mese. Verranno ridotti i back to back (partite giocate in due giorni consecutivi), le serie di 5 partite in 7 giorni, e il numero di trasferte per una sola partita.

Mancano poco più di 2 mesi, iniziate a scaldare i motori!

Riccardo Picco

About Riccardo Picco

Nato nel 1980 a Biella, città dove vive e lavora come bancario. Si innamora del basket vedendo le gesta dell'Olimpia di Dan Peterson alla fine degli anni '80. Tifa da sempre Pallacanestro Biella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.