Ufficiale: Jonathan Arledge è un nuovo giocatore dell’Assigeco

News Serie A2

UCC Assigeco Piacenza è lieta di annunciare la firma dell’ala-centro americana Jonathan Arledge.

Arledge, classe 1991, 206 cm di altezza, è reduce dalla sua prima esperienza italiana tra le fila della Benacquista Assicurazioni Latina Basket (Serie A2, girone Ovest), con la quale, nella passata stagione, ha tenuto una media di 13 punti e 7,9 rimbalzi a partita.

Nativo di Silver Spring, nel Maryland, ha scoperto la passione per la pallacanestro solo a 14 anni per poi, una volta arrivato al college, vestire la maglia di George Mason (NCAA) dal 2010 al 2014.

Nel 2014/2015 passa all’università di Old Dominion dove si mette in bella evidenza chiudendo la sua carriera collegiale con 8.7 punti e 4.9 rimbalzi di media.

Nel 2015/2016 vive il suo primo anno da professionista in Europa, nel massimo campionato svizzero (LNA), guidando il BC Boncourt fino alle semifinali della LNA. Le ottime prestazioni nel campionato svizzero (16.4 punti e 7.3 rimbalzi in 31 minuti d’impiego medio) attirano le attenzioni di Latina che, come detto in precedenza, lo firma per la stagione 2016/2017.

Giocatore mancino dotato di un ottimo atletismo e di una buona versatilità, essendo in grado di rendersi pericoloso sia attaccando spalle al canestro dal post basso sia fronte a canestro, potendo contare, anche, su un discreto tiro dalla media e lunga distanza. Andrà a formare con Guyton una delle coppie di americani più imprevedibili dell’intera Serie A2, mettendo a disposizione di coach Zanchi svariate soluzioni offensive.

Queste le prime dichiarazioni di Arledge direttamente dagli USA: “Sono molto eccitato di arrivare a Piacenza per iniziare a lavorare con i miei nuovi compagni e con lo staff per provare a creare qualcosa di magnifico da far gustare ai nostri tifosi”.

Fonte: Ufficio Stampa Assigeco Piacenza

Fabio Silietti

Nato a Trieste nel 1990, ha un passato come cestista e arbitro di pallacanestro. Scrive per Basket Universo da marzo 2015 come corrispondente per la Serie A2. Segue in particolare le vicende della Pallacanestro Trieste, la squadra della sua città natale. Oltreoceano la sua fede è gialloviola fin dai tempi del primo Kobe Bryant. In Europa, invece, simpatizza per il Real Madrid.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!