Venezia comincia male, poi ribalta il risultato e batte con qualche difficoltà Brescia

Home Recap Serie A

Germani Basket Brescia – Umana Reyer Venezia 79 – 84

(21 – 10;  16 – 23;  15 – 32:  27 – 19)

Quintetti

Brescia: Vitali, Moore, Moss, Berggen, Landry

Venezia: Haynes, Tonut, Peric, Viggiano, Ortner

Stato di forma

Una vittoria è fondamentale per entrambe le squadre: Brescia spera di raggiungere Pistoia all’ottavo posto in campionato, mentre Venezia deve tenere a bada Avellino, tornata a due punti dal secondo posto dopo la sconfitta dei veneziani contro l’Olimpia Milano settimana scorsa.
La Leonessa è in un buon momento per quanto riguarda i risultati, dopo le ultime due vittorie consecutive che non le riuscivano in campionato dalla doppia W tra ultima partita del girone d’andata e prima de girone di ritorno, l’8 ed il 22 Gennaio; i lagunari, però, prima della sconfitta con Milano avevano vinto 5 partite consecutive e sono un pessimo cliente per chiunque.

La gara

La prima metà del primo quarto è molto equilibrata, poi la Leonessa apre un parziale di 10 – 0 grazie ad uno scatenato Landry ed una tripla di Laganà, interrotto solo dai due punti di Jeff Viggiano, che subìsce fallo da Laganà e segna  due tiri liberi. Ci pensa poi ancora Landry, autore di 12 punti nel primo quarto, a chiudere con una tripla impossibile sulla sirena.


Questa l’ha davvero messa da casa sua

Dopo i primi dieci minuti di gara con appena due canestri segnati dal campo, la Reyer continua col suo momento negativo perdendo quattro palloni, di cui due a causa di Peric. Solo a metà quarto, con una tripla di Tonut, gli ospiti riportano lo svantaggio sotto i dieci punti, per poi subìre sei punti in fila da Landry che fa la voce grossa vicino a canestro. Venezia però chiude il quarto in maniera strepitosa, guidata da uno scatenato Filloy, autore di 9 punti negli ultimi due minuti che riduce lo svantaggio dei suoi a soli 4 punti.


Le giocate dell’italoargentino sono tutte forzate, ma efficaci e fondamentali per la sua squadra

Al rientro dagli spogliatoi la Reyer riparte subito forte e con una tripla di Haynes apre un parziale di 7 – 0 a suo favore per andare per la prima volta in vantaggio, costringendo coach Diana a chiamare timeout. La squadra però non reagisce e la partita, dopo altre triple di Haynes e Bramos, si capovolge: ora è Venezia in vantaggio in doppia cifra, grazie ai 55 punti realizzati tra secondo e terzo quarto.

Nel quarto decisivo l’ennesimo parziale stavolta è dei padroni di casa, che con i canestri di Bushati in contropiede e soprattutto di Landry, con una giocata da quattro punti, a portare la Leonessa a soli due possessi, seppur pieni, di distanza.


Ingenuità di Ejim, in ritardo sull’avversario più pericoloso di serata

A tre minuti dalla fine la partita non ha ancora un padrone, con Moore che in penetrazione appoggia al tabellone il layup del 75 pari. Moore che qualche azione dopo con un’infrazione di passi perderà una palla velenosa per i suoi a trenta secondi dalla fine. Brescia cerca il fallo sistematico, ma manda in lunetta Tonut che non sbaglia e con i due liberi convertiti porta Venezia sul + 5, chiudendo definitivamente la partita.

Migliori in campo

Brescia: assolutamente Landry per continuità durante tutta la partita, manca un po’ nel finale ma in quasi tutti i parziali della Leonessa ci mette la sua firma.

Venezia: Ejim che con i suoi 10 punti negli ultimi 5 minuti di gara mantiene i suoi in vantaggio, ma meritano una menzione speciale Ariel Filloy per il suo finale di secondo quarto, in cui ha dato il via a quello che è stato poi il parziale decisivo nel terzo periodo, e Stefano Tonut, mandato sempre lui in lunetta con dei falli sistematici nei possessi decisivi in cui risponde con un fondamemtale 3/4.

Peggiori in campo

Brescia: Laganà, segna una tripla nel primo quarto e poi sparisce; almeno Bushati, anche lui non benissimo stasera, ruba un pallone e segna un canestro in contropiede in un momento importante per la sua squadra, e convince l’allenatore ad utilizzarlo di più.

Venezia: Peric, un canestro su quattro tentativi da tre, 0/5 da due e due brutte palle perse ad inzio secondo quarto, davvero male stasera.

Tabellini

Brescia: Landry 30, 10 Moss & Moore, 9 Vitali

Venezia: Ejim 24, Bramos & Filloy 12, Tonut 10

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!