Un Crosariol vintage non basta a Pistoia, Sassari corsara in Toscana

Serie A Recap

Savanovic

The Flexx Pistoia Basket – Banco di Sardegna Dinamo Sassari 68-69

(16-18, 36-33, 52-48, 68-69)

Quintetti

Pistoia: Moore, Hawkins, Petteway, Magro, Crosariol.

Sassari: Johnson Odom, Sacchetti, Lydeka, Lacey, Stipcevic.

 

Assenze

Assente Boothe per Pistoia, Dinamo invece al completo.

 

Stato di forma

Morale a mille per i padroni di casa dopo la bella prova, sempre al PalaCarrara, contro Varese (+33) ma la banda di Esposito deve fare i conti con un reparto lunghi retto da Magro, Crosariol e un Lombardi fuori ruolo. Manca ancora un giocatore USA ed in più ci sono le non ottime condizioni di capitan Antonutti e l’assenza di Boothe. Anche la Dinamo non se la passa male dopo le vittorie in LBA con Pesaro e in Europa con Charleroi. Ospiti sicuramente più affaticati ma anche con un roster più lungo.

 

La gara

lombardi pistoiaPer tutto il primo tempo la Dinamo Sassari, nonostante la superiorità numerica che almeno in potenza avrebbe sotto le plance, si affida al tiro da fuori che la tiene prima avanti (16-18 il punteggio al 10′) quando a timbrare il cartellino sono Lydeka e Sacchetti e poi la fa rimanere attaccata al match nel finale del secondo quarto. Pistoia gioca con intelligenza, gestita al meglio da coach Esposito che ruota a più non posso i pochi lunghi in forma che ha tra le mani,  e rimane a due lunghezze di distanza dagli avversari al 10′ grazie ad un gioco da tre di Hawkins quasi allo scadere. La giocata da fiducia alla The Flexx che apre un parziale di 9-0, che ha ancora Cournooh tra gli attori principali e ribalta il match portandosi sul 25-18. La formazione di Pasquini continua a sparare senza pietà dai 6,75 e piano piano accorcia il gap, fino ad avere in mano la palla del pareggio al 19′. Ancora una volta però i sardi devono fare i conti con il carisma di Corey Hawkins che, sempre dalla distanza più lunga, risponde a tono e regala ai pistoiesi un  +5 che vale oro (36-31). Parziale di 9-3 biancorosso ad inizio ripresa, con la Dinamo che è solo Carter (almeno offensivamente). Esce alla distanza Savanovic che dimezza lo scarto (47-42), i toscani trovano però i primi punti (5) di Eric Lombardi e restano avanti. L’unico dei pistoiesi a non essere ancora entrato in partita è Pettway, che commette un’ingenuiità dietro l’altra e regalano al Banco di Sardegna le azioni – e l’antisportivo – che portano al -1 (48-49). Lydeka fallisce l’appuntamento per portare i suoi in vantaggio, Crosariol è ancora on fire e Pistoia torna sul +3, con Lombardi che rincara la dose dalla lunetta. Si va a giocare l’ultimo periodo con la The Flexx sul 52-48. L’attacco di casa fa acqua da tutte le parti ma grazie ai molti rimbalzi catturati e le varie seconde opportunità Pistoia mantiene il vantaggio e al 35′ è sempre sopra 60-57. Savanovic toglie le castagne dal fuoco ai sardi e prima pareggia i conti, poi porta in vantaggio la squadra di coach Pasquini (61-60) a tre minuti dalla fine. Si gioca punto a punto fino al termine: la tripla di Stipcevic vale il 64-67, Cournooh timbra il -1 con 57″ da giocare. Il PalaCarrara è una bolgia sulla persa di Lacey, Cournooh un fulmine a volare in contropiede (68-67), Stipcevic gela tutto segnando da sotto. Rimangono 16 secondi ma la palla picchia troppe volte contro il ferro. Termina 69-68 per il Banco di Sardegna.

 

Svolta del match

Tre triple consecutive per Sassari in avvio di quarta frazione, due di DJO e una di Lacey, invertono l’inerzia della gara a favore dei sardi, che prendono fiducia e compiono la rimonta.

 

Migliori in campo

Pistoia: Andrea Crosariol, 32 anni e una firma per tappezzare il roster toscano, ma si stava rivelando l’uomo della provvidenza per la vittoria dei suoi. 14 punti e 14 rimbalzi, di cui 8 offensivi.

Sassari: Dusko Savanovic, 14 punti e 6 rimbalzi, sale in cattedra nel finale e sbaglia pochissimo lungo tutto il match.

 

Peggiori in campo

Pistoia: Terran Petteway, gioca 25′ sbagliando quasi tutto ciò che c’era da sbagliare. Chiude con 2 punti, con 1/12 dal campo e 0/6 da tre punti.

Sassari: Tau Lydeka, serata-no con soli 6 punti e 3 rimbalzi, poco coinvolto nel gioco sassarese nonostante i 22′ sul parquet.

 

Tabellino

Pistoia: Cournooh 13, Angelucci NE, Petteway 2, Antonutti, Solazzi, Lombardi 5, Di Pizzo, Crosariol 14, Magro 6, Hawkins 17, Moore 11.

Sassari: Johnson-Odom 15, Lacey 8, Devecchi 5, D’Ercole NE, Sacchetti 6, Lydeka 3, Savanovic 14, Carter 6, Stipcevic 10, Olaseni 2, Ebeling NE, Monaldi.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.