Udine ritrova il proprio pubblico e la vittoria: travolta Chieti con una difesa da manuale

Home Serie A2 Recap

GSA UDINE – PROGER CHIETI 79–64

(22-24, 19-13, 15-14, 23-11)

 

Quintetti

UD: Nobile, Ray, Ferrari, Castelli, Zacchetti

CH: Venucci, Golden, Davis, Sergio, Mortellaro

Stato di forma

La GSA Udine ritorna di fronte al proprio pubblico dopo due trasferte consecutive che hanno portato due sconfitte: assente Mauro Pinton per un leggero infortunio, ma Gino Cuccarolo è stato colpito da un virus e non è al 100% oggi.

Chieti invece cerca una vittoria dopo una brutta prestazione casalinga contro Mantova e vuole rilanciarsi. 

Scelta tattica

Udine in attacco gioca spesso con un solo lungo e quattro esterni, aprendo così il campo per le guardie, mentre in difesa ha alternato la uomo e la zona 3-2. Chieti in attacco cerca molto Cade Davis nei primi secondi dell’azione, per poi fargli giocare il pick and roll per andare a canestro o scaricare sul lungo.

La gara

Allan RayUn avvio di partita decisamente equilibrato fino al 5′ di gioco, quando Chieti va sul +7 con uno strepitoso Cade Davis (già a quota 9 punti), ma Robert Golden è costretto ad uscire a causa del terzo fallo personale commesso su Andrea Traini. La difesa a zona dei padroni di casa limita in attacco gli ospiti e le triple di Riccardo Castelli prima e di Stanley Okoye poi rimettono in gioco la GSA. Mini parziale di 0-4 per Chieti con Dario Zucca che prima stoppa Manuel Vanuzzo e poi vola aggressivo canestro con una schiacciata, costringendo coach Lardo a chiamare timeout per sgridare i suoi. Udine impatta il risultato sul 30 a 30 con le triple di Okoye e Traini: i bianconeri vanno in vantaggio per la prima volta con un comodo appoggio di Gino Cuccarolo e chiudono avanti per 41-37 all’intervallo.

La Proger rientra più aggressiva nel secondo tempo e ritorna in vantaggio con la tripla di Luigi Sergio: la coppia Castelli-Joel Zacchetti prova a rispedire indietro gli avversari, ma Sergio realizza un altro tiro dall’arco. Con un parziale di 6-0 i bianconeri tornano in vantaggio sul +5 grazie anche all’ottima difesa: la tripla di Riccardo Truccolo porta il massimo vantaggio della partita e Andrea Piazza commette un fallo antisportivo dopo una brutta persa di Davis. Dall’arco Allan Ray e Traini non risparmiano nessuno e portano la GSA sul +15 con 6 minuti sul cronometro. Truccolo e Traini chiudono definitivamente la partita sul +19 e regalano la terza vittoria dopo due sconfitte consecutive in trasferta.

Svolta della partita

Il parziale netto di 24-4 a cavallo tra terzo e quarto quarto è stato determinante per la vittoria di Udine: ancora una volta una difesa a dir poco perfetta che ha costretto gli avversari a tante palle perse. Il resto lo hanno fatto un’ottima circolazione di palla in attacco e le buone percentuali dal campo.

Migliori in campo

UD: Riccardo Castelli, 18 punti e 5 rimbalzi, 5/9 da due e 5 falli subiti

CH: Cade Davis, 15 punti e 5 rimbalzi, 5/7 da tre

Peggiori in campo

UD: –

CH: Robert Golden, 5 punti, 2/8 da due, 3 falli nei primi 4 minuti e 2 palle perse

Tabellini

Udine: Castelli 18, Truccolo 10, Ray 22, Cuccarolo 6, Traini 8, Okoye 8, Zacchetti 2, Nobile 0, Ferrari 2, Vanuzzo 2, Diop 1, Chiti ne.

RIMBALZI: 39 (Castelli, Okoye e Cuccarolo 5);
ASSIST: 12 (Ray e Truccolo 3);

T2: 20/40; T3: 7/19; TL: 18/22

Chieti: Golden 5, Mortellaro 13, Piazza 0, Allegretti 6, Venucci 7, Piccoli 4, Zucca 8, Sergio 6, Davis 15, Clemente 0;

RIMBALZI: 30 (Sergio 7);
ASSIST: 16 (Davis e Venucci 3);

T2: 16/35; T3: 8/25; TL: 8/13

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.