Italiani in Erasmus: coach Brienza alle TopSix, il Fener di Datome in difficoltà, in attesa di Gentile…

Home Rubriche

Versione “ridotta” della nostra rubrica questa settimana visti gli infortuni di Daniel Hackett (6 mesi di stop) e Andrea Bargnani (rientro previsto forse per questa settimana o la prossima). Ci consoleremo nel futuro prossimo con una new entry: Alessandro Gentile, il quale è ufficialmente passato al Panathinaikos proprio ieri.

melli bamberg

Settimana positiva per il duo azzurro di Bamberg formato da Andrea Trinchieri e Nicolò Melli, che ha ottenuto un successo in Bundesliga e uno in Eurolega. In patria il Brose ha sconfitto 84-64 il Telekom Bonn con 20 punti di Causeur (Melli ha chiuso con 9 e 7 rimbalzi), ben più significativo il successo in Europa, contro l’Efes, per 91-83. In quest’ultimo match è stato sempre Causeur con 28 punti il miglior marcatore, mentre Melli ha giocato il solito ruolo nevralgico con 11 punti e 7 rimbalzi.

Ancora qualche difficoltà in Eurolega invece per il Fenerbahçe di Luigi Datome, autore di soli 6 punti nella sconfitta dei turchi contro il Panathinaikos per 81-70. Le cose non vanno benissimo nemmeno in campionato, dove i gialloblu nonostante una squadra stellare sono momentaneamente al terzo posto, avendo vinto soffrendo, e solo 102-98, contro il Gaziantep, terzultimo. In campionato Datome ha realizzato 13 punti, terzo miglior marcatore dei suoi dopo i 28 di Sloukas e i 19 di Udoh.

Vittoria convincente in Inghilterra per i Manchester Magic dei fratelli Anumba che battono senza troppi patemi i Derby Trailblazers per 82-51 grazie alla prestazione monstre di Duane Morgan, autore di 32 punti e 12 rimbalzi. Simon Anumba chiude la sua partita con 8 punti e 5 rimbalzi, mentre Michael mette a referto 2 punti e 2 assist.

brienza cantù

In Svizzera vittoria importantissima per Nicola Brienza e i suoi Lugano Tigers, capaci di avere la meglio per 89-51 contro il Boncourt e strappare il biglietto per le TopSix. I Tigers, nella giornata di mercoledì, affronteranno il Basilea per provare a conquistare le Final Four della Coppa di Svizzera. Mattatore dell’incontro il solito Stockalper, autore di 27 punti e 9 rimbalzi. Quinta sconfitta nelle ultime sei partite invece per il SAM Massagno allenato da Renato Pasquali, che si trova sempre al penultimo posto in classifica con un record di 3-7. Day e compagni sono stati sconfitti per 94-107 dal Neuchtatel, grazie al 31+12 di uno scatenato Krstanovic. Nelle fila del Massagno da segnalare i 24 punti di Niles e i 23 di Bergstedt.

Torna alla vittoria l’Hapoel Jerusalem di Simone Pianigiani, che nello scontro diretto per il secondo posto nel girone D di Eurocup sconfigge 69-64 il Ratiopharm Ulm (20 punti per Jerrells, 16p+11r per Stoudemire). In campionato, gli israeliani hanno invece osservato un turno di riposo.

In attesa della partita contro la Dinamo Sassari in Champions League, lo Spirou Charleroi di coach Fulvio Bastianini chiude la sua settimana con una vittoria e una sconfitta. I belgi sono stati sconfitti in Champions dall’Aek Atene per 89-69 (14 punti di Bowman), in campionato invece hanno ottenuto la settima vittoria stagionale battendo senza troppi patemi il Limburg United 86-68 (20 punti per Shepherd e 18 per Marnegrave).

E’ di una vittoria e una sconfitta il bottino settimanale dell’Unics Kazan di cui Lele Molin è assistente allenatore. La compagine russa è stata sconfitta per 90-91 dal Baskonia in Eurolega, rimanendo così relegata all’ultimo posto in classifica. In VTB League Kazan ha invece ottenuto una convincente vittoria contro l’Avtodor per 77-84. Miglior giocatore della settimana Keith Langford autore rispettivamente di 28 e 20 punti.

Bottino pieno invece per il Cedevita di Gianmarco Pozzecco che ottiene tre vittorie in altrettante partite. I croati hanno infatti vinto in Eurocup (82-84 contro il Nizhny Novgorod), in Lega Adriatica (84-86 contro il Buducnost Podgorica) e in campionato (90-71 ne derby contro il Cibona). Con queste vittorie il Cedevita si conferma al quarto posto in campionato, mentre in Lega Adriatica agguanta proprio il Buducnost al terzo posto in classifica.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.