L’Alma non muore mai: grande rimonta nel finale e Bondi sconfitta al Pala Hilton

Serie A2 Recap

BONDI FERRARA – ALMA PALLACANESTRO TRIESTE 67 – 76

(23-15; 16-17; 21-24; 7-20)

Ph. Andrea G. Costa
Ph. Andrea G. Costa

Quintetti: 

Ferrara: Mastellari, Cortese, Moreno, Pellegrino e Roderick

Trieste: Parks, Coronica, Green, Prandin e Da Ros

Assenze: 

Coach Trullo non avrà tutti i giocatori a disposizione per questa partita, dovendo fare a meno di Laurence Bowers, che risulta a referto ma non si è presentato alla partita a causa della gravidanza della moglie. Mentre coach Dalmasson non ha problemi di organico per questa gara e avrà a disposizione il roster al completo.

Stato di forma: 

Ferrara nell’ultima giornata di campionato ha battuto Forlì giocando una grande partita, ma in precedenza aveva subito una brutta sconfitta a Verona.

Trieste arriva a questa partita dopo la sconfitta di misura subita a Treviso venerdì scorso, ma in precedenza aveva vinto due partite di fila, rispettivamente contro Jesi e Imola.

Scelta tattica: 

Ferrara manovra in regia con Roderick o Moreno. Lo stesso Roderick cerca spesso la soluzione personale in attacco, sfruttando il suo talento. Con la circolazione di palla, però, la Bondi prova a smarcare anche Cortese per un tiro facile o una penetrazione a canestro, oltre a Pellegrino e Soloperto in post basso. Difesa aggressiva e spesso a zona quella dei ferraresi, che recupera anche molti palloni.

Trieste fa partire l’azione con Prandin o Bossi al suo posto e cerca subito Green e Parks per un canestro facile, sfruttando l’atletismo e la forza dei due americani. Buona la circolazione di palla dell’Alma, che fa passare diversi palloni anche tra le mani di Bossi, che spesso si mette in proprio, sfruttando anche Da Ros e Cittadini, che ricevono per uno scarico o per giocare da soli sotto canestro. Difesa non eccellente nei primi minuti, ma determinante a fine gara.

La gara:

Primi due punti di marca ferrarese con Cortese subito a segno, poi ancora la Bondi trova anche il 4-0 con Moreno. Trieste, invece, comincia male e non trova la via del canestro, ma poi si sblocca con Da Ros. Ancora l’Alma si porta in vantaggio grazie alla tripla di Parks e poi allunga a +3 con Green. Mastellari, però, pareggia da tre e la partita diventa così un acceso batti e ribatti tra le due squadre. Fino a quando Ferrara non allunga a +6 con Cortese e Roderick protagonisti. Trieste prova a rientrare, ma ancora la Bondi con Pellegrino e Roderick allunga ancora fino al +9. Nel secondo quarto Green spara subito da tre per il -6, ma Roderick tiene ancora distante Ferrara. L’Alma poi fa 4-0 di parziale con Pecile e sembra poter riaprire il match. La Bondi, tuttavia, non ci sta e con Roderick sempre protagonista allunga nuovamente con un parziale di 8-0 e vola a +12. Dopo il -10 di Trieste, Cortese e Moreno portano la Bondi anche al +14, ma Baldasso e Da Ros riescono a riportare sotto l’Alma, che chiude a -7 il primo tempo. Punteggio sul 39-32.

roderick ferrara
Non bastano a Ferrara i 24 punti di Roderick per portare a casa la partita.

Al rientro in campo Trieste segna subito due canestri con Bossi e si porta a -3, ma Cortese da tre rimette a -6 Ferrara. L’Alma poi riagguanta la partita con Green e Da Ros, riuscendo a rimontare con un parziale di 6-2. Dopo il -1 ospite Moreno porta a +3 Ferrara, ma Pecile e compagni rimontano ancora e passano in vantaggio. Le triple di Moreno e Pellegino però allungano nuovamente le distanze per la Bondi, che fa +5. Bossi prova a svegliare i suoi mettendosi in proprio, ma i padroni di casa tengono duro e mantengono un buon margine di vantaggio, sfruttando Cortese e Roderick. A fine periodo, tuttavia, l’Alma rimonta ancora e con Parks rientra a -4, anche senza Prandin, uscito per infortunio. Nell’ultimo quarto ancora Parks porta a -2 Trieste, ma Moreno rimette le cose a posto per Ferrara. Allora Bossi Parks riescono a far rimontare l’Alma, che non molla e torna in vantaggio. Trieste poi allunga alla grande a +10, ancora con Bossi, sfruttando il nervosismo di Ferarra, che perde anche Moreno per espulsione dopo il doppio tecnico. La Bondi prova a recuperare e con Roderick cerca di rimontare, ma la stanchezza è troppa. Così l’Alma porta a casa la vittoria, chiudendo i conti con la tripla di Pecile. Finisce 67-76. 

Svolta della partita:

La rimonta dell’Alma a 5 minuti dalla fine che capovolge una partita già vinta dalla Bondi e permette ai triestini di portare a casa la vittoria. Grande protagonista Stefano Bossi, che dà la scossa ai suoi e permette a Trieste di rientrare in partita.

Migliori in campo: 

Jordan Parks è il migliore  per Trieste in questa partita (Ph. Andrea G. Costa).
Jordan Parks è il migliore per Trieste in questa partita (Ph. Andrea G. Costa).

Ferrara: Terrence Roderick, l’ex Agropoli sfodera una prestazione da 24 punti e 10 rimbalzi, con un 31 finale di valutazione e guida la Bondi per larga parte della gara. Non bastano però le sue giocate di classe per far vincere la sua squadra.

Trieste: Jordan Parks, la prestazione dell’americano è ancora una volta da incorniciare. Il nativo di Staten Island rimane costante per tutto l’arco della gara e riesce ad essere determinate per la sua squadra. Chiude con una doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi, che gli valgono un 35 finale di valutazione. Nota di merito per Stefano Bossi, che segna 18 punti, quasi tutti nel finale di gara e consente all’Alma di recuperare lo svantaggio, dando la scossa ai suoi compagni.

Peggiori in campo: 

Ferrara: Yankiel Moreno, l’ex Roseto segna 10 punti e serve 5 assist ai compagni, ma nel finale di gara perde la testa e si fa espellere per doppio tecnico. Condiziona dunque la partita della Bondi, già orfana di Bowers. Un errore imperdonabile per un giocatore della sua esperienza.

Trieste: Alessandro Cittadini, pessima la prova del lungo perugino che non riesce a dare il suo contributo alla squadra in questa partita. Poco attento e distratto raccoglie solo due rimbalzi e segna zero punti, condizionando l’attacco dell’Alma.

Tabellini: 

BONDI FERRARA: Moreno 10, Roderick 24, Cortese 15, Pellegrino 13, Ibarra 0, Mastellari 3, Caridi ne, Mastrangelo ne, Ardizzoni ne, Soloperto 2, Zani ne. All. Trullo. RIMBALZI: 37 (Pellegrino, Roderick 10); ASSIST: 19 (Moreno 5); T2: 20/37; T3: 8/25; TL: 3/6;

ALMA TRIESTE: Parks 24, Bossi 18, Coronica 2, Green 7, Ferraro ne, Pecile 9, Baldasso 7, Gobbato ne, Simioni ne, Prandin 0, Cittadini 0, Da Ros 9. All. Dalmasson; RIMBALZI: 45 (Parks 12); ASSIST: 18 (Da Ros 6); T2: 22/43; T3: 8/26; TL: 8/13;

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.