Italiani in Erasmus: bene Datome e Asiedu, Charleroi in Europe Cup. Primo ko per Gresta

Home Rubriche

datome italia
Doppia vittoria per il Fenerbahce di Gigi Datome che si rialza definitivamente dopo il periodo nero vissuto a cavallo tra dicembre e gennaio. Questa settimana i turchi hanno sconfitto rispettivamente il Panathinaikos di Alessandro Gentile per 84-63 e il TED Ankara Kolejijiler (89-76).
Con la vittoria contro i “verdi”, i turchi agganciano al quarto posto il Baskonia di Andrea Bargnani e si portano sul +2 proprio dal Pana. In campionato, invece il Fener conserva la vetta della classifica in coabitazione con l’Efes.
Datome nelle due partite settimanali ha realizzato rispettivamente 16 e 2 punti.

Alessandro Gentile, che ha invece vinto con il “suo” Panathinaikos la partita di campionato contro il Promitheas (69-72) ha realizzato 7 punti conditi da 6 rimbalzi in campionato e 2 nel “derby” contro Datome.

Una vittoria e una sconfitta nella settimana del Brose Basket Bamberg, che cade in Eurolega contro il CSKA (85-64), ma vince in campionato contro il Bayreuth (52-75). Per i tedeschi si tratta della seconda pesante sconfitta subita nella massima competizione continentale e dopo il 53-70 subito in Germania contro l’Unics, il Bamberg si arrende anche a De Colo e compagni scivolando al dodicesimo posto in classifica.
In campionato invece, come detto la truppa di Trinchieri mantiene il passo dell’Ulm che si conferma in vetta alla classifica anche se con una partita in più rispetto al Bamberg.
Nella partita di Eurolega Melli è stato ancora una volta il migliore dei suoi con 15 punti e 5 rimbalzi, mentre in campionato l’ex Olimpia e Reggiana ha realizzato solo 4 punti in 17′.

Pesante sconfitta per il Baskonia di Andrea Bargnani in Eurolega contro l’Olympiacos (92-62). I greci portano ben 5 uomini in doppia cifra, mentre per i baschi si salvano solo Hanga (11 punti) e Larkin (12 punti). Il “Mago” in 10′ ha realizzato solo 2 punti con un più che negativo 1/6 al tiro.
Ai baschi è andata meglio invece in campionato dove hanno vinto agevolmente contro l’UCAM Murcia e il romano ex Nets è risultato uno dei migliori in campo con 17 punti e 4 rimbalzi.

Importante vittoria per il Trelleborg Basket di Jeremy Asiedu che batte 92-85 il Koping grazie ai 32 punti di Fitzgerald, mentre Asiedu chiude la sua partita con 3 punti e 3 rimbalzi. Da segnalare nel Koping il 21+11 di Ronnie Boggs.

brienza cantùImportante vittoria in chiave playoff per i Lugano Tigers di Nicola Brienza che sconfiggono 66-58 il Swiss Central. MVP del match l’ex canturino Eric Williams autore di 15 punti e 12 rimbalzi in 31′ di utilizzo. Nelle file del Swiss Central a nulla servono i 23 punti di Marco Lehmann. Con questa vittoria i Tigers rimangono al sesto posto in classifica e si portano a -2 dallo Starwing uscito sconfitto dal match contro il Neuchatel.

Dopo 4 sconfitte consecutive ritrova l’appuntamento con la vittoria anche il SAM Massagno di coach Pasquali che infligge la tredicesima sconfitta consecutiva in altrettanti incontri al Winthertur. I 27 punti di Day e il 12+13 di Bergstedt permettono quindi ai ticinesi di superare il Lausanne e portarsi a -2 dalla zona playoff.

Vittoria e sesto posto in cassaforte in Champions League che significa Europe Cup per lo Spirou Charleroi allenato da Fulvio Bastianini. I belgi, hanno infatti sconfitto nello scontro diretto per il sesto posto lo Stelmet Zielona Gora e si sono portati a +2 dai polacchi a una sola giornata dalla fine. Lo Spirou però ha ottenuto il successo anche all’andata e pertanto l’ultima giornata per i ragazzi di coach Bastianini diventa una mera formalità, anche in virtù della contemporanea vittoria della Dinamo Sassari a Ludwigsburg che diventa così irraggiungibile per i belgi. Positive le partite di Libert e Shepherd rispettivamente autori di 20 e 19 punti.
In campionato, invece, lo Spirou subisce la sua ottava sconfitta stagionale e viene battuto dall’Oostende per 86-58.

Nelle tre partite settimanali 3 sconfitte per il Cedevita Zagabria di Gianmarco Pozzecco che viene sconfitto sia in campionato, che in Eurocup e in Lega Adriatica. La prima partita settimanale è stata in Eurocup contro l’Alba Berlino terminata 93-76 in favore dei tedeschi (22 punti per Babic). In Lega Adriatica i croati sono invece stati sconfitti dal KRKA per 90-86 (22 punti di Boatright) e in campionato il Cedevita si è arreso al KK Split (66-63 il finale).

pianigiani hapoelPrima sconfitta alle Top 16 di Eurocup per Simone Pianigiani e il suo Hapoel Jerusalem che viene sconfitto per 101-81 dallo Zenit San Pietroburgo. A nulla servono i 22 punti di Stoudemire e i 17 di Kinsey. La compagine israeliana si riscatta in campionato grazie alla vittoria, 78-81, contro l’Ironi Nahariya, grazie ai 19 punti di Eliyahu e i 13 di Jerome Dyson.

Doppia sconfitta per l’Unics Kazan che vede il nostro Lele Molin nello staff della compagine russa. Kazan si deve arrendere prima al CSKA in VTB League (91-105), nonostante i 25 punti di Langford e i 18 di Orlando Johnson. I russi vengono battuti anche dal Darussafaka

Prima sconfitta per Gigio Gresta sulla panchina dell’Arkadia (87-67 contro il Kapfenberg), che viene nuovamente scavalcato dal Vienna e scivola così al settimo posto, fuori dalla zona playoff. Per l’Arkadia positive le partite di Fabricio Vay (23 punti e 7 rimbalzi) e Trmal (15 punti in 33′).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.