Coppa Italia A2, Daniele Sandri: “Arriviamo con grande spirito. Tornare alla Virtus è motivo d’orgoglio”

Esclusive Serie A2 News

In occasione della Coppa Italia di Serie A2 che si svolgerà a Bologna, all’Unipol Arena, questo weekend, BasketUniverso ha realizzato otto interviste ai protagonisti della competizione.

L’ultima intervista che vi proponiamo, dopo quelle di Jazz Ferguson, Alessandro Amici, Andrea Pecile, Matteo PalermoMarco SpissuAlessandro Piazza e Matteo Fantinelli, ha come protagonista Daniele Sandri, ala della Virtus Roma, che sta vivendo una grande stagione, alla caccia dei playoff dopo essersi salvati ai playout dell’anno scorso.

 

Come arriva la squadra alla coppa Italia dal punto di vista fisico e mentale?

La squadra arriva con un po di problemi a livello fisico perché ci mancheranno dei giocatori, però saremo ugualmente molto carichi e come sempre con grande spirito e voglia di fare bene. Io e i miei compagni siamo orgogliosi di aver portato la Virtus in questa competizione e di poterla rappresentare a Bologna.

 

DSC_0502La vostra avversaria al primo turno sarà Treviso: come pensate di prepararvi al match d’esordio?

Treviso la conosco perfettamente e innanzitutto è una bellissima città. La squadra dobbiamo ancora studiarla in vista della partita, però voglio dire che dopo tanto tempo sono davvero felice di poterla affrontare.

 

Secondo te chi è la favorita per la vittoria finale?

Beh, essendo di parte siamo noi! (ride, ndr). Scherzi a parte, ci sono tutte squadre molto forti, credo che però la Virtus Bologna avendo il vantaggio del fattore campo possa partire leggermente avanti agli altri ed essere considerata la favorita.

 

Da due anni è in vigore il campionato suddiviso nei gironi Est ed Ovest: che ne pensi di questa suddivisione?

Sinceramente è difficile da dire. Sono due campionati molto diversi ma essendo concentrato principalmente sul girone Ovest posso dire che il nostro è sicuramente un girone molto competitivo. Mi sembra che anche l’Est sia piuttosto competitivo, ma a parte questo non ci vedo particolari differenze.

 

Cosa rappresenta questa stagione in maglia Virtus per te e la tua carriera?

Per la mia carriera è una stagione importante, nella quale, come sempre, cerco di mettermi in gioco provando a far vedere tutto me stesso e dando il massimo al 100%, un altro scalino nella mia carriera che mi permetterà di acquisire ulteriore esperienza. Il fatto di essere tornato in Virtus per me è un motivo di orgoglio in più, perché questa società mi ha rivoluto dopo la stagione di due anni fa, ed è una soddisfazione poter rappresentare una città come Roma.

 

Si ringraziano Daniele Sandri e la Virtus Roma per la disponibilità.

Grafica realizzata da Wally Bertagnoli

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.