Italiani in Erasmus: Anumba in finale, Hapoel sempre più giù

Home Rubriche

La stagione europea del Bamberg di Melli e Trinchieri si chiude con una sconfitta subita contro il Galatasaray (79-84) e il 13esimo posto finale in classifica. Per i tedeschi il miglior marcatore è stato proprio l’ala ex Reggio e Milano che ha chiuso la sua partita con 17 punti. Per Melli comunque una stagione più che positiva: in 30 partite Nick ha viaggiato a 11.5 ppg e 7.4 rimbalzi.
In campionato invece i tedeschi si confermano al secondo posto in classifica grazie alla facile vittoria contro il Bayreuth (83-65). Per Melli 13 punti e 7 rimbalzi in 25′ di utilizzo.

Senza Andrea Bargnani, il Baskonia subisce due sconfitte, in Eurolega prima e in campionato poi. Nella massima competizione continentale i baschi vengono battuti 79-84 dallo Zalgiris Kaunas e terminano così la regular season al settimo posto e ai playoff affronteranno i campioni in carica del CSKA.
In Liga, invece, il Vitoria ha perso lo scontro diretto contro il Real Madrid 86-82 scivolando così al quinto posto in classifica.

Gigi Datome ha chiuso la stagione regolare di Eurolega con una vittoria casalinga, 68-65 sul Barcellona, in cui ha firmato 7 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in 24′, successo replicato qualche giorno più tardi anche in campionato. In Turchia è stato infatti il Banvit ad arrendersi 86-75, l’ex Roma è stato uno dei migliori tra gli uomini di Obradovic, con 13 punti, 4 rimbalzi e 3 assist accompagnati da 3/5 da dietro l’arco.

Grazie alla vittoria ottenuta contro i Solent Kesterls per 89-73, conquistano la finale del campionato NBDL 1 i Manchester Magic dei fratelli Anumba. Con Michael ancora fermo ai box, Simon realizza 13 punti conditi da 4 rimbalzi in 21′. MVP dell’incontro Duane Morgan, autore di 27 punti frutto di un irreale 13/15 al tiro. In finale, il 23 Aprile, i Magic affronteranno il Loughborough, già battuto due volte in stagione.

Sesta sconfitta nelle ultime otto partite per l’Hapoel Jerusalem di Simone Pianigiani, che sembra essere tornato quello di inizio stagione che trovava la via della vittoria con estrema difficoltà. I capitolini si sono arresi 92-74 al Maccabi Ashdod che ha trovato in Chase Simon l’autentico MVP del match (27+8). Con questa sconfitta l’Hapoel scivola al sesto posto a pari punti con l’Ironi, ottava forza del campionato e a +2 dal nono posto.
Da segnalare durante un timeout, lo sfogo di Simone Pianigiani che ricorda quello fatto agli Azzurri dal coach toscano nel corso degli Europei del 2011 proprio contro Israele.

Si fa sempre più dura per Pozzecco in Lega Adriatica. I croati dopo le prime due partite si trovano già sotto 2-0 contro la Stella Rossa che ha mantenuto agevolmente il fattore campo (81-66; 84-73). Grande protagonista l’ex Milano Jenkins autore rispettivamente di 20 e 16 punti. Nel Cedevita, priva di Boatright in gara 1, da segnalare le solite buone partite di Tomas e Bilan.
L’Unics Kazan di Lele Molin evita l’ultimo posto in Eurolega sconfiggendo nettamente al Forum l’Olimpia Milano per 68-91 trascinata dal 20+12 di Williams e 13 del grande ex Langford. A Milano non bastano i 18 di Pascolo.

La gioia per la vittoria in Eurolega dura solo pochi giorni perché nella ben più importante partita di VTB League l’Unics è stato sconfitto 77-83 dal Lokomotiv Kuban nonostante i 40 punti combinati di Colom e del solito Langford.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.