La Virtus vince e festeggia la serie A all’Alma Arena, Trieste combatte ma alla fine esce battuta

Serie A2 Recap

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 66 – 72

(19-18; 18-20; 17-20; 12-14)

La Virtus Bologna vince all’Alma Arena e conquista la Serie A.

Quintetti

Trieste: Parks, Coronica, Green, Cavaliero e Da Ros

Bologna: Spissu, Umeh, Ndoja, Rosselli e Lawson

Stato di forma

Siamo a gara 3, una partita che potrebbe decidere il destino di questa serie visto il vantaggio della Virtus Bologna, che con due vittorie al Pala Dozza è riuscita a portarsi sul 2-0 ed è ad un passo dalla promozione in serie A. Trieste, invece, deve recuperare lo svantaggio accumulato in trasferta e vincere a tutti i costi la partita di oggi per sperare ancora di pareggiare questa serie mercoledì sera e tornare a Bologna per gara 5.

Scelta tattica

Trieste si affida a Cavaliero per portare palla, con il play triestino si smarca spesso per un tiro semplice o da tre. La premiata ditta Parks-Green poi cerca di mettersi i proprio per portare punti alla causa giuliana. Il vero protagonista dell’Alma però è Baldasso, scatenato da tre punti tiene in vita la sua squadra. Soffre in difesa la squadra giuliana che non trova mai le contromisure necessarie su Umeh e Lawson.

Bologna manovra con Spissu e opta spesso e volentieri per la soluzione sotto canestro, servendo Lawson e Rosselli. Umeh però è il vero e proprio metronomo dei bolognesi, che si affidano quasi sempre alla guardia americana per contrastare la difesa triestina. L’efficace difesa messa in atto dai bolognesi mette spesso in difficoltà trieste e i suoi interpreti principali.

La gara

Trieste segna subito con Cavaliero, ma Lawson risponde con la tripla del +1. Parks allora segna ancora da tre, ma tocca ad Ndoja rispondere con la stessa moneta per il nuovo vantaggio Virtus. Poi Green schiaccia su assist di Parks il +1. La Segafredo però risponde con Lawson e Rosselli portandosi fino al +7. Poi Green e compagni reagiscono e riescono a pareggiare la partita grazie ad un parziale di 8-1. Dopo i liberi di Gentile Bologna torna a condurre, ma nel finale del quarto Baldasso dalla linea della carità e Cittadini in schiacciata portano a +1 Trieste. Da Ros apre le danze nel secondo periodo e l’Alma allunga a +3 , ma Lawson pareggia subito da tre. Baldasso allora risponde sempre con la tripla, alla quale Bologna fa seguire un parziale di 5-0 in cui domina Umeh. Prandin e compagni però non molano e tornano a contatto, ma Umeh e i suoi allungano nuovamente. Ci pensa allora Baldasso con due triple di fila riporta avanti l’Alma in una gara combattutissima, ma Spissu segna anche lui da tre per il nuovo vantaggio della Segafredo. Poi Lawson nel finale risponde a Cavaliero e la Virtus chiude a +1 il primo tempo. Punteggio sul 37-38.

La prestazione di Javonte Green non basta per far vincere Trieste.

Al rientro in campo Lawson segna subito per il +3 ospite, mentre Parks risponde per il -1 di Trieste. Rosselli poi va ancora a segno per Bologna, ma sempre Parks apre un 7-0 di parziale con cui l’Alma si porta a +4. Umeh e e Spissu però rimettono a contatto i felsinei, che poi allungano anche a +1. La partita si gioca ora sul filo di lana con Green e Pecile a segno per Trieste e Lawson a fare la voce grossa sotto le plance per la Virtus. Spissu poi allunga +4 per Bologna, ma Baldasso risponde subito da due. Lawson però chiude il terzo periodo dalla lunetta e il vantaggio ospite ritorna ad essere di quattro punti. nell’ultimo quarto Umeh segna subito cinque punti in fila per il +9 della Segafredo. L’Alma allora reagisce alla grande e guidata da uno strepitoso Green (9 punti in fila) e riesce a pareggiare la gara. Rosselli e Lawson poi sbloccano la Virtus e la riporta avanti, ma Trieste tiene sempre botta con Da Ros e Green. Lawson e Spissu poi segnano un parziale di 5-0 che lancia la Segafredo verso la vittoria finale. L’Alma non rimonta più nonostante l’orgoglio e la Virtus vince la partita con il punteggio di 66-72.

I bianconeri bolognesi vincono così la serie per 3-0 e ottengono la promozione in Serie A sul campo della Pallacanestro Trieste.

Svolta della partita

La partita si decide a pochi minuti dal termine con la Virtus che scappa grazie ad un parziale di 5-0, in cui dominano Lawson e Spissu. Trieste non riesce più a rientrare in gara e la Segafredo festeggia la Serie A.

Migliori in campo

Michael Umeh MVP indiscusso della serie finale.

Trieste: Javonte Damar Green, segna 19 punti e cattura 9 rimbalzi, ma non bastano per far vincere la sua squadra.

Bologna: Michael Umeh, MVP indiscusso della serie anche per la LNP, chiude con 15 punti e 2 rimbalzi.

Peggiori in campo

Trieste: Jordan Parks, gioca sottotono tutta la serie e anche in questa partita non brilla, chiudendo con 7 punti e 9 rimbalzi.

Bologna: sufficienza piena per tutti gli atleti felsinei, autori di una stagione da incorniciare.

Tabellini

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 7, Bossi ne, Coronica 2, Green 19, Pecile 4, Baldasso 5, Ferraro ne, Simioni ne, Prandin 2, Cavaliero 6, Da Ros 7, Cittadini 3

Rimbalzi : 38 (Parks 7)

Assist: 14 (Cavaliero 5)

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Spissu 12, Umeh 15, Gentile 5, Spizzichini 1, Ndoja 5, Rosselli 8, Michelori ne, Oxilia ne, Penna ne, Lawson 22, Bruttini 4

Rimbalzi : 31 (Ndoja, Rosselli 7)

Assist: 15 (Rosselli 5)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.