Hackett: “Siamo nel mezzo di tante battaglie. Io non pensavo di riuscire a tornare a questi livelli”

Home Nazionali

Nel giorno di riposo dell’Italbasket, Daniel Hackett ha parlato alla stampa dopo la sconfitta con la Lituania ed in vista del prossimo impegno contro la Germania. Ecco le sue parole.

La questione FIBA di cui ha parlato ieri coach Messina: “È una situazione complessa e abbastanza politica. Lascia un po’ l’amaro in bocca perché è una cosa che noi giocatori non possiamo controllare; una cosa he riguarda i club e la Fiba. Sono comunque qualificazioni che portano ad un Mondiale, dispiace non esserci nel caso. Non so a chi spetta l’ultima parola ma comunque sono cose che non dovrebbero accadere, è una cosa un po’ ambigua e strana. I club di Eurolega non penso siano disposti a lasciare andare i giocatori durante l’anno.”

Il play azzurro ha parlato anche della sfida di domani contro la Germania: “Siamo nel mezzo di tante battaglie. Siamo in un girone dove può succedere di tutto: Israele ieri ha fatto una bellissima partita, l’Ucraina, che sembrava la pecora nera del gruppo, è andata a vincere una partita importante e ha mischiato un po’ le carte in tavola. Le prossime partite nostre saranno fondamentali, una per volta da giocare con la testa. Non sarà facile. Domani mi aspetto una battaglia, una super classica. Due squadre che si conoscono e che si giocano un gran pezzo di qualificazione. Sarà una partita molto dura, da interpretare al meglio perchè, se portata a casa, potrà essere un bel passo in avanti.”

Pericolo numero uno Schroeder, genio e sregolatezza: “Un talento incredibile, un giocatore che fa la differenza in NBA, un talento naturale. Penso che dovremo essere in allerta, fare un lavoro di squadra per limitarlo il più possibile. Si difende in cinque e non dobbiamo fasciarci la testa prima. È comunque un brutto cliente.”

“Io sono a buon punto, non pensavo di riuscire a tornare a questi livelli. Sono felice di essere qui e devo ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato. Lo staff a Pesaro mi ha dato una gran mano. Sono le mie prime vere partite dopo lo stop, però io mi sento normalissimo, sto bene e voglio continuare a crescere e migliorare.”

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Hackett: “Siamo nel mezzo di tante battaglie. Io non pensavo di riuscire a tornare a questi livelli”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.