Venezia esce dalla crisi e batte la Dinamo dopo un supplementare

Home Serie A Recap

Reyer Venezia-Dinamo Sassari 

(21-10; 15-17; 19-24; 14-18; 13-11)

I primi 4′ del primo quarto sono tutti di marca veneziana che grazie a un ottimo gioco corale (ben 4 giocatori su 5 a segno), si porta subito sull’8-0 costringendo coach Pasquini a chiamare timeout. Watt regala alla Reyer l’11-0, prima che Polonara sblocchi l’attacco sassarese realizzando i primi punti della Dinamo: 11-2 al 6′.
I lagunari continuano a premere il piede sull’acceleratore e il canestro di Haynes vale il il +14: 16-2. Bamforth e Polonara provano a riportare Sassari in partita con un parziale di 6-0, ma la Reyer amministra il vantaggio e al primo intervallo è avanti 21-10.

Nel secondo periodo Pasquini passa alla zona 2-3 e riesce a ricucire il gap trascinata da Planinić e il solito Bamforth e al 15′ è sotto di soli 4 punti: 25-21. Orelik e Haynes muovono il tabellino veneziano e con i liberi di Watt torna sul +9: 33-24. Le due squadre si bloccano in fase offensiva e questo non fa che agevolare Venezia che chiude il primo tempo sul 36-27.

Al ritorno dagli spogliatoi la musica non cambia e Venezia, grazie a Watt continua ad amministrare senza troppi patemi il proprio vantaggio: 44-35 al 24′.
Nella seconda metà del quarto arriva la reazione di Sassari che stringe le maglie in difesa e con un ritrovato Randolph riapre definitivamente il match: 51-47. L’1/2 dalla lunetta di Perić riporta Venezia a +5, ma il solito Randolph accorcia a -3 (52-49). La tripla di Orelik e il 2/2 ai liberi di Stipcević chiudono il terzo quarto sul definitivo 55-51.

Nel quarto e decisivo periodo le due squadre litigano con il ferro e dopo 3′ il parziale del quarto dice 3-2 Venezia: 58-53. Il canestro di Bamforth porta Sassari sul -3, ma ancora una volta la Dinamo non riesce a completare la rimonta e Venezia trascinata da Haynes vola sul +7: 62-55.
Bamforth e Jones guidano l’ennesimo tentativo di rimonta sassarese che viene completata con il libero dell’ex Avellino: 65-65. Perić riporta avanti Venezia, ma Randolph pareggia subito i conti a quota 67. A 10″ dalla fine Pasquini decide di commettere fallo e Haynes dalla lunetta fa 2/2. Dall’altra parte, De Raffaele fa la stessa scelta del collega ferrarese e Bamforth chiude i tempi regolamentari sul 69-69.

Nel supplementare l’ex Bilbao regala alla Dinamo il primo vantaggio del match, ma il match rimane sempre in equilibrio con numerosi tiri liberi tirati da entrambe le parti (75-74 al 39′). Nell’ultimo minuto di gioco Haynes da una parte e Bamforth dall’altra tengono la partita sul punto a punto e a 12″ dalla fine è ancora perfetta parità: 80-80. Randolph commette infrazione di 5″, Venezia rischia di perdere palla, ma Pasquini, come successo nel quarto periodo decide di commettere fallo e anche stavolta Haynes fa 2/2: 82-80. La difesa di Venezia costringe Bamforth alla persa e i veneti vincono 82-80.

Reyer Venezia: Haynes 17, Perić 14, Johnson 8, Orelik 17, Watt 18, Biligha 6, Ress NE, Bolpin NE, De Nicolao 0, Tonut 2, Green NE, Cerella NE

Dinamo Sassari: Bamforth 25, Pierre 4, Jones, Hatcher 0, Polonara 4, Picarelli NE, Stipcević 2, Randolph 21, Devecchi 0, Planinić 9, Spissu 3, Tavernari NE

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.