Aradori difende Gentile: “Perché deve pagare più di chi ha provocato la rissa?”

Home Serie A News

La rissa scoppiata durante il match fra Virtus Bologna e Dolomiti Energia Trento è indubbiamente il tema più caldo del momento nel mondo del basket italiano. A far discutere ancora di più sono state le decisioni del giudice sportivo, che ha inflitto ad Alessandro Gentile una punizione più severa di quella toccata a Jorge Gutierrez.

Dopo le parole del diretto interessato e di suo padre Nando, è arrivata anche l’opinione di Pietro Aradori, affidata a un post su Instagram nel quale il giocatore della Segafredo si chiede perché Gentile “dovrebbe pagare più di chi ha provocato dal nulla e senza motivo tutta la rumba con un gesto sleale, sconsiderato e inaccettabile”. Poi il Cagnaccio auspica “una giustizia coerente e senza pregiudizi“, prima di lanciare una bordata anche ai cosiddetti leoni da tastiera, rimarcando il carico lo “stress smisurato” che comporta vedere aggredito un fratello.

 

Quella che si è creata domenica è stata una brutta situazione, spiacevole per tutti quanti. Alessandro, che per me è come un fratello, sa di aver sbagliato e pagherà. Ma mi sfugge davvero la ragione per cui dovrebbe pagare più di chi ha provocato dal nulla e senza motivo tutta la rumba con un gesto sleale, sconsiderato e inaccettabile. Mi aspetto una giustizia coerente e senza pregiudizi. Solo così rimarrà comprensibile. Un conto poi rimane dare facili sentenze sui social ed un altro vedere ingiustamente aggredito e colpito davanti ai propri occhi uno degli affetti piu’ cari e comunque la propria famiglia, il proprio fratello. Sono attimi di stress smisurato bisogna essere li in campo per capire, Ale ha tutto il mio affetto e la mia incondizionata solidarietà. 🙏🏽

Un post condiviso da pietroaradori21🎗 (@pietroaradori21) in data:

  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Aradori difende Gentile: “Perché deve pagare più di chi ha provocato la rissa?”

  1. La risposta è semplica: il regolamento. La casistica in questione prevede che chi cerca di colpire un avversario ha due turni di squalifica, mentre il tentare di far rissa anche quando la situazione sembra “calma” 3.La differenza è che a Trento è anche andata bene con Guterez, mentre per Bologna è un po più pesante.

  2. Da notare che Trento ha già rilasciato dichiarazioni distensive e “costretto” i suoi giocatori a riferire messaggi positivi, la Virtus continua ad attaccare e lo fa pure insistentemente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.