È crisi per la capolista Trieste: Imola vince con merito tra le mura amiche

Serie A2 Recap

ANDREA COSTA IMOLA BASKET – ALMA PALLACANESTRO TRIESTE 77 – 74

(21-24; 18-21; 19-13; 19-16)

Cade ancora la capolista Trieste, questa volta al PalaRuggi per mano di Imola. Sono ancora fatali gli ultimi due quarti alla compagine giuliana, che dopo aver amministrato la gara per la maggior parte del primo tempo, perde la bussola nei secondi due periodi e viene sconfitta meritatamente dall’Andrea Costa. Bell (20 punti) e Wilson, che segna solo 9 punti, ma 3 di questi sono fondamentali nell’ultimo minuto, sono i migliori per i padroni di casa. Agli ospiti, invece, non bastano i 15 punti a testa di FernandezGreen.

Imola parte bene con un parziale di 5-2, firmato da Maggioli e Penna, mentre Trieste segna solo con Cittadini. L’Alma reagisce poi con Fernandez, mentre Alviti prova a tenere a distanza l’Andrea Costa. Tocca poi Green e Loschi portare in vantaggio gli ospiti. L’Alma arriva, così, al +5, ma non ha fatto i conti con Wilson, che si mette in proprio e trascina Imola al pareggio. Cittadini e compagni però tornano di nuovo a condurre, arrivando fino al +6. Solo nel finale del quarto prima Alviti e poi Prato provano a riavvicinare i padroni di casa, ma Green e Bowers tengono a +4 i triestini. Nel secondo quarto ancora Prato e Simioni tengono in partita l’Andrea Costa, mentre Bowers e Fernandez provano a far scappare Trieste. Quando sale in cattedra anche Green l’Alma allunga fino al +9 il suo vantaggio. Gasparin non basta e ancora Green porta i suoi in doppia cifra. Bell allora non ci sta e Imola torna presto sotto, riuscendo a recuperare fino al -3. Al termine del primo tempo, però, Baldasso spara da tre e l’Alma chiude a +6 la prima frazione di gioco. Si va, così, al riposo sul punteggio di 39-45.

David Bell trascina Imola al successo sulla capolista Trieste.

Al rientro in campo ancora Baldasso e poi Da Ros allungano subito a +10 il vantaggio ospite. Imola allora si affida a Bell per recuperare e riesce a ridurre le distanze fino al -5. Fernandez e Da Ros provano poi ad aumentare il distacco, ma l’Andrea Costa tiene botta e resta attaccata (-4), grazie a Bell e Wilson. Nel finale poi Prato e Penna riescono a impattare il match sul 58 pari e così si chiude il quarto. Nell’ultimo quarto Bell e Prato portano subito a +5 Imola, mentre Trieste arranca. Da Ros non basta e Alviti e Penna portano anche a +9 l’Andrea Costa. L’Alma, però, con un 10-0 di parziale, in cui spiccano le triple di Baldasso, torna nuovamente a condurre di un punto. Dopo il botta e risposta Bell-Green, tocca a Wilson segnare da tre e i padroni di casa trovano il +2 a pochi secondi dal termine. Green tradisce dalla lunetta facendo 0/2 e all’Andrea Costa basta un libero sempre di Wilson per vincere la gara. Finisce 77-74.

ANDREA COSTA IMOLA: Penna 6, Alviti 8, Maggioli 7, Bell 20, Prato 12, Rossi ne, Simioni 4, Toffali 0, Turrini ne, Cai ne, Wilson 9, Gasparin 11;

Coach Demis Cavina

ALMA TRIESTE: Cavaliero 0, Prandin 0, Loschi 3, Bowers 16, Da Ros 8, Deangeli ne, Green 15, Fernandez 15, Cittadini 6, Babich ne, Janelidze 0, Baldasso 11;

Assenti: Coronica

Coach Eugenio Dalmasson

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.