Buona la prima per Pozzecco: Montegranaro crolla nell’ultimo quarto contro la Fortitudo

Serie A2 Recap

Fortitudo Bologna – Extralight Montegranaro 74-63

(18-15; 17-19; 13-10; 26-19)

La 27esima giornata di Serie A2 Old Wild West vede affrontarsi Fortitudo Bologna-XL Extralight Montegranaro al Paladozza di Bologna. Dopo 3 sconfitte consecutive, la Fortitudo si rialza davanti al pubblico casalingo. Montegranaro gioca la sua partita reggendo tre quarti, poi la Consultinvest fa la voce grossa nell’ultima frazione e i gialloblù non riescono più a ricucire. Per Bologna ben 5 giocatori in doppia cifra (Mancinelli, Italiano, Okereafor, Amici e Cinciarini) mentre alla Poderosa non bastano i 34 del duo Campogrande-Corbett.

Primo canestro della partita di Okereafor che dopo aver intercettato il passaggio di Corbett deposita i primi 2 della gara. Montegranaro perde tre palloni sanguinosi e i padroni di casa piazzano un parziale di 7-0 andando 9-1 dopo soli 3′. Campogrande prova a dare una scossa ai suoi segnando con i piedi oltre l’arco ma gli appoggi di Gandini e Cinciarini rinnovano il +9 interno al giro di boa. Gli ospiti aumentano i giri in attacco: Amoroso realizza da sotto e con due triple consecutive di Corbett la Poderosa rientra a -3. la Consultinvest recupera molti palloni ma capitalizza poco. Chillo sale in cattedra e realizza subito con and one sul fallo di Powell. La prima frazione si conclude 18-15.

Il secondo quarto è un continuo botta e risposta ma Bologna si mantiene in vantaggio anche se di una manciata di punti. Dopo l’antisportivo fischiato ad Amici e il lay up di Maspero la Poderosa mette la testa avanti per la prima volta nel corso del match e la “bomba” di Campogrande vale il 23-27 a metà, costringendo Pozzecco al primo time out. Montegranaro sembra aver trovato il giusto ritmo offensivo e 5 punti consecutivi di Powell regalano il massimo vantaggio ospite sul 25-32. Ora è la Fortitudo che deve inseguire e lo fa egregiamente, la tripla allo scadere di Mancinelli bissa il break di 10-2 e si va alla pausa lunga 35-34 per i biancoblù.

Polveri bagnate al rientro in campo, ad aprire le danze ci pensa Powell assistito da Rivali. I gialloblù difendono con grande intensità e a sbloccare il punteggio per Bologna deve pensarci Mancinelli che segna dal pitturato con un libero aggiuntivo. Dall’altro lato Campogrande trova il fondo della retina dall’angolo ma subito Okereafor risponde, anche lui da tre, e si resta 41-39 dopo 4′. Per la Fortitudo vanno in lunetta Cinciarini e Rosselli che fanno solo 1/4, continua il trend negativo ai liberi. Quando mancano due giri di orologio, 4 punti di Guido Rosselli fanno salire la Consultinvest 47-41. Nell’altra metà campo la sfera arriva tra le mani di Campogrande che realizzando la sua quarta tripla (4/8) chiude la terza frazione 48-44.

Inizia forte l’ultimo quarto la Fortitudo trovando le “bombe” di Italiano e Cinciarini. Montegranaro prova di rimanere a contatto con Amoroso e Corbett, ma coach Ceccarelli è costretto al time out sul 56-48. Ancora una volta troppo spazio concesso a Italiano, che non perdona dalla lunga distanza, e porta i suoi a +13 con soli 5′ dall’ultima sirena. Montegranaro è nella confusione più totale, colpevole l’intensità difensiva messa sul parquet dagli uomini di Pozzecco. In un amen la Fortitudo vola sul +18 (massimo vantaggio) e gli ospiti non sembrano più in grado di ricucire lo strappo. Mancano 2′ minuti ma oramai le sorti dell’incontro sono decise. Termina l’incontro 74-63.

Fortitudo Bologna: Rosselli 8, Italiano 11, Okereafor 11, Amici 11, Mancinelli 11, Cinciarini 15, Gandini 4, Chillo 3.

Extralight Montegranaro: Maspero 12, Campogrande 16, Corbett 18, Powell 10, Amoroso 6, Gueye 1.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.