Trieste vince ancora e resta prima: anche Verona cade all’Alma Arena

Serie A2 Recap

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – TEZENIS VERONA 80 – 70

(29-18; 15-15; 22-15; 14-22)

All’Alma Arena la Pallacanestro Trieste sconfigge anche la Scaligera Verona e mantiene l’imbattibilità casalinga. La gara resta in equilibrio fino al terzo quarto, quando l’Alma trova il +20 che sembra chiudere la gara. La Tezenis, però, ricuce lo strappo nel finale e alla fine i padroni di casala spuntano di solo dieci lunghezze. Mussini bagna il suo esordio con 11 punti, mentre Prandin (15 punti) e Green (13) sono i migliori per i giuliani. Ai veronesi, invece, non bastano i 23 di Amato e i 21 di Greene.

Trieste sblocca subito la gara da tre con Bowers, ma Amato riavvicina immediatamente Verona. Tocca allora alla coppia Cavaliero-Bowers portare a +6 l’Alma, che tenta così il primo allungo. Amato e Greene però non ci stanno e riportano a -3 la Tezenis. Green e Prandin provano a tenere distanti i padroni di casa, ma ancora Greene avvicina ulteriormente gli ospiti (-2). Da Ros allora scuote Trieste, che trova poi anche il +10 grazie alla bomba di Prandin. Amato, tuttavia, non molla e tiene in partita verona con due triple di fila (-7). L’Alma riesce a tenere botta e poi nel finale del quarto ritrova la doppia cifra di vantaggio con Citttadini. Nel secondo periodo Greene e Poletti avvicinano subito Verona (-6), ma ci pensa Prandin a riportare Trieste al +9. Greene e Oboe ci provano ancora, anche se Green e Prandin rispondono presenti per il +13 giuliano. Jones e Greene riescono poi a rosicchiare tre punti alla fine della prima frazione di gioco e il primo tempo termina con il punteggio di 44-33.

Al rientro in campo Green schiaccia subito il +13 per l’Alma, ma Poletti ristabilisce presto le distanze precedenti. Poi tocca a Bowers e Mussini allungare a +16 il vantaggio triestino, che rende vani i tentativi di Amato e compagni di rientrare in gara. Tanto che Trieste trova anche il +20 con Baldasso e Cittadini. La Scaligera tenta allora la rimonta con Jones e Green, ma Mussini e compagni amministrano e chiudono il terzo quarto a +18. Nell’ultimo quarto Green spara subito il -15 per Verona, che tenta la rimonta impossibile, ma l’Alma tiene le distanze grazie a Mussini e Da Ros. Green e Poletti ci provano ancora e la Tezenis, riduce ulteriormente il distacco, ma la tripla di Prandin fa rifiatare Trieste. Verona però non molla ancora e trascinata da Amato e Poletti recupera nuovamente fino al -7 a poco dalla fine, così serve ancora un tiro dalla lunga di Baldasso per dare ossigeno all’Alma (+10). La gara non regala altre sorprese fino al termine e si conclude con la vittoria di Trieste per 80-70.

Amato e compagni non ripetono l’impresa dell’andata ed escono sconfitti dall’Alma Arena.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica 0, Green 13, Milic ne, Mussini 11, Baldasso 9, Deangeli ne, Prandin 15, Cavaliero 5, Da Ros 11, Bowers 10, Loschi 0, Cittadini 6;

Assenti: Fernandez, Janelidze

Coach Eugenio Dalmasson

TEZENIS VERONA: Greene 21, Poletti 14, Jones 5, Amato 23, Guglielmi ne, Oboe 3, Palermo ne, Nwoohuocha 0, Udom 0, Ikangi 0, Totè 4;

Assenti: Maganza, Visconti, Dieng

Coach Luca Dalmonte

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.