3 motivi per cui gli Heat dovrebbero fare di tutto per acquisire Danilo Gallinari secondo ClutchPoints

Home NBA News

I rumors rivelano che i Miami Heat hanno espresso interesse nell’acquistare Danilo Gallinari. La franchigia di South Beach sta vivendo una stagione stellare finora e Gallinari potrebbe essere quel pezzo che può trasformare la squadra da un’ottima compagine a una da titolo.
Tuttavia, perché gli Heat dovrebbero proprio puntare sul nostro Danilo Gallianari? Ecco le tre motivazioni di ClutchPoints.

È sano e produttivo, come sempre!

Una buona ragione per cui gli Heat dovrebbero prendere Gallinari è che l’italiano sta vivendo una delle migliori stagioni della sua carriera. In 42 partite – tutte da titolare – con gli Oklahoma City Thunder, il 31enne ha una media di 19,2 punti (secondo nella squadra), 5,7 rimbalzi e 2,3 assist in 30,6 minuti ad allacciata di scarpe.

Gallinari è sempre stato un marcatore importante da quando è entrato in NBA nel 2008. Gli infortuni gli hanno impedito di giocare tutte le stagioni che successivamente hanno peggiorato la sua produttività complessiva ma, finora, è rimasto in buona salute.

Gli Heat hanno davvero bisogno di lui

Il secondo motivo è legato alle caratteristiche di Gallinari. L’italiano è 2.08 e tira con il 41% dalla lunga distanza.

Non è necessario essere un esperto di basket per dire quanto gli stretch-4 siano diventati fondamentali nel gioco di oggi. Guardando il roster degli Heat, non hanno un solo lungo con queste caratteristiche e che nemmeno ci va vicino.

Con Gallinari sul parquet, ci sarà molto spazio per far funzionare Jimmy Butler. Questo sarà fondamentale se gli Heat riusciranno ad arrivare in fondo nei playoff. Come Spoelstra stesso sa, le squadre avversarie conosceranno ogni singolo movimento dei suoi giocatori una volta che avanzeranno nei round successivi. Un modo per neutralizzarli è lasciare che la tua superstar prenda in mano la situazione.

Gallinari è nell’ultimo anno del suo contratto

Un altro motivo è il fatto che Gallinari è nell’ultimo anno del suo contratto. Quest’anno sta guadagnando $22,6 milioni.

La percezione è che le squadre d’élite che hanno esaurito il loro spazio massimo non hanno posto per tenerlo. Perciò OKC può usare questa come leva per un possibile accordo di sign and trade. Tuttavia, con un negoziatore come il presidente degli Heat, Pat Riley, l’organizzazione può apportare alcune modifiche per rendere possibile l’accordo.

Inoltre, Miami potrebbe in realtà desiderare qualcuno come Gallinari per un impegno a breve termine. Nel caso in cui Gallinari si dovesse integrare bene con il sistema Erik Spoelstra, allora possono firmarlo a lungo termine. In caso contrario, il team avrà comunque la flessibilità di acquisire alcuni free agent di livello nel prossimo futuro.

C’è una buona ragione per cui Danilo Gallinari è stato coinvolto in ogni tipo di voce commerciale. Le squadre sono rimaste colpite da ciò che ha fatto finora con i Thunder. Se gli Heat riescono a muoversi rapidamente, possono aggiungere l’italiano di grande talento al loro roster e rimpolpare le loro speranze di titolo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.