ettore messina mercato milano

5 nomi (più o meno) fantasiosi per un ipotetico dopo-Messina

Eurolega Home Rubriche Italia Serie A

Ieri sera l’Olimpia Milano di Ettore Messina ha perso la quinta gara di fila in EuroLega, giocando un secondo tempo pessimo al Mediolanum Forum di Assago contro l’Anadolu Efes Istanbul. Dopo aver chiuso 34 pari all’intervallo lungo, le Scarpette Rosse hanno preso un parziale di 46 a 17 nella ripresa.

Il coach meneghino ha commentato la situazione dopo l’ennesima sconfitta, affermando che, qualora non riuscissero a invertire il trend, lui potrebbe persino rassegnare le dimissioni e permettere così all’Olimpia di cercare una nuova guida tecnica.

Ecco quindi che abbiamo provato a ipotizzare 5 allenatori che potrebbero prendere il posto di Messina già in questa stagione.

Aleksandar “Sasha” Djordjevic

Il serbo ha appena firmato un contratto con la Federazione cinese per allenare gli asiatici al Mondiale del 2023 in Indonesia, Giappone e Filippine, ma non ha un accordo con una squadra di club dopo le esperienze con la Virtus Bologna e con il Fenerbahçe Istanbul. Djordjevic conosce molto bene l’ambiente meneghino poiché ci ha giocato e ha iniziato proprio in Lombardia la sua carriera da coach nel lontano 2006.

Pablo Laso

Sappiamo tutti la storia del tecnico spagnolo. Purtroppo quest’estate ha dovuto lasciare la panchina dei madrileni a causa di alcuni problemi fisici, prontamente sostituito dal suo vice Chus Mateo. Ora il 55enne di Vitoria sembra essersi ristabilito e pronto a tornare in panchina. Forse potrebbe preferire prendersi un anno di pausa ma, eventualmente, sarebbe un ottimo sostituto di Messina, come anche Djordjevic.

Gianmarco Pozzecco

Si tratterebbe di un ritorno per il “Poz”. L’attuale commissario tecnico dell’Italbasket è stato assistant coach di Ettore Messina lo scorso anno e perciò conosce benissimo l’ambiente biancorosso. Anche lui, come Sasha Djordjevic, al momento non ha una squadra di club e quindi potrebbe tranquillamente allenare sia gli Azzurri sia l’EA7 Emporio Armani. D’altronde il suo “competitor” in Nazionale, Sergio Scariolo, riesce a districarsi molto bene tra gli impegni della Segafredo e quelli della Spagna.

Mike D’Antoni

Anche lui come Djordjevic ha iniziato la sua carriera da head coach all’Olimpia Milano. L’americano, che però ha anche vestito la maglia dell’Italia nel 1989, è senza squadra dopo l’esperienza da Senior Assistant Coach di Steve Nash – anche lui ora a spasso – ai Brooklyn Nets nel 2020-2021. Non è più giovanissimo, ha 71 anni, ma ne ha viste talmente tante che potrebbe essere proprio lui l’uomo perfetto per salire sulla scialuppa di salvataggio biancorossa.

Vincenzo Esposito

L’ultimo nome sarebbe una “mezza scommessa”. L’ex Sassari, Brescia, Pistoia e Caserta ha fatto vedere ottime cose in Serie A, ma ha allenato pochissimo a livello europeo. Bisogna però dire che l’Esposito giocatore ha un’esperienza internazionale pazzesca, non dimentichiamoci che è stato il primo italiano a fare un punto in NBA. Si tratterebbe di un mezzo rischio rispetto agli altri – Pozzecco a parte – però non sarebbe nemmeno un salto nel vuoto per quanto dimostrato negli anni.

Stiamo a vedere se davvero Ettore Messina rassegnerà le dimissioni a Giorgio Armani e a Leo Dell’Orco qualora la situazione non dovesse cambiare nelle prossime settimane. Certamente, sempre meglio essere preparati che farsi prendere alla sprovvista. E comunque oltre a questi ci sarebbe sempre il “cavallo di ritorno” Simone Pianigiani...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.