NBA recap 28/10/15: OKC porta a casa il big match, i Cavs si rialzano mentre Denver soprende Houston

NBA Recap

WAS – ORL 88-87

Washington si aggiudica il primo match della sua stagione dopo una bella battaglia ad Orlando, che si arena a due minuti dalla fine a quota 87 punti.
Per Washington i gemelli del canestro Beal e Wall combinano 46p 12r e 6a, mentre per i Magic distribuzione dei punti più varia con Payton che va vicino alla tripla doppia: 11p-10r-8a; bene anche Oladipo 17p e 11r (sparacchiando malamente nei primi due quarti).
Da segnalare infine Hezonja con 11p e poca timidezza: 4 tiri nei primi 2 minuti in campo…

PHI – BOS 95-112

Boston e Isiah Thomas 27p 7a macinano alla distanza Philadelphia, guidata da uno straripante Okafor da 26p e 7r. Per i Celtic le solite rotazioni lunghe di Stevens vincono la partita, mentre per Phila buona doppia doppia di Noel da 14p-12r.

CHI – BRO 115-100

Chicago vince a Brooklyn grazie ad una buona prestazione corale, i giochi offensivi sono fluidi e la mano di Hoiberg si vede e come, nonostante le critiche ingiustificate che si sono sentite fino a due giorni fa.
I Bulls sfruttano il basso potenziale dei Nets nel reparto guardie e con Rose-Butler-Brooks e Moore realizzano 60p.
Per i Nets molti possessi per Lopez 26p e buona prestazione di Bargnani 17p e 7r.

UTA – DET 87-92

Anche Detroit vola sul 2-0 oggi grazie ad una solida partita corale dove ad emergere sono i 18p-10r di Drummond e i 19p di Jackson; per Utah la mancanza di un play che serva ripetutamente i compagni si vede: 15a complessivi… Segnaliamo i 26p di Favors e i 18 di Alec Burks.

CHA – MIA 94-104

Miami vince in casa contro Charlotte nonostante la sfuriata iniziale di Big Al Jefferson.
Per gli Heat 21 di Bosh, 20 di Wade e 19 di Green, mentre per gli Hornets 17 di Jefferson (10 nei primi 8 minuit), 17 di Lin e 19 per Walker.

IND – TOR 99-106

Toronto batte Indiana dopo una bella partita, nella quale il sorpasso decisivo avviene a inizio quarto quarto.
Per i canadesi bene il terzetto Lowry, DeRozan e Valanciunas che combinano 69p-23r-12a.
Per i Pacers parte male per poi riprendersi Paul George 17p-12r e bene Cj Miles 18p e George Hill 19p.

DEN – HOU 105-85, 

Denver vince in casa degli Houston Rockets, dell’ex Lawson, con 20 p di scarto: grande Gallinari con 23p, bene anche Mudiay con 17p e 9a, ma 11 palle perse… 18p e 9r per Faried.
Houston invece subisce le brutte prestazioni di Harden 22p con 21tiri, Brewer 5p con 12 tiri e Lawson 12p con 11 tiri.

CLE – MEM 106-76

I Cavs non ne perdono due di fila e a Memphis nonostante i 12p di Lebron vincono di 30p grazie ad un apporto completo di tutti i giocatori. Sulle righe Love con 17p e 13r.
Per Memphis male Gasol 12p e Zi-Bo 12p, malissimo Barnes con 0 punti e -28 di +- in 17 minuti.

NYK – MIL 122-97

New York vince a Milwaukee con una bella prestazione di squadra. Il leader è Derrick Williams 24p; Anthony ne mette dentro solo 11, ma i rookie Porzingins 16p nonostante un pessimo avvio e Grant 10p e +20 di +- dimostrano grande carattere e grande adattamento alla TPO.
Per Milwaukee pesanti le assenze di Antetokounmpo e Parker nel reparto ali, ma buoni segnali dall’asse Carter-Williams 20p Monroe 20p 14r.

SAS – OKC 105-112

La partita più rilevante della serata era tra Spurs i Thunder.
A spuntarla sono i Thunder che fanno intravvedere potenziale offensivo da stropicciarsi gli occhi contro la squadra che maggiormente si è rafforzata nella post-season.
Passiamo alla partita:
Leonard 32p fa il leone con Durant 22p, Westbrook 33p e 10a domina qualsiasi millimetro del campo, mentre gli altri sembrano spettatori, no non è vero! I giochi di Oklahoma nonostante sia incentrati su KD e RW sono costruiti e la palla viene toccata da tutti, mentre per San Antonio sono evidenti i post profondi delle ali e gli elevator per i giochi delle guardie. La partita in generale è molto tirata ed a risolverla sono proprio i due campioni di OKC che nel finale mettono due bombe che solcano il divario tra i due team.

DAL – PHO 111-95

Dallas espugna Phoenix con 8 giocatori in doppia cifra e altri due prossimi ad essa; in evidenza Felton con 18p (cadavere per due anni in qualsiasi franchigia abbia giocato) e l’idolo delle folle Pachulia con 10p e 10r.
Per Phoenix non una grande partita complessivamente, ma arrivano buoni segnali dal rookie Booker 14p.

NOP – POR 94-112

New Orleans si aggiudica il premio sfiga di inizio stagione: quest’anno non tanto per gli infortuni  ( peraltro ci sarebbe da ridire: Tyreke Evans dovrebbe stare fuori ancora un paio di settimane) quanto perchè nelle prime due partite hanno beccato due giocatori in the zone: ieri Curry 40 oggi McCallum 37 con 21 tiri…
Per i Pellicans bene il solito Davis con 25p e tre triple che quasi rimettevano New Orleans in carreggiata ed Anderson e Gordon che combinano 41p.

In questa squadra serve un’ala piccola come il pane…

LAC – SAC 111-104

I Clippers rischiano contro i Kings dopo aver dominato a lungo nei quarti di apertura; straordinario Griffin con 33p, benissimo Paul con 18p e 11a ed immenso Pierce 11p che nel finale mette un canestro pesante in faccia a Rondo.
Per i Kings incontenibile in tutti i sensi Cousins: 32p-13r-3a, ma con 6 falli e 8 palle perse.
Maluccio il Beli con 9p su 12 tiri…

MIN – LAL 112-111 

Minnesota espugna lo Staples Center di Los Angeles con un Rubio da 28p e 14a; doppia doppia per Towns 14p-12r e bene il solito Kevin Martin dalla panchina 23p, mentre male Wiggins con appena 9p.
Per i Lakers 24 di Kobe (sparacchiando da 3) e 21 di Williams che ha anche il pallone della vittoria, ma sbaglia con un muro di Timberwolves davanti. Maluccio D’angelo Russel con 4p…

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.