Reyer troppo sprecona: Charleroi la spunta sul finale

Coppe Europee Eurocup Home

SPIROU CHARLEROI-REYER VENEZIA 86-83

Peric Reyer VeneziaHarakiri della Reyer, che spreca dodici punti di vantaggio nell’ultimo quarto, andando a perdere in terra belga. Sconfitta bruciante per la truppa veneta, che si vede rimandare il discorso qualificazione alle prossime sfide contro Saragozza e Valencia.

Un buon avvio per i ragazzi di Recalcati, che si portano sul 4-10 con i due lunghi, Peric e Owens a fare voce grossa in attacco, mentre lo Spirou si rifà sotto con la tripla di Billy Baron, per il -3 a metà primo quarto. Si scatena Kevin Tumba, che segna sette punti consecutivi, sancendo il sorpasso dai 6.75, a tre minuti e mezzo dalla prima sirena (14-13). Nelle battute finale, Venezia scava un piccolo solco, convertendo i frequenti viaggi in lunetta, con Green e Jackson, chiudendo il primo quarto con il punteggio di 20-24. Nella ripresa, Venezia riesce a trovare con continuità il fondo della retina, grazie alla vena realizzativa delle guardie: Viggiano dall’arco firma il +10 (25-35), ripetendosi nel possesso successivo. I fratelli Baron tentano di ridurre il gap, ma non è abbastanza di fronte ai canestri di Goss e Peric, che portano la Reyer alla pausa lunga con nove lunghezze di vantaggio (40-49).

I fratelli Baron
I fratelli Baron

Di ritorno sul parquet, la musica non cambia, con i padroni di casa che non impensieriscono i lagunari, non riuscendo a riaprire la partita: Green e Goss segnano e fanno segnare, mentre Jimmy Baron è l’unico che riesce a mettere in difficoltà la difesa veneta. Negli ultimi venti secondi, i belgi recuperano tre lunghezze, con i fratelli Baron, chiudendo il quarto sul 61-68. Nell’ultimo periodo, Ruzzier apre con cinque punti consecutivi dei suoi, riportando i lagunari sulla doppia cifra di scarto, ma i fratelli Baron, con le loro bombe, impediscono alla Reyer di dilagare. Blackout veneziano, lo Charleroi riapre la partita con un parziale di 9-0 e si riporta ad un tiro di distanza a cinque minuti dalla sirena finale (75-77). Il pari arriva grazie al jumper di Jimmy Baron, mentre Viggiano tiene a galla i lagunari. Nell’ultimo minuto, i belgi conducono di un punto, riuscendo a trovare il +3 con Pumprla a ventisette secondi dalla fine. Peric rovina tutto, commettendo un’ingenua infrazione di passi a venti secondi dalla fine, mentre nel ribaltamento successivo, Jimmy Baron chiude i conti, con il jumper dell’86-81. Finisce 86-83 per lo Spirou.

CHARLEROI: Libert 2, Hamilton, Lambot, Gaudox 4, Billy Baron 15, Heath 2, Massot 9, Pumprla 16, Jimmy Baron 18, Boxley 3,  Schwartz, Tumba 17

RIMBALZI: 34 (Tumba 13); ASSIST: 12 (Billy Baron,Pumprla 3); T2 27/48, T3 4/22, TL 20/22

VENEZIA: Peric 17, Goss 11, Bramos 5, Tonut 6, Jackson 1, Green 13, Ruzzier 5, Owens 10, Simioni, Viggiano 15

RIMBALZI: 34 (Owens 9); ASSIST: 15 (Goss 4); T2 26/41, T3 6/19, TL 13/18

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.