Cremona vìola il PalaPentassuglia ed estromette Brindisi dalle Final Eight. Fischi a fine partita

Serie A Recap

Enel Brindisi – Vanoli Cremona 76-81

(21-18; 31-35; 54-59; 76-81)

Sfida importante in ottica Final Eight quella tra Brindisi e Cremona. I pugliesi, privi di Banks, hanno bisogno di una vittoria per qualificarsi alla competizione mentre i lombardi sperano in una posizione più prestigiosa.
Avvio rabbioso di Brindisi che con un ottimo Kadji colpisce da sotto la difesa cremonese e si porta subito sul +6. Termometro della sofferenza sotto le plance degli ospiti sono i due falli raggiunti presto da entrambi i lunghi titolari. Tuttavia Cremona, lasciata sfogare Brindisi in avvio, con due triple di McGee mette il muso avanti (16-18). Una tripla di Cardillo stabilisce il 21-18 di fine primo quarto.

Cremona prende sempre più le misure ai padroni di casa e con una grande difesa manda in confusione l’attacco brindisino. I pugliesi non segnano per sei minuti ed uno 0-11 di parziale fa volare Cremona sul 21-29. Una tripla di Kadji interrompe l’incubo biancazzurro. Quattro di fila di Washington riportano Cremona sul +9 (24-33). Partita che vive di break e Brindisi risponde così con un 7-0 che ricuce lo strappo. Turner alla fine del primo tempo mette un grande canestro per il 31-35 finale.washington cremona

Si segna tanto in avvio con Turner e Reynolds protagonisti. Scott in contropiede sigla il sorpasso (42-41). Dopo un prolungato punto a punto, Cremona, macinando il suo gioco, ritorna sul +7 con un canestro e fallo di Biligha (44-51). Harris in transizione mette la tripla del -3. Milosevic con un libero chiude il quarto sul 54-59.

Nel quarto periodo Brindisi alza l’intensità difensiva e spinge in contropiede. Una tripla di Reynolds chiude un 10-0 di parziale per i padroni di casa (66-63). Risponde subito McGee da tre punti. Brindisi torna avanti di 4 ma Cremona non muore mai e si riporta sul +2 grazie ad un canestro pazzesco di Washington e poi ad un piazzato di Mian (70-72). Inizia l’ultimo minuto di gioco sul 74 pari. Turner a 12” dalla fine realizza il +2. Brindisi perde palla dalla rimessa e Turner si invola per il +4 che chiude virtualmente l’incontro. Il match termina sul 76-81.
Fischi finali per Brindisi che non si qualifica per le Final Eight per la prima volta nell’era Bucchi ed un encomio ad una Cremona che macina sempre e comunque il suo gioco e non demorde mai.

Brindisi: Reynolds 20, Scott 6, Cournooh 9, Harris 9, Cardillo 3, Milosevic 3, Gagic 11, Zerini 1, Kadji 14

TL 16/22   T2 18/37   T3 8/20

Assist 17 (Reynolds 7)

Rimbalzi 33 (Zerini 6)

Cremona: Vitali 11, McGee 13, Mian 4, Turner 18, Washington 19, Biligha 5, Cusin 8, Southerland 3

TL 15/19   T2 24/38   T3 6/23

Assist 11 (Vitali 4)

Rimbalzi 33 (Cousin 6)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.