Al Palaserradimigni non si passa: Sassari vince la seconda casalinga contro Saragozza

Coppe Europee Eurocup Home

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – CAI ZARAGOZA 75-72
(23-18; 44-28; 59-49; 75-72)

Dopo le tante cadute tra campionato e coppa, Sassari torna a vincere e lo fa in casa propria. La Dinamo batte il CAI Zaragoza, rimasto sempre a pochi punti dalla vittoria. Per i padroni di casa buona gara per Haynes, Varnado e Alexander, ma da segnalare anche i buoni minuti giocati da capitan Devecchi. Ecco il recap:

Quez Haynes, top scorer con 16 punti e tra i migliori della gara
Marquez Haynes, top scorer con 16 punti e tra i migliori della gara

I padroni di casa si vanno sentire già dai primi minuti di gara, portandosi avanti dai secondi iniziali. Gli ospiti francobollano gli avversari tenendosi saldi sul solo possesso di svantaggio, ma è Haynes ad allungare più volte trovando i punti necessari per manovrare la gara sugli aragonesi, che passano dal -1 al -5 finale, che arriva con la tripla di Stipcevic che chiude il quarto 23-18. Il Saragozza prova ad avvicinarsi nuovamente, non riuscendo però ad andare oltre il -5. Swing e Kravtsov riducono le distanze a 3 lunghezze prima però dello tsunami sassarese: la Dinamo infatti gioca di squadra e, come un onda, investe gli avversari con un parziale di 15-2. Gli spagnoli trovano un solo canestro con Sastre in 4 minuti, e Sassari riesce ad andare alla pausa lunga con un largo vantaggio di 44-28.

Gli ospiti però non ci stanno e, al ritorno in campo, cercano in tutti i modi di ricucire lo strappo: lo 0-8 di inizio quarto che costringe coach Calvani a chiamare il timeout ne è la dimostrazione. I padroni di casa, inizialmente quasi imballati dall’inizio affrettato, riacquistano piano piano vigore. Alexander e Logan firmano il 6-0 di break che riporta i biancoblù sulla doppia cifra di vantaggio e, con la complicità del bonus sprecato dagli ospiti, Sassari riesce a tenere in mano il buon vantaggio anche grazie alla precisione dalla lunetta di Haynes, Stipcevic e dello stesso Alexander (8/8). Non sono da meno gli aragonesi, che mettono gli ultimi punti con Jelovac (paradossalmente dalla lunetta) per il 59-49. Il desiderio di rimonta degli ospiti prova a concretizzarsi nei restanti 10′: Swing e Varnado aprono l’ultima frazione, il Saragozza riduce in maniera quasi decisiva le distanze avvicinandosi al -2 con Kravtsov e Swing, ma ancora Alexander ed Quez mettono il bastone tra le ruote degli spagnoli, che si ritrovano ancora sotto di 5 in un amen. Mitchell prova ad allungare di altri due punti, ma gli ospiti sono ossi duri e ancora si francobollano ai padroni di casa negli ultimi minuti di gara con Sastre e ancora Swing. Ci pensa Rok Stipcevic a chiudere i conti con la tripla che sancisce la vittoria sassarese. A nulla serve la tripla di Tomas che chiude la gara al Palaserradimigni per 75-72

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Haynes 16, Petway 1, Mitchell 10, Logan 7, Formenti 3, Devecchi n.e., Alexander 12, D’Ercole n.e., Sacchetti 3, Stipcevic 10, Eyenga n.e., Varnado 13.
RIMBALZI 24 (Varnado 8) – ASSIST 16 (Haynes 8)
T2 17/34 – T3 8/26 – TL 17/21

CAI ZARAGOZA: Linhart 4, Henry n.e., Garcia n.e., Bellas 9, Sastre 9, Tomas 5, Benzig 8, Norel 4, Fotu 4, Swing 13, Kravtsov 6, Jelovac 10
RIMBALZI 41 (Benzig/Jelovac 6) – ASSIST 17 (Bellas 5)
T2 19/31 – T3 6/24 – TL 16/19.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.