Grinta e cuore premiano la Dinamo: battuta la JuveCaserta

Home Serie A Recap

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – PASTA REGGIA CASERTA 87-75
(23-25; 45-42; 63-53; 87-75)

Dopo una gara sofferta è la Dinamo Sassari a uscire vincitrice dal proprio fortino, per la seconda vittoria casalinga consecutiva ai danni questa volta della Pasta Reggia Caserta. Le guardie fanno da padrone alla gara: da una parte le massiccie prove di David Logan e Josh Akognon e dall’altra le super prestazioni da doppia-doppia di Daniele Cinciarini (22+10) e Peyton Siva (13+11)

Primi punti della gara messi a segno da Petway e Cinciarini, mattatori nei minuti iniziali. Gli ospiti, nonostante le assenze e i 3 falli iniziali di Jones, sono agguerriti e si dimostrano pieni di risorse. Il primo break arriva a metà quarto con un 5-0 positivo alla Dinamo, ma la Juve ribalta varie volte grazie anche al break di 0-5 per mano delle due guardie. Sacchetti risponde a un ispiratissimo Cinciarini (già in doppia cifra) provando a portare avanti i biancoblù ma i campani tengono il passo al meglio equilibrando l’intenso parziale. La parità sembra destinata e solo l’alley oop di Johnson smuove il risultato nell’ultima azione del quarto (23-25).

Akognon e Cinciarini: i due protagonisti della gara insieme a Logan
Akognon e Cinciarini: i due protagonisti della gara insieme a Logan

Sassari pressa tantissimo cercando il vantaggio, ma i bianconeri con caparbietà tengono inalterato il risultato. Alexander risponde alle insidie di Downs e Cinciarini, ma ogni possesso diventa importantissimo con entrambe le squadre a mille. Siva dai 6,75 risponde a Stipcevic, così come Ingrosso, con Caserta che trova il parziale di 0-6 che vale il +5. Arriva pronta la risposta della Dinamo con un super Logan, Alexander e Akognon per il sorpasso biancoblù e il +4 massimo vantaggio; gli ospiti gravati dal bonus e da una precisione non più ineffabile rallentano nei minuti finali, col solo Cinciarini a firmare gli ultimi punti (45-42).

Varnado inaugura il secondo tempo, con Sassari avanti di 5 lunghezze, ma la Pasta Reggia non tarda a recuperare, grazie anche al fallo antisportivo di Petway e allo 0-5 Siva-Jones. Logan però riporta avanti i suoi, con la bolgia del Palaserradimigni al seguito, e, nonostante vari minuti serrati, Kadji, Varnado e Stipcevic firmano l’8-0 di break, con Caserta nuovamente gravata dai falli di squadra e in confusione totale; il lavoro viene completato dalla magata di Logan, che vale il +9 e costringe Dell’Agnello a chiamare il timeout. La tripla di Stipcevic chiude il terzo quarto 63-53. Akognon con la tripla da 13 lunghezze di vantaggio, gli ospiti che provano a poco a poco a risalire la china firmando il 2-7 e rendendosi pericolosi a 5′ dalla fine. Logan riporta ancora la doppia cifra di vantaggio e, nonostante le insidie della Juve, Sassari risponde a tono, trovando il layup di Akognon per il +12 decisivo. Le ultime battute non scalfiscono il destino della gara: Sassari chiude la gara 87-75 e trova una traversa per i playoff scudetto.

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Petway 4, Logan 25, Formenti n.e., Devecchi n.e., Alexander 13, D’Ercole n.e., Marconato n.e., Sacchetti 7, Akognon 19, Stipcevic 7, Varnado 10, Kadji 2.
RIMBALZI 33 (Varnado 5) – ASSIST 14 (Akognon 4)
T2 23/38 – T3 6/19 – TL 23/28

PASTA REGGIA CASERTA: Gennarelli n.e., Downs 9, Siva 13, Cinciarini 22 , Ventrone n.e., Jones 4, Giuri 6, Johnson 8, Ingrosso 5, Slokar 8.
RIMBALZI 32 (Cinciarini 10) – ASSIST 19 (Siva 11)
T2 19/33 – T3 8/28 – TL 13/16

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.