A2 Est: Mantova è troppo forte e vince la prima, per Trieste arriva un’altra sconfitta

Serie A2 Recap

ndoja mantova

Al PalaBam di Mantova va in scena, alle ore 19, il primo anticipo della seconda giornata di Serie A2 Est. Ad affrontarsi sono i padroni di casa della Dinamica Mantova e gli ospiti della Pallacanestro Trieste. Per Mantova è il primo incontro della stagione, visto che la prima partita di campionato contro la Fortitudo Bologna è stato rinviata a mercoledì 14 ottobre alle ore 20.30. In campo per la Dinamica ci sarà anche il nuovo acquisto Kenneth Simms. Per Trieste, invece, è già arrivato il momento di dimostrare il proprio potenziale, per far dimenticare subito ai propri tifosi la pesante sconfitta subita in casa, per mano della Scaligera Verona, alla prima giornata.

DINAMICA MANTOVA 90 PALLACANESTRO TRIESTE 83

(20-17; 25-17; 22-21; 23-28)

Coach Martelossi comincia con Gergati, Di Bella, Moraschini, Ndoja e Gandini. Coach Dalmasson, invece, risponde con Bossi, Pecile, Landi, Pipitone e Zahariev. Nei primi minuti sono i padroni di casa a fare la partita, è subito 4-0 per la Dinamica, che va a segno con Di Bella Morandini, mentre Trieste non riesce a segnare. Dopo qualche minuto, a sbloccare il punteggio per gli ospiti è l’ex Landi, che riporta sotto Trieste. Mantova sembra aver in mano la partita, ma Trieste, quando abbiamo superato da poco la metà del periodo, riesce a portarsi avanti con la tripla di Pecile (8-9). La Dinamica, però, non ci sta e ribalta subito la gara, portandosi sul +4, dopo i due punti di Moraschini. I triestini riescono a riportarsi sotto e grazie a due triple di Landi trovano la parità, Mantova mette la testa avanti solo nel finale con la tripla allo scadere di Hurtt, che porta sopra di tre i suoi. 20-17 il punteggio alla fine del primo quarto.

pecile trieste
Andrea Pecile è il migliore di Trieste: 19 punti e 5 assist per lui.

Mantova trovo subito il +5 all’inizio del secondo quarto con i due punti di Simms, Trieste non ci sta e torna subito sotto di uno, dopo i due liberi a segno di Canavesi, ma la Dinamica riesce sempre a tenersi avanti e trovare, senza problemi, i due possessi di vantaggio. A metà periodo i lombardi conducono di cinque, con gli ospiti che provano a rientrare senza successo (31-26). Mantova in men che non si dica trova il +11 con un Moraschini in grande spolvero negli ultimi minuti del primo tempo, che si chiude sul 45-34.

Nel secondo tempo Hurtt porta subito Mantova sul +13 scaricando da due, mentre Zahariev cerca di tenere in partita Trieste, non facendo scappare troppo i padroni di casa. La Dinamica amministra sempre senza problemi, mentre Trieste non riesce a rientrare in gara finché all’improvviso Pecile scarica la tripla che riduce lo scarto a -10 e gli ospiti sembrano rifarsi vivi, ma Ndoja risponde subito per il nuovo +13. A metà periodo arriva anche il +16 con la tripla di Hurtt e la partita sembra prendere una piega decisiva: Trieste non riesce pungere e Mantova rimane in pieno controllo, arrivando anche al +21. Solo nel finale del quarto Trieste riesce a rosicchiare qualche punto con ParksPecile e chiude il periodo sul -12 (67-55).

Trieste parte fortissimo nell’ultimo quarto e trova subito il -9 con il 3/3 ai liberi di Pecile. Poi è Parks ha prendere per mano i giuliani e con una grande prova riportarli a -2, spaccando letteralmente la partita. Mantova sembra stordita e non riesce a reagire, Trieste però non trova il pareggio e la Dinamica ne approfitta per allungare nuovamente sul +6 con Ndoja. Ora sono i giuliani ad essere in difficoltà e i padroni di casa tornano sul +11 a metà periodo. Gli ospiti non mollano ed è ancora -4 con due liberi di Zahariev. Mantova prova a scappare definitivamente, ma Trieste rimane aggrappata alla partita fino alla fine. La Dinamica, però, riesce comunque a spuntarla e vince la partita: il punteggio finale è 90-83.

Mantova trova la prima vittoria in campionato e si prepara al meglio per il il durissimo impegno di mercoledì sera contro la Fortitudo. Primi punti in classifica per i mantovani, che pur soffrendo riescono a portare a casa una vittoria fondamentale. Per Trieste, invece, arriva un’altra sconfitta, la seconda consecutiva. I giuliani hanno provato fino all’ultimo a vincere la gara, reagendo con orgoglio, ma alla fine si sono dovuti arrendere.

ndoja mantova
Klaudio Ndoja è il migliore della partita: 19 punti e 5 rimbalzi per lui.

MVP: Klaudio Ndoja: l’albanese della Dinamica è una forza della natura. Corre, tira, passa e difende splendidamente, portando Mantova alla vittoria. Chiude con 19 punti e 8 rimbalzi. DIVINO!

TABELLINI: 

DINAMICA MANTOVA: Ndoja 19, Fumagalli 2, Moraschini 11, Di Bella 17, Simms 5, Hurtt 18, Gandini 9, Amici 5, Gergati 5, Masenelii ne, Alviti ne, Natali ne ; RIMBALZI: 38 (Gandini 11); ASSIST: 20 (Moraschini 6); TIRI DA 2: 18/37; TIRI DA 3: 9/20; TIRI LIBERI: 27/41.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Parks 16, Bossi 3, Coronica 0, Pecile 19, Baldasso 6, Landi 15, Prandin 2, Pipitone 0, Canavesi 6, Zahariev 16 ; RIMBALZI: 26 (Coronica, Prandin 5); ASSIST: 12 (Pecile 5); TIRI DA 2: 23/43; TIRI DA 3: 6/20; TIRI LIBERI: 19/23.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.