A2 Est: Treviglio ferma anche Brescia, Verona batte Chieti; vincono pure Bologna, Imola, Ravenna e Jesi

Home Serie A2 Recap

Dopo le vittorie di Treviso e Ferrara negli anticipi, si conclude alle ore 18.00 la tredicesima giornata di Serie A2 Est. Vediamo come sono andate tutte la partite del pomeriggio.

ORASI’ RAVENNA – MEC-ENERGY ROSETO 93 – 82 DOT

(21-18; 13-14; 14-20; 26-22)

Al Pala De Andrè coach Martino parte con Smith, Malaventura, Rivali, Masciadri e Smorto, mentre coach Trullo schiera Allen, Ferraro, Bryan, Moreno e Weaver. Bryan segna i primi punti del match per Roseto e porta subito in vantaggio i suoi, ma Ravenna reagisce con Smith e Rivali e si porta in vantaggio. Entrambe le squadre giocano un ottimo basket e il match rimane in equilibrio per i primi cinque minuti di gioco, tanto che a metà periodo siamo sul 12 pari. Poi la Orasì prova a scappare a +3 con la tripla di Masciadri, ma la Mec-Energy resta attaccata alla partita e con Allen si porta anche in vantaggio di uno. Ancora garnde equilibrio in campo e solo nel finale del quarto Ravenna trova il +3 grazie a Deloach e ad un libero di Masciadri. Nel secondo quarto Roseto sale subito a +3 con Marini e Weaver, ma Deloach pareggia immediatamente per Ravenna. Gli ospiti provano a tenere la partita in equilibrio, senza riuscirci, infatti, Smith guida al +6 i padroni di casa. La Mec-Energy cerca di reagire, ma la Orasì regisce e chiude il primo tempo sopra di due. Risultato sul 34-32.

Nel terzo periodo Masciadri porta subito a +4 Ravenna, ma Weaver pareggia in un batter d’occhio per Roseto. Lo stesso Weaver porta anche a +2 gli ospiti. La Orasì trova il pareggio immediato, però Moreno e Waver allungano poi a +4 per la Mec-Energy. Roseto sembra poter allungare, senza, invece, riuscirci e subisce il pareggio di Ravenna grazie a Casini e Smith. La partita resta per un po’ in equilibrio, poi, però, i padroni di casa non riescono a fermare gli attacchi degli ospiti e subiscono il +6 con Borra e Allen. Il terzo periodo si chiude con Ravenna a -4, solo perché Deloach segna due punti nel finale. Nell’ultimo quarto Masciadri e Deloach riescono a portare subito a +1, ma Allen con la tripla riporta in vantaggio Roseto. Ravenna, però, trova il pareggio immediato con Masciadri e Deloach segna anche il +3. Gli ospiti non mollano e ritornano a +1 con Borra. La partita rimane di nuovo in grande equilibrio, con le due squadre che se la giocano punto a punto. Ravenna riesce ad allungare poi a +4, ma Roseto rientra e a fine gara il risultat è ancora in parità. 74-74 il punteggio, si va all’overtime!

Nei supplementari Deloach porta subito in vantaggio Ravenna, ma Allen risponde immediatamente per Roseto. Poi la partita diventa in salita per i padroni di casa che con un parziale di 5-0 stendono gli ospiti. Moreno prova rialzare la Mec-Energy dal K.O. mettendo a segno la tripla del -2, ma poi la Orasì allunga fino al +11. Gli ospiti non ne hanno più e la partita finisce 93-82.

deloach ravennaMVP, Michael Deloach: l’americano ancora una volta è decisivo per la vittoria di Ravenna. Prestazione eccelente del giocatore del North Carolina chiude con 27 punti e 5 assist. TOP PLAYER!

TABELLINI:

ORASI’ RAVENNA: Smith 17, Deloach 27, Malaventura 15, Casini 3, Masciadri 9, Cicognani 0, Rivali 14, Raschi 4, Manetti 4, Smorto 0, Seck ne, Salari ne; RIMBALZI: 46 (Smith 11); ASSIST: 15 (Deloach 5); TIRI DA 2: 22/44 ; TIRI DA 3: 11/35; TIRI LIBERI: 16/22;

MEC-ENERGY ROSETO: Allen 22, Ferraro 3, Bryan 4, Moreno 15, Weaver 15, Borra 10, Marini 13, Mariani 0, Trevisan ne, Marulli 0; RIMBALZI: 44 (Borra 10); ASSIST: 8 (Moreno, Allen 3);TIRI DA 2: 25/48; TIRI DA 3: 7/23; TIRI LIBERI: 11/22;

 

REMER TREVIGLIO – CENTRALE DEL LATTE-AMICA NATURA BRESCIA 93 – 87

(24-24; 23-21; 20-22; 26-20)

Al Pala Facchetti coach Vertemati parte con Kyzlink, Sorokas, Marino, Rossi e Turel. Coach Diana, invece, comincia con Fernandez, Cittadini, Alibegovic, Holmes e Hollis. Brescia segna per prima con tre in fila di Hollis, Treviglio, però, reagisce subito con Sorokas. La Leonessa prova a fuggire con la tripla di Holmes, ma la Remer è brava a trovare il vantaggio con un’altra tripla, questa volta di Turel. Holmes e Hollis non ci stanno e portano in men che non si dica a +7 la Centrale del Latte. Treviglio, dal canto suo, non molla e prima trova il -4 con Sorokas e poi il pareggio con Chillo e Spatti. Brescia prova a resistere con un ottimo Hollis, ma non basta. Primo quarto che si chiude in parità. Nel secondo periodo Bushati trova il +2 per Brescia, ma Sorokas pareggia immediatamente per Treviglio. La Leonessa prova di nuovo ad allungare con la tripla di Alibegovic, ma Kyzlink porta in vantaggio la Remer, che torna sopra con una grande reazione. Le due squadre ora si danno battaglia e la partita si fa bellissima, con continui capovolgimenti di fronte. Poi Holmes prova far scappare gli ospiti con una tripla, ma i padroni di casa non ci stanno e con Turel e Rossi rimontano e poi volano a +7. Brescia reagisce con grande foga e si riporta a -2 allo scadere del secondo quarto. Il primo tempo si chiude sul 47-45.

Al rientro in campo la Remer trova un parziale di 6-0 che porta a +8 i padroni di casa. Brescia reagisce con Holmes che mette la tripla del -5, ma Kyzlink risponde sempre da tre per il nuovo +8. Hollis, però, non ci sta e rimette i suoi in partita, portandoli al -3. Poi la Leonessa pareggia anche grazie alla tripla di Bushati. Dopo qualche minuto di equilibrio Treviglio trova il +4 con Chillo, ma Brescia ritrova il pareggio con Holmes. Gli ospiti cercano l’allungo, ma i padroni di casa resistono e il punteggio è ancora in parità. Nell’ultimo quarto Brescia trova l’allungo con Cittadini e arriva al +5, ma Treviglio non vuole mollare e con Tambone e Marino ritrova il pareggio. Ora è la Centrale del Latte a subire il +5 della Remer, firmato Marino. I trevigliesi restano in pieno controllo, nonostante gli avversari cerchino di rifarsi sotto, ma arrivano solo fino al -3. Alla fine vince Treviglio di sei, risultato finale 93-87.

(ecodibergamo.it).
(ecodibergamo.it).

MVP, Tomas Kyzlink: Treviglio batte anche Brescia e questa volta e si affida al giovane ceco per vincere. Una prova da 19 punti per l’atleta della Remer, che cattura anche 6 rimbalzi e sforna 5 assist. UOMO OVUNQUE!

TABELLINI:

REMER TREVIGLIO: Kyzlink 19, Sorokas 11, Marino 14, Rossi 4, Turel 16, Chillo 13, Spatti 3, Dessi ne, Mezzanotte ne, Tambone 13; RIMBALZI: 31 (Kyzlink 6); ASSIST: 16 (Kyzlink 5); TIRI DA 2: 21/40; TIRI DA 3: 10/23; TIRI LIBERI: 21/27;

CENTRALE DEL LATTE-AMICA NATURA BRESCIA: Fernandez 0, Cittadini 11, Alibegovic 6, Bushati 7, Hollis 37, Bruttini 6, Passera 0, Bruttini 5, Mobio ne, Holmes 21, Toté 0, Speronello ne; RIMBALZI: 26 (Hollis 9) ASSIST: 9 (Passera 3); TIRI DA 2: 15/29;TIRI DA 3: 9/20; TIRI LIBERI: 30/32;

  ANDREA COSTA IMOLA – EUROPROMOTION LEGNANO 85 – 81

Al Pala Facchetti coach Ticchi parte con Washington, Amoni, Anderson, Hassan e Sabatini, mentre coach Ferrari risponde con Allodi, Frassineti, Palermo, Pacher e Raivio. Anderson porta subito a +3 Imola, ma Frassineti reagisce subito con Frassineti. Poi Hassan prova ad allungare per l’Andrea Costa, ma ancora Frassineti tiene in gara la Europromotion. I padroni di casa, però, sono decisi a fare sul serio e volano in un attimo a +16 grazie ad Anderson e Washington. Gli ospiti non riescono a reagire e subiscono anche il +20. Poi Frassineti e Navarini reagiscono per Legnano e rosicchiano qualche punto portando la loro squadra a -14. Nel secondo periodo Imola vola subito a +17 con Sgorbati e poi a +20 con De Nicolao. Legnano cerca di salvare almeno la faccia, ma non riesce a mettere in difficoltà l’Andrea Costa. Imola, infatti, controlla senza problemi per tutto il periodo, anche se la Europromotion prova a rientrare in gara. Alla fine del primo tempo siamo sul -12, con gli ospiti che accorciano le distanze nel finale con Frassineti e Raivio. Il prio tempo si chiude sul 57-45.

Al rientro in campo Imola segna il +14 con Sabatini, ma Legnano è motivatissima e riesce in una grande rimonta. Raivio e Palermo, infatti, firmano un parziale di 10-0 per gli ospiti che tornano clamorosamente in partita. Frassineti mette a segno anche il -2, ma i padroni di casa riescono a fermare la rimonta e piazzano il +6 con Anderson e Sabatini. La Europromotion prova di nuovo a rimontare e vi riesce, trovando di nuovo il -2 con Frassineti allo scadere del terzo quarto. Ancora Frassineti fissa il risultato in parità all’inizio del qaurto periodo e Legnano completa la rimonta. Imola, però, si rialza e con Washington trova il +6 che rimette nelle mani dei padroni di casa la partita. La Europromotion prova nuovamente a rientrare, ma la stanchezza si fa sentire e l’Andrea Costa allunga ancora a +9. Legnano si getta in attacco alla ricerca della disperata rimonta, ma Imola resiste, e gli ospiti si fermano al -4. Finisce con la vittoria di Imola, 85-81 il punteggio.

MVP, Leonard Washington: è lui il vero leader di Imola e lo dimostra anche oggi. Prova super in tutti i campi per l’americano, che chiude con 17 punti, 10 rimbalzi e 5 assist. MAGNIFICO!

 (rantsports.com).
(rantsports.com).FICO!

TABELLINI:

ANDREA COSTA IMOLA: Washington 17, Maggioli ne, Anderson 19, Hassan 12, Sabatini 4, Folli ne, Sgorbati 7, Cai ne, Amoni 4, De Nicolao 5, Prato 17, Preti 0; RIMBALZI: 32 (Washington 10); ASSIST: 10 (Washington 5); TIRI DA 2: 19/32; TIRI DA 3: 9/30; TIRI LIBERI: 20/27;

EUROPROMOTION LEGNANO: Allodi 1, Frassineti 21, Palermo 7, Pacher 15, Raivio 23, Navarini 2, Maiocco 8, Martini 4, Sacchettini 0, Rinke ne ;RIMBALZI: 31 (Raivio 11) ASSIST: 8 (Pacher, Raivio, Maiocco 2) ; TIRI DA 2: 22/34; TIRI DA 3: 9/26; TIRI LIBERI: 8/14;

BASKET RECANATI – ETERNEDILE BOLOGNA 57 – 63 

(12-18; 12-19; 15-9; 18-17)

Al Pala Cingolani coach Zanchi comincia con Pierini, Traini, Bonessio, Lawson e Sollazzo. Coach Bonicoilli, invece, parte con Daniel, Montano, Sorrentino, Raucci e Italiano. Pierini segna i primi punti del match per Recanati, ma Sorrentino pareggia per Bologna. Poi la Fortitudo vola a +5 con Montano, anche se Recanati prova a resistere con Lawson. Italiano e Daniel, però, insistono e la Eternedile allunga a +7. Sollazzo riduce a -6 lo svantaggio dei padroni di casa, ma solo nel finale del periodo. Nel secondo periodo Lauwers e Traini riducono subito a -1 lo svantaggio di Recanati. Bologna, però, resiste e non subisce il pareggio, anzi trova il +7 con Sorrentino e Monatno. Procacci con la tripla riduce a -4 lo svantaggio di Recanati, ma la Eternedile trova subito il +9 con Daniel e Montano. Poi arriva anche il +13 per la Fortitudo e il primo tempo si chiude sul 24-37. 

Nel terzo periodo Bologna si porta subito a +16 grazie alla tripla di Daniel e Recanati è in grossa difficoltà. Raucci segna anche il +19 e la partita sembra ormai finita. Recanati non punge, la Fortitudo amministra. Lawson e Pierini, però, riescono a ridurre lo svantaggio dei padroni di casa nel finale del quarto e Recanati rientra fino al -7. Nelll’ultimo periodo Pierini segna anche il -4 per la squadra di casa, ma gli ospiti allungano poi a +9 con Sorrentino e Carraretto. Recanti non vuole mollare e trova il -2 con Lauwers, avvicinandosi agli avversari. Arriva anche il pareggio con Lawson e la partita è clamorosamente riaperta. Ora tutto può succedere e le due squadre si danno battaglia in campo fino all’ultimo minuto. Poi proprio sul finire della gara la Fortitudo piazza un parziale di 5-0 che taglia le gambe a Recanati. La rimonta dei padroni di casa non arriva più, finisce 57-63.

(ilrestodelcarlino.it).
(ilrestodelcarlino.it).

MVP, Matteo Montano: il giovane italiano ancora una volta è protagonista con la maglia dell Fortitudo. Prestazione super in attacco per il classe ’92. Chiude con 27 punti. FENOMENO!

TABELLINI:

BASKET RECANATI: Pierini 19, Traini 4, Bonessio 0, Lawson 13, Sollazzo 8, Braida ne, Forte ne, Lauwers 9, Nwokoye ne, Procacci 4, Amorese ne, Maspero 0 ; RIMBALZI: 34 (Sollazzo 8) ASSIST: 12 (Sollazzo 6) ; TIRI DA 2: 11/27; TIRI DA 3: 8/25; TIRI LIBERI: 11/17;

ETERNEDILE BOLOGNA: Daniel 11, Candi 0, Montano 27, Raucci 5, Italiano 5, Errera ne, Quaglia 0, Iannilli 5, Campogrande ne, Sorrentino 13, Carraretto 2, Valenti ne; RIMBALZI: 36 (Daniel 14); ASSIST: 10 (Daniel 3); TIRI DA 2: 14/33; TIRI DA 3: 7/27; TIRI LIBERI: 14/18;

AURORA BASKET JESI – PALLACANESTRO TRIESTE 2004 75 – 70

(18-23; 19-20; 15-14; 23-13)

All’ Ubi Bpa Sport Center coach Lasi parte con Greene, Hunter, Battisti, Paci e Santiangeli; mentre coach Dalmasson risponde con Parks, Baldasso, Prandini, Pipitone e Zahariev. Greene segna i primi punti del match per Jesi, ma Pipitone pareggia subito per Trieste e segna anche il libero del +1. Nei primi minuti le due squadre si confrontano a viso aperto con continui cambi di punteggio che portano in vantaggio l’una o a l’altra. Poi, però, Baldasso spara la tripla del +3 per i triestini e la partita sembra poter cambiare volto, ma gli jesini trovano il pareggio con Greene e Trieste non riesce ad allungare. L’aurora va a +3 con Hunter, ma questa volta è Trieste a non mollare e a trovare il vantaggio con Zahariev. Partita ancora in equilibrio, solo nel finale del periodo gli ospiti allungano a +5 grazie ad un ottimo Zahariev. Nel secondo quarto Baldasso e Zahariev trovano subito il +10 per Trieste. Jesi prova a reagire con Greene ma i triestini riescono ad allungare fino al +12.  Greene prova riportare l’Aurora in partita e spara la tripla del -8, ma gli ospiti restano comunque sopra nel punteggio. Zahariev e Bossi fanno di nuovo +12, ma i padroni di casa rientrano con Green e Picarelli fino al -5. Trieste, però, trova il +9 con Prandin e solo nel finale del tempo Jesi piazza la tripla del -6 con Gueye. Il primo tempo finisce 37-43. 

Nel terzo periodo Parndin trova subito il +8 per Trieste. Greene prova a tenere in gara Jesi, però Trieste piazza anche il +8 con Pipitone. Paci e Santiangeli riescono in qualche modo a ridurre a -3 lo svantaggio dell’Aurora e riaprono la gara. Zahariev con la tripla rimette a distanza di sicurezza Trieste ma Picarell firma il -4 per i padroni di casa, che restano attaccati agli ospiti. Trieste trova poi il +6 con Baldasso e amministra la gara, mentre Jesi soffre non poco e rosicchia solo un punto alla fine del periodo. Nel quarto periodo la tripla di Santiangeli mette subito a -3 l’Aurora, anche se Bossi risponde con un’altra tripla per il +6 dei triestini. Ma Jesi ha sette vite e con Paci si rimette a -3, per poi rientrare fino al -1 ancora con Paci. I padroni di casa sembrano poter rimontare, ma Pecile allunga di nuovo a +6 per gli ospiti. Sembra finita ma Jesi con il cuore recupera anche questi sei punti con Gueye sugli scudi, siamo al -1. Greene dalla lunetta realizza anche il sorpasso e l’Aurora va a +2. Trieste non trova la rimonta, sbagliando troppo nel finale, e Jesi allunga fino al +7. I liberi di Zahariev non bastano per la rimonta triestina. Finisce 75-70.

Greene_Drive_USC_RotatorMVP, Josh Greene: l’americano aiuta Jesi a rimontare Trieste in una gara tiratissima. Suoi i punti e i rimblazi decisivi per la vittoria dell’aurora. Chiude con 21 punti, 8 rimbalzi e 4 assist. SHOW MAN!

TABELLINI:

AURORA BASKET JESI: Greene 21, Hunter 14, Paci 14, Santiangeli 8, Picarelli 6, Gueye 10, Battisti 0, Scali ne, Lucarelli ne, Moretti ne, Janelidze 2, Leggio ne; RIMBALZI: 30 (Hunter 8); ASSIST: 15 (Hunter, Gueye 4); TIRI DA 2: 14/30; TIRI DA 3: 8/19; TIRI LIBERI: 23/28;

PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Parks 3, Bossi 11, Coronica 0, Ferraro ne, Pecile 5, Baldasso 11, Landi 2, Prandin 7, Pipitone 5, Canavesi 6, Zahariev 20; RIMBALZI: 29 (Parks 12); ASSIST: 13 (Parks, Baldasso, Pecile 3); TIRI DA 2: 18/44; TIRI DA 3: 9/24; TIRI LIBERI: 7/9;

PROGER CHIETI – TEZENIS VERONA 63 – 73

(13-18; 16-15; 16-24; 18-16)

Al Pala Tricalle coach Galli comincia con Sergio, Piccoli, Lilov, Monaldi e Armwood. Coach Crespi, invece, parte con Saccaggi, Ricci, Boscagin, Chikkoko e Rice. Verona segna i primi punti della gara con Rice, ma Lilov risponde subito per il +1 di Chieti. Poi Armwood porta a +3 la Proger e allunga per i suoi. Chikoko e Ricci, però, riportano in vantaggio la Tezenis. La partita resta in equilibrio per gran parte del primo quarto con continui capovolgimenti di fronte. Piccoli prova portare a +3 Chieti, ma Verona reagisce con rabbia e e trova il +5 con Cortese e Ricci, chiudendo il primo periodo in vantaggio. Nel secondo quarto Cortese trova subito il +7 per la Scaligera, ma la Proger rientra fino al -2 con un super Allegretti. Il pareggio, però, non arriva ed un fantastico Cortese riesce ad allungare per il +10 degli ospiti. Chieti reagisce solo nel finale e con Piccoli e Lilov riduce a -4 lo svantaggio. Il primo tempo si chiude sul 29-33.

Verona nel terzo quarto mette a segno un parziale di 6-0 che indirizza la partita a suo favore. Protagonista Rice, che dopo il -7 firmato Armwood, rimette di nuovo la Scaligera a +10. Allegretti cerca di ridurre di nuovo lo svantaggio della Proger, ma la Tezenis trova il +12 con Saccaggi da tre e continua a dominare. Chieti non resiste e Verona piazza anche il +14 con Cortese da tre. Alla fine del periodo la Proger ha rimontato solo due punti, nonostante la disperata rimonta. Nell’ultimo quarto la musica non cambia, Chikoko rimette a +14 la Tezenis, mentre Arrmwood prova in tutti i modi a far rientrare in gara la Proger. Il -9 dell’americano serve a poco perché Verona continua a colpire senza pietà Chieti. Rice firma il +15 e poi il +17 e la Proger esce di scena definitivamente. La rimonta del finale fino al -10 no serve a nulla, vince Verona. Risultato finale 63-73.

cortese veronaMVP, Riccardo Cortese: la guardia italiana è ancora una volta protagonista della vittoria di Verona. Sono 23 i punti finali dell’italiano, decisivo sia in attacco che in difesa. TRASCINATORE!

TABELLINI:

PROGER CHIETI: Lilov 11, Allegretti 8, Sergio 0, Monaldi 5, Armwood 19, Allegretti 21, Clemente ne, Piazza 0, Marchetti ne, Sipala ne, Piccoli 4, Vedovato 0, De Martino 3; RIMBALZI: 27 (Piccolo, Lilov, Monaldi 4) ASSIST: 14 (Lilov 4) TIRI DA 2: 13/24; TIRI DA 3: 6/28; TIRI LIBERI: 19/26;

TEZENIS VERONA: Saccaggi 4, Boscagin 5, Da Ros 0, Chikoko 6, Rice 19, Bernardi ne, Ricci 11, Petronio ne, Cortese 23, Michelori 5, Spanghero ne; RIMBALZI: 41 (Chikoko, Rice 7); ASSIST: 13 (Boscagin 4); TIRI DA 2: 20/39; TIRI DA 3: 8/23; TIRI LIBERI: 9/12;

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.