A2 Est: Treviglio sbanca Trieste, Bologna supera Jesi

Home Serie A2 Recap

Dopo la vittoria di Brescia su Recanati si conclude oggi la dodicesima giornata di Serie A2 Est. In questo recap analizzeremo le gare tra la Pallacanestro Trieste 2004 e la Remer Treviglio e tra la Eternedile Bologna e l’Aurora Basket Jesi.

A Trieste la squadra di casa cerca la seconda vittoria consecutiva, dopo aver vinto la sua prima partita in trasferta, per aumentare a quota dodici i suoi punti in classifica. Mentre Treviglio cerca un altro colpaccio dopo aver battuto Bologna, in casa, nella scorsa giornata. I trevigliesi con una vittoria si porterebbero a quota dieci in classifica.

A Bologna, invece, la Fortitudo, deve riscattare la sconfitta subita proprio contro la Remer nella scorsa giornata e vincere di fronte al proprio bubblico. I bolognesi con una vittoria arriverebbero a quota dodici. L’Aurora, infine, ha solo sei punti in classifica e si trova in penultima posizione. E’ reduce dalla sconfitta contro Roseto e deve dare una svolta al suo campionato.

Vediamo ora come sono andate queste due partite.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – REMER TREVIGLIO 64 – 68

(16-16; 9-21; 26-15, 13-16) 

Al Pala Rubini di Trieste coach Dalmasson comincia con Parks, Bossi, Pecile, Landi e Zahariev; mentre coach Vertemati risponde con Chillo, Kyzlink, Sorokas, Marino e Turel. I primi punti del match li segna Treviglio con Kyzlink, ma Trieste risponde quasi subito con Parks. La Remer però e più aggressiva e riesce a trovare il +5 grazie a ChilloKyzlink. La reazione dei triestini tarda ad arrivare, ma i trevigliesi non ne approfittano per allungare. Landi prova a riportare sotto Trieste, ma Treviglio con Sorokas torna a +5. Ospiti in vantaggio a metà periodo. Un super Chillo porta anche a +7 la Remer e i padroni di casa sono in grossa difficoltà. Bossi e Zahariev provano a dare la scossa ai triestini, che si riportano a -2 e poi trovano il pareggio allo scadere del quarto. Il primo periodo si chiude sul 16-16.

Nel secondo quarto le due squadre cominciano a rilento, ma poi è Trieste a trovare  il +2 grazie a Baldasso. Treviglio non si scompone e con Sorokas trova subito la parità. Poi è Marino a rimettere a +4 la Remer che allunga nuovamente. A metà periodo gli ospiti trovano anche il +8 con Rossi e provano a scappare. Ancora Rossi porta anche a +10 i suoi e i padroni di casa sono in grossa difficoltà. CanavesiParks rimettono a -5 Trieste, ma Treviglio è dura a morire e si riporta sopra a +11 con RossiChillo. Alla fine del quarto Sorokas trova anche la tripla del +12 e Treviglio chiude in vantaggio il primo tempo. Risultato sul 25-37.

Nel secondo periodo Zahariev prova subito a ridurre lo svantaggio di Trieste, ma Marino non ci sta e rimette a +12 Treviglio. I padroni di casa provano ancora a rientrare ma la tripla di Tambone allunga il vantaggio degli ospiti a +13. Parks tiene in vita Trieste e Canavesi trova anche il -9. Treviglio resiste, mentre Trieste cerca di rientrare in gara. Ancora Canavesi mette a segno il -7 e Zahariev trova il -4 e i padroni di casa trovano la rimonta. A metà periodo ancora una tripla, questa volta di Pecile riduce a -1 lo svantaggio dei giuliani. Gli ospiti non mollano e tornano a +3 con Rossi, ma Trieste è decisa a rimontare. Parks rimette a -1 i suoi, ma Marino trova una splendida tripla che rimette a +4 Treviglio. Rossi trova anche il +6 per gli ospiti che cercano di nuovo l’allungo. Trieste, però, difende con le unghie e con i denti e concede solo un punto agli avversari. In attacco, invece, i triestini segnano due triple di seguito che rimettono la gara a -1. Il terzo quarto si chiude sul 51-52.

Nell’ultimo quarto Rossi trova subito il +3 per Treviglio e gli ospiti allungano nuovamente. La partita si fa combattutissima, la Remer prova ad allungare ancora, mentre Trieste cerca la rimonta. Poi Landi trova il pareggio per i giuliani, ma i trevigliesi si riportano subito a +2 con Kyzlink. Gli ospiti provano a restare sopra, ma Baldasso a metà periodo riporta a +1 Trieste. La Remer ritrova però la parità e la partita resta in equilibrio. Poi è Rossi a portare +3 la Remer, che ritrova il vantaggio. Trieste però non vuole saperne di mollare e con Zahariev riacciuffa la parità. Partita in super-equilibrio a due minuti dal termine. La gara allora di decide ai liberi, Tambone non sbaglia, Trieste prova a riaprirla con Bossi ma è troppo tardi. Treviglio sbanca Trieste, finisce 64-68.

Trieste non riesce a trovare la seconda vittoria di fila e perde la seconda partita consecutiva in casa. I triestini restano bloccati a quota dieci punti in classifica. Per Treviglio, invece, arriva un’altra vittoria di prestigio, dopo quella contro Bologna. Ora la Remer è quota 10 punti in classifica e aggancia proprio Trieste.

rossi treviglioMVP, Emanuele Rossi: il centro italiano è il grande protagonista della gara. I palloni importanti di Treviglio, infatti, passano tutti dalle sue mani e lui non delude le aspettative. Chiude con 20 punti e 14 rimbalzi. GUARDIANO!

TABELLINI:

PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Parks 14, Bossi 11, Coronica ne, De Marchi ne, Ferraro ne, Pecile 5, Baldasso 4, Landi 8, Prandin 0, Pipitone 0, Canavesi 6, Zahariev 16; TIRI DA 2: 22/48; TIRI DA 3: 4/15; TIRI LIBERI: 8/11;RIMBALZI: 35 (Parks 17); ASSIST: 13 (Pecile 6);

REMER TREVIGLIO: Kyzlink 6, Sorokas 9, Marino 12, Rossi 20, Turel 4, Savoldelli 0, Chillo 7, Spatti ne, Ferri ne, Tambone 10; RIMBALZI: 36 (Rossi 14); ASSIST: 11 (Chillo 4); TIRI DA 2: 22/40; TIRI DA 3: 3/15; TIRI LIBERI: 15/26;

ETERNEDILE BOLOGNA – AURORA BASKET JESI 86 – 75

(28-15; 17-20; 20-22; 21-18)

Al Pala Dozza di Bologna coach Boniciolli parte con Daniel, Candi, Montano, Raucci e Italiano. Coach Lasi, invece, schiera Greene, Hunter, Paci, Santiangeli e Picarelli. Paci trova subito i primi punti del match per Jesi, ma Bologna pareggia immediatamente con Daniel, per poi allungare a +3 con CandiHunter la pareggia per l’Aurora e prova a tenere in partita i suoi. La Eternedile, però, scappa a +11 con un grande Montano. A metà periodo Daniel trova il +13 e la Fortitudo sembra far sua la partita. Gueye prova a ridurre lo svantaggio di Jesi, ma ItalianoCarraretto trovano subito il +15 per Bologna. Il primo periodo si chiude con i padroni di casa avanti per 28-15.

Nel secondo periodo Gueye prova a rimettere a -13 l’Aurora, ma Bologna resta sopra e arriva anche a +16 con la tripla di Montano. La Fortitudo sembra in pieno controllo, ma Jesi riesce a ridurre lo svantaggio e si porta a -9 grazie a BattistiLeggio. A metà periodo l’Aurora sembra poter riaprire la partita, ma i padroni di casa non ci stanno e riallungano in doppia cifra. Gli ospiti provano ancora a rientrare con GreeneSantiangeli trovando anche il -8, ma Bologna regge l’urto e grazie a Iannilli chiude il quarto in vantaggio di dieci punti. Il primo tempo finisce 45-35.

Al rientro in campo Hunter rimette nuovamente l’Aurora a -8, ma Candi spara la tripla del +11 e Bologna resiste ancora. La Fortitudo cerca di amministrare il match, ma Jesi è decisa a riaprirla. GreeneHunter, infatti, rimontano fino al -5 e i padroni di casa sono in difficoltà. Daniel rimette Bologna a +6 e Carraretto trova anche il +9, ma Greene non molla e a metà periodo Jesi è pericolosamente a -4. La reazione dei padroni di casa, però, non tarda ad arrivare. Montano toglie le castagne dal fuoco alla Fortitudo, che chiude a +8 il terzo tempo. Risultato sul 65-67.

Nell’ultimo quarto Iannilli trova il +10 per la Eternedile e allunga il vantaggio dei suoi. L’Aurora, dal canto suo, non vuole mollare e con Santiangeli si rifà sotto fino al -5. A metà periodo, però, Bologna allunga nuovamente a +7 con Sorrentino. Poi arriva anche il +10 con CarrarettoPaci non ci sta e non vuole mollare, tanto che riporta a -6 Jesi. Ma Italiano è deciso a far vincere la Fortitudo e con l’aiuto di Carraretto porta la sua squadra a +16. La partita finisce qua. L’Aurora tenta la disperata rimonta, ma non basta, è troppo tardi. Finisce 86-75.

La Fortitudo vince e rialza la testa e con questa vitoria raggiunge quota 12 punti in classifica, rimettendosi in corsa per i play-off. Per Jesi, invece, arriva l’ennesima sconfitta di una stagione storta. L’Aurora deve riprendersi in fretta se non vuole salutare troppo presto l’A2.

Matteo Montano è ufficialmente un nuovo giocatore della Fortitudo Bologna (ilrestodelcarlino.it).
(ilrestodelcarlino.it).

MVP, Matteo Montano: grande prova dell’italiano, che con le sue triple trascina alla vittoria la Fortitudo. 18 i punti finali per lui, conditi da 4 assist. TRASCINATORE!

TABELLINI:

ETERNEDILE BOLOGNA: Daniel 12, Candi 10, Montano 18, Raucci 2, Italiano 13, Pampani ne, Quaglia 2, Iannilli 5, Campogrande 0, Sorrentino 6, Carraretto 18, Valenti ne; RIMBALZI: 38 (Daniel 10); ASSIST: 22 (Italiano 5); TIRI DA 2: 20/36; TIRI DA 3: 12/24; TIRI LIBERI: 10/14;

AURORA BASKET JESI: Greene 17, Hunter 15, Paci 6, Santiangeli 13, Picarelli 0, Gueye 17, Battisti 2, Ciampaglia ne, Lucarelli ne, Moretti ne, Janelidze 2, Leggio 3; RIMBALZI: 29 (Paci 8); ASSIST: 12 (Greene 5); TIRI DA 2: 18/38; TIRI DA 3: 8/28; TIRI LIBERI: 15/18;

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.