A2: Renzi irreale, Piacenza e Cagliari superano i fanalini di coda

Serie A2 Recap

Questa sera, oltre al match del Pala Norda, sono state disputate altre tre gare: nel girone est, Piacenza ha espugnato il parquet di Brescia contro Orzinuovi, che ha rischiato di portare a casa il successo grazie alle magie di Adam Smith. Nel girone ovest, Cagliari e Trapani conquistano punti che danno ossigeno e rilanciano le ambizioni delle due compagini in ottica post-season, rispettivamente contro il fanalino di coda Napoli e la lanciatissima Tortona.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI-ASSIGECO PIACENZA 74-76

(15-19, 16-24, 25-15, 18-18)

Partita equlibratissima in quel di Brescia, dove Piacenza piazza il colpo esterno che certifica quasi aritmeticamente la salvezza dell’Assigeco. Gli ospiti sono stati avanti per tutta la prima parte di gara, poi hanno subito la rimonta guidata di Smith e Ghersetti, dal -12 al +4. Il finale punto a punto ha premiato Reati e compagni, più freddi nel gestire gli ultimi possessi. L’Agribertocchi rimane a quota 8 in classifica e domani guarderà con interesse il match di Jesi, che ospita Roseto, a pari merito con i lombardi in fondo alla classifica.

Orzinuovi: Strautins 2 (8 rim), Raffa 14, Ghersetti 19 (7 rim), Smith 23, Scanzi 5, Zanardi ne, Valenti ne, Zambon 4 (3 recuperi), Ruggiero 7, Iannilli 0, Yabre ne, Antelli ne. Coach: Alessandro Crotti

Piacenza: Guyton 17 (3 ass), Passera 8, Alredge 19 (12 rim, 5 ass), Infante 0, Formenti 4, Reati 9, Sanguinetti 7, Livelli ne, Oxilia 12, Seye ne, Amoroso ne. Coach: Cesare Riva

 PASTA CELLINO CAGLIARI-CUORE NAPOLI BASKET 98-81

(26-14, 25-25, 27-26, 20-16)

Vittoria importante per la formazione sarda, che si rilancia nella corsa ai primi otto posti, ma la classifica cortissima non lascia ancora ai rossoblu dormire sonni tranquilli. I padroni di casa trovano il canestro con continuità fin dall’inizio, mentre gli ospiti impiegano un quarto per carburare, poi se la giocano praticamente alla pari. Cagliari viene trascinata dalle triple di Keene e Rullo (7 in due) e dalla mostruosa doppia doppia di Stephens. Napoli si affida ai 68 punti del trio Mascolo-Turner-Thomas, ma raccoglie troppo poco dagli altri componenti del gruppo. Il futuro del Cuore appare sempre più lontano dalla serie A2.

Cagliari: Stephens 17 (17 rim), Allegretti 15, Rullo 17, Turel 9, Matrone 0, Bucarelli 4 (7 ass), Keene 23, Ibba 0, Rovatti 7, Ebeling 6, Angius ne. Coach: Riccardo Paolini

Napoli: Nikolic 0, Mastroianni 3, Ronconi 0, Vangelov 8, Puoti 0, Gallo 0, Mascolo 23 (8 rim, 7 ass), Caruso 2, Crescenzi ne, Turner 23 (6 rim, 5 ass), Thomas 22. Coach: Maurizio Bartocci

LIGHTOUSE TRAPANI-BERTRAM TORTONA 87-74

(22-26, 20-13, 25-17, 20-18)

Il successo scaccia-crisi per Trapani, che torna a muovere la classifica dopo un mese, arriva contro la vincitrice della Coppa Italia e quarta in classifica Tortona. Dopo una prima parte di gara sofferta, a causa di un Melvin Johnson on fire, i siciliani prendono il controllo della gara e dilagano nel secondo tempo. A decidere la partita ci pensa Andrea Renzi, con un trentello e 35 di valutazione in 30′, ben supportato da Jefferson con 23 e 9 assist. Non bastano i 29 punti di un superlativo Johnson per la Bertram, priva di Garri, che vede momentaneamente arrestarsi la sua corsa.

Trapani: Perry 6 (10 rim), Ganeto 7, Viglianisi 8, Jefferson 23 (9 ass), Mollura 11, Testa 0, Guaiana ne, Fontana 0, Bossi 2, Renzi 30 (7 rim), Simic 0. Coach: Daniele Parente

Tortona: Alibegovic 8, Spanghero 4 (5 ass), Gergati 3, Stefanelli 8, Sorokas 9 (8 rim), Quaglia 10, Apuzzo ne, Garri ne, Radonijc, Johnson 29. Coach: Lorenzo Pansa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 thought on “A2: Renzi irreale, Piacenza e Cagliari superano i fanalini di coda

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.