A2 Ovest: Latina supera Siena, Agrigento sbanca il campo di Legnano

Serie A2 Recap

Si chiude anche oggi con il resoconto delle partite di A2 Ovest, l’ennesima giornata del campionato LNP, la quarta di ritorno per la precisione; sulla lente di ingrandimento troviamo Latina e Agrigento che proseguono la loro marcia tenendo il passo delle altre compagini in zona playoff, a discapito rispettivamente di Siena e Legnano, le quali pagano una classifica sempre pericolante nei bassifondi.

I nerazzurri sconfiggono la formazione toscana, in una gara in cui riescono ad avere sempre il controllo del gioco e a toccare +12 prima del quarto finale; i biancoverdi le provano tutte per insidiare il vantaggio dei laziali, ma un Carlson in grande spolvero scaccia prontamente i fantasmi e trascina i suoi alla vittoria. L’americano è MVP della partita con una doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, ben coadiuvato da altri tre giocatori in doppia cifra (Baldassarre vicino alla tripla doppia), mentre ai senesi non bastano ben cinque uomini oltre i 10 punti con Ranuzzi top scorer da 17 punti e Morais con una prova da 15+7+6. Seconda vittoria di fila per la Benacquista, terzo KO nelle ultime 4 uscite per la Mens Sana. FINALE 89-84.

LATINA: Carlson 19 (+10rimb), Lawrence 17, Baldassarre 9(+10rimb +7ass), Fabi 8, Tavernelli 10, Cucci 13, Allodi 6, Cassese 7, Jovovic, Ambrosin ne, Hajrovic ne, Cavallo ne
SIENA: Morais 15 (+7rimb +6ass), Pacher 10, Marino 3, Ranuzzi 17, Lupusor 7, Sanguinetti 2, Prandin 3, Radonjic 13, Cepic 14, Del Debbio ne, Ceccarelli ne, Ricciardelli ne

 

Nonostante gli ultimi assalti disperati e la possibilità di andare all’overtime, Legnano cede all’ultimo tiro la partita ad Agrigento in una gara che ha visto i primi tre quarti divisi tra le compagini per una situazione equilibrata che presagiva un finale di partita infuocato: Agrigento ha preso il vantaggio, arrivando oltre i due possessi come margine di sicurezza, ma nel finale la tripla di Bortolani e la palla sanguinosa di Pepe hanno dato una speranza ai Knights sul 71-74 di riacciuffare gli avversari per andare oltre i regolamentari. La tripla di Thomas però non ha risposto alle preghiere biancorosse, sentenziando la vittoria in favore dei siciliani. Le prove di Cannon e Pepe risultano decisive (16 punti a testa), mentre non basta uno stoico Thomas da 28 punti ai lombardi. Terza V di fila per gli uomini di Ciani, Legnano ancora a secco di vittorie nel 2019. FINALE 71-74.

LEGNANO: Thomas 28, Raffa 15 (+7ass), Bortolani 17, Bozzetto 4 (+13rimb), Ferri 2, Serpilli 5, Bianchi, Corti ne, Berra ne, Corraini ne, Ballarin ne, Marazzini ne
AGRIGENTO: Bell 6, Cannon 16, Ambrosin 8, Pepe 16, Zilli 12 (+8rimb), Evangelisti 13, Fontana, Guariglia, Sousa 3, Cuffaro ne

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.