Abass guida la rimonta della Leonessa, Trieste cede di misura in terra lombarda

Serie A Recap

Basket Brescia Leonessa – Pallacanestro Trieste 76-74

(16-17; 18-20; 14-25; 28-12)

Il cuore oltre l’ostacolo è quello gettato da Brescia che, in una rocambolesca partita contro un’ostica e onorevole Trieste, riesce a tornare al successo: se nella prima parte di gara, la Leonessa riesce a reggere contro la formazione biancorossa, l’11-0 di parziale di ripresa degli ospiti spezza la partita nel terzo periodo con i giuliani che sembrano controllare al meglio le operazioni. Questo almeno fino agli ultimi minuti di gara quando Abass e Cain si prendono la squadra sulle spalle e la guidano prima alla rimonta e poi alla vittoria da cardiopalma con la schiacciata dell’atleta comasco.

La partita inizia in maniera subito molto equilibrata: Justice e Cain sono i due perni offensivi in un avvio di gara a ritmi piuttosto serrati; Jones prova a fare la differenza dentro l’area con i suoi mezzi atletici, ma Lansdowne risponde bene e al primo gong il punteggio recita 16-17. Due triple in successione di Laquintana e Lansdowne provano a dare una scossa in casa biancoblu, ma Trieste dimostra di volere la partita: Jones è una minaccia costante e a questo si aggiungono le triple di Cavaliero per il 24-30 dopo 4′ di frazione; il gioco corale della Leonessa non riesce a scalfire il vantaggio degli ospiti, che stavolta trovano in Hickman il nuovo protagonista, con i punti dell’americano che tengono a debita distanza i biancoblu prima dell’intervallo (34-37).

Alla ripresa del gioco, Trieste comincia a fare sul serio: il blackout di 4′ della Leonessa paga dazio con un 11-0 di parziale guidato da Jones coadiuvato da Da Ros e Justice; la tripla di Lansdowne smuove la retina per i biancoblu, ma ormai gli uomini di Dalmasson hanno saldamente in mano il controllo della partita. Il ritmo gara dettato dagli esterni giuliani impedisce alla formazione di casa di creare un break favorevole per riaprire il conto e arriviamo all’ultimo quarto con il 48-62 sul tabellone. Nonostante la reazione dettata da Horton in avvio di ultima frazione, il calo di ritmo e percentuali è ancora tutto a favore di Trieste (60-68), poi nel momento di maggiore difficoltà Abass infila tre bombe in successione che riaprono la partita (69-72): gli ospiti non riescono a rispondere a dovere e Cain a 60” dalla fine pareggia a quota 72. Gli ultimi minuti vedono la pressione salire: Hickman segna il nuovo +2 giuliano, Cain risponde dalla lunetta con un 2/2; sull’azione decisiva Hickman perde il pallone in penetrazione, Moss così lancia Abass che va a schiacciare il 76-74 con 2” sul cronometro. Fernandez ha l’ultimo tiro per vincerla, ma il secondo ferro non premia l’italo-argentino e Brescia ritrova così la vittoria.

 

BRESCIA: Veronesi ne, Zerini, Warner, Abass 20, Cain 18, Vitali, Laquintana 8, Lansdowne 12, Guariglia ne, Horton 6, Moss 6, Sacchetti 6

TRIESTE: Coronica ne, Cooke 4, Fernandez 7, Jones 14, Hickman 11, Cervi 2, Washington 4, Janelidze ne, Cavaliero 9, Da Ros 4, Mitchell 5, Justice 14

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.