Adam Silver chiarisce la sua dichiarazione sugli allenatori “anziani” in NBA

Home NBA News

Il commisioner NBA, Adam Silver, ha fatto un passo indietro sulla sua precedente dichiarazione a NBA on TNT sul fatto che probabilmente “alcuni allenatori” non possono sedere in panchina durante le partite una volta che la stagione riprenderà “per proteggerli”.

Adrian Wojnarowski di ESPN riferisce che secondo il capo allenatore dei Dallas Mavericks, Rick Carlisle – che attualmente ricopre la carica di presidente della NBA Coaches Association – Silver ha ritrattato la sua precedente dichiarazione:

“Ho appena parlato con Adam Silver e ha ammesso di aver sbagliato con la sua dichiarazione a NBA on TNT. La salute e la sicurezza dei nostri allenatori viene prima di tutto. È del tutto possibile che un allenatore sui 60 o 70 anni potrebbe essere più sano di qualcuno di quelli di 30 o 40 anni. La conversazione non dovrebbe mai riguardare esclusivamente l’età di una persona. Adam mi ha assicurato che avremmo lavorato insieme per aiutare a determinare cosa è sicuro ed equo per tutti i nostri coach”.

Numerosi allenatori di spicco della lega, tra cui Gregg Popovich (71) e Mike D’Antoni (69) degli Houston Rockets, sono in là con gli anni. Il rischio che questi allenatori contraggano il coronavirus è molto più elevato rispetto ai loro colleghi più giovani. Nonostante la lega abbia creato una vera e propria bolla a Disney World in Florida, rimane ancora il rischio – indipendentemente da quanto piccolo – di essere in qualche modo esposto al virus.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.