Adam Silver: lavoreremo in estate per limitare l’Hack-a-Shaq

NBA

NBA Board of Governors Press Conference

Da qualche stagione ormai si assiste sempre più spesso, in certe situazioni, al fallo sistematico lontano dalla palla per mandare in lunetta i “cattivi” tiratori di liberi: il cosiddetto Hack-a-Shaq. Questa situazione di gioco sta creando malumori tra i tifosi che a loro detta limita la spettacolarità di una partita. Il commissioner NBA Adam Silver ha dichiarato che in estate potrebbe cambiare il regolamento che prevede l’Hack-a-Shaq:

“Purtroppo devo ammettere che quanto visto negli ultimi tempi sta iniziando a diventare inaccettabile. Questo aumenta la convinzione che faremo dei cambiamenti già da quest’estate. Questa situazione tecnica va contro lo spirito del gioco e non è come noi (NBA) intendiamo il basket. Alcuni dicono che quei giocatori dovrebbero segnare i tiri liberi- e questo è vero – ma noi siamo una lega che fa anche intrattenimento”.

Silver fa riferimento soprattutto a giocatori come DeAndre Jordan e Andre Drummond che in questa stagione hanno più volte superato i 30 tiri liberi tentati in una partita (e non certo perchè se li sono guadagnati). Al momento comunque non ci sono proposte concrete sul tavolo e quindi non è ancora chiaro quali siano i cambiamenti che la NBA farà.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.