Adam Silver sulla crisi con la Cina: “Lo sport deve unire invece che evidenziare le differenze”

Home NBA News

Ha provato Adam Silver a placare una polemica che non accenna a fermarsi tra NBA e Cina, dopo il tweet di Daryl Morey di qualche giorno fa. La Lega sta rischiando di perdere molti introiti economici visto che il crescente mercato cinese le sta chiudendo diverse porte in questi giorni, in risposta al supporto del dirigente degli Houston Rockets ai movimenti di protesta di Hong Kong contro il governo. Inoltre Silver e la NBA nelle ultime ore hanno ricevuto diversi attacchi dai media statunitensi perché considerati troppo “morbidi” con la Cina, a differenza che in altre occasioni politiche, per proteggere i propri interessi.

Nel comunicato pubblicato poco fa, il commissioner ha parlato dei valori dello sport e di come questi debbano unire popoli con idee profondamente diverse, come sono quello americano e quello cinese, piuttosto che creare divisioni. Nel testo si legge: “E’ inevitabile che la gente in giro per il mondo, inclusi USA e Cina, avrà diversi punti di vista su diverse questioni. Non è compito della NBA giudicare queste differenze. In ogni modo, la NBA non si metterà nella posizione di dover regolare quel che giocatori, dipendenti e proprietari dicono o non dicono su queste questioni. Semplicemente non possiamo operare in questo modo”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.