Adams e la Virtus entrano nella storia: bianconeri imbattuti nel primo girone di EuroCup

Coppe Europee Eurocup

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-MORABANC ANDORRA 92-81

(23-19, 26-28, 26-22, 17-12)

La Virtus Bologna chiude imbattuta il girone di Eurocup, superando sul parquet amico Andorra nel recupero dell’ottavo turno. Dieci successi in altrettante uscite, come le triple realizzate (su dodici tentativi) da Adams, in quella che sicuramente resterà una serata storica per la sua carriera. La prestazione della guardia ex Malaga ha anche fatto passare in secondo piano quelle di Tessitori e Weems, autori di 15 e 18 punti. I bianconeri non sono riusciti a chiudere in anticipo la pratica, ma alla fine hanno controllato tutta la partita, senza aver mai dato la sensazione di aver perso la bussola. Riuscirà la Segafredo a rompere la tradizione per la quale tutti i team che avevano fatto percorso netto nella prima fase non sono riusciti a vincere il trofeo?

La Virtus aggredisce la partita con Adams e Gamble, ma gli ospiti rispondono presente e tornano avanti con un lungo parziale, chiuso dalla tripla di Jelinek. I padroni di casa cominciano a premere sull’acceleratore e ad aggiustare la mira da fuori, ed ecco che con gli arresto e tiro di Alibegovic e Pajola toccano addirittura il -8. La squadra di Navarro ha un sussulto che permette di dimezzare le distanze e rimanere in partita. La prima frazione si chiude sul punteggio di 23-19. Nel secondo quarto si gioca meglio e si segna con percentuali più alte del primo. Andorra continua a resistere alla pioggia di triple di Adams, e anzi con i liberi di Gelio e un’altra tripla di Jelinek rimette il naso avanti. A questo punto è la virtus a mettere insieme un parziale, firmato da Hunter e Weems, che vale il +9, ma gli ospiti martellano al tiro pesante (già 7 volte a segno) e la squadra di Djordjevic non riesce a scappare. A metà partita, le V-Nere conducono di appena due lunghezze, sul 49-47.

Sono i padroni di casa ad uscire meglio dagli spogliatoi, e ad allungare fino al +12 con altri due squilli di Adams e Tessitori. Anche questa volta, però, il break non è definitivo, perché gli ospiti rispondono con un immediato 6-0. La partita si trasforma in un All-star Game con alley-oop e passaggi a tutto campo da entrambe le parti, e il punteggio vede comunque avanti gli emiliani, anche se non di molto. La terza frazione di gioco termina 75-69 con la tripla di Hannah. Un 3+1 di Adams apre l’ultimo quarto, e dà un po’ di respiro agli uomini di Djordjevic, che tornano a +10. La Virtus sembra comunque in controllo, anche perché l’attacco di Andorra si è arenato rispetto al resto della partita. Jelinek prova a dare speranza per il finale realizzando la tripla del -6, ma a rispondere e certificare il successo della Virtus non può che essere Josh Adams, con il tre punti numero 10 della sua partita. Il punteggio finale è di 92-81.

Virtus Bologna: Tessitori 15, Deri, Abass 5, Pajola 3, Alibegovic 7, Markovic 2, Ricci 2, Adams 33, Hunter 5, Weems 18, Gamble 2. All: Sasa Djordjevic

Andorra: Pauli 5, Sy 4, Olumuyiwa 9, Llovet 8, Hannah 9, Gielo 10, Garcia 9, Colom 4, Jelinek 21, Pons 2. All: Ibon Navarro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.